“A nome mio e dell’intero Consiglio regionale della Calabria esprimo la profonda gratitudine e l’augurio di una pronta guarigione ai vigili del fuoco e ai poliziotti rimasti feriti nell’esplosione avvenuta durante l’incendio di una macelleria di Reggio”. Lo afferma il presidente dell’Assemblea legislativa calabrese, Nicola Irto, che aggiunge: “Sono vicino alle famiglie dei vigili e degli agenti che, nell’adempimento del dovere, hanno rischiato la vita. Siamo tutti ancora scossi e col cuore a lutto per la tragica morte di Nino Candido, vigile ed eroe reggino, avvenuta poche settimane fa nell’esplosione della cascina di Quargnento. Questo nuovo episodio ridesta quel dolore immane. Ci sono donne e uomini coraggiosi che lavorano spesso in condizioni di estremo pericolo. A ciascuno di loro - conclude Irto - va il nostro grazie, di vero cuore, per quanto fanno ogni giorno per garantirci sicurezza e libertà”.

“Mimmo Bova e’ stato un uomo coerente, una persona perbene, e ha rappresentato il volto pulito della politica e della Calabria”. E’ quanto afferma il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto, dopo aver appreso della scomparsa dell’ex parlamentare ed ex consigliere regionale di Roccella Jonica. “Mimmo e’ stato uno dei protagonisti della storia politica della nostra regione, nella quale si e’ sempre distinto per la signorilita’ che ha accompagnato le sue battaglie a tutela dei diritti, a sostegno degli ultimi e soprattutto a favore della sua terra, la Locride, che ha profondamente amato e per la quale non ha lesinato mai impegno e passione. Per me - aggiunge Nicola Irto - Bova era un punto di riferimento per la lucidita’ dell’analisi, il rigore dell’impostazione politica, l’equilibrio e la mitezza che lo caratterizzavano. Con lui - conclude Irto - se ne va un pezzo di storia della sinistra della Locride”.

"Sono addolorato. Profondamente. Oggi ho perso un maestro e un amico sincero. Ed è difficile per me, in questo momento, fare i conti con la commozione". E' quanto afferma il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, dopo aver appreso della scomparsa del professore Enrico Costa, docente emerito di Urbanistica dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria. Per Irto, Costa era "un punto di riferimento umano e culturale, che ha inciso molto nella mia formazione. Aveva una personalità straordinaria, complessa, poliedrica, che ha dato tanto alla città di Reggio e all'Università Mediterranea".
"Un intellettuale acuto - aggiunge il presidente del Consiglio regionale - che ha scelto Reggio per vivere la propria vita perché era innamorato di questa città e di questa regione. Aveva il Mediterraneo negli occhi, nel cuore e nella mente. La sua avventura tunisina, gli anni siracusani, poi la pionieristica esperienza che grazie al suo impegno ha portato alla nascita di Urbanistica a Reggio. Era un socialista convinto, orgoglioso delle sue idee che non ha mai rinnegato. Mi ha insegnato tanto. Mi ha fatto pensare. Ha contribuito a farmi guardare il mondo da un'altra prospettiva. Adesso se ne è andato. La terra gli sia lieve. Mi mancherà molto. Mancherà a tutti noi"

“La Calabria ha perso un giornalista di razza e un grande protagonista della vita pubblica. Paolo Pollichieni ha contribuito a ridestare l’attenzione dei cittadini e ad alimentare lo spirito critico della collettività sui temi più scottanti per la nostra regione”. Lo afferma il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che aggiunge: “Paolo era un calabrese orgoglioso delle sue radici. Una terra, la sua Locri, nella quale ha mosso i primi passi da cronista in una fase storica caratterizzata dalle faide e dallo strapotere dell’anonima sequestri. Anche per questo Pollichieni è diventato un punto di riferimento nel giornalismo impegnato contro la ‘ndrangheta. La sua scomparsa, dopo la dura lotta contro la malattia che ha affrontato con dignità, lascia un grande vuoto. Alla moglie Giovanna, ai figli Pietro e Luciano e alla redazione del Corriere della Calabria - conclude Irto - esprimo tutto il mio cordoglio”.

“Sono felice per Mario Oliverio, che attendeva la decisione della Cassazione, il cui esito positivo ha rappresentato per lui la conclusione di un momento molto faticoso, a cominciare dal piano umano”. Lo afferma il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che prosegue: “La Suprema Corte ha restituito la libertà, e assieme ad essa, la piena operatività al presidente Oliverio. Ritengo sia una notizia positiva non solo per lui ma per l'intera Regione sul versante dell’azione istituzionale e dei procedimenti amministrativi”.

f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Vicepresidente Consiglio regionale della Calabria

via Cardinale Portanova
89100 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
tel. 0965.880992

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi