1) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.47/10^ di iniziativa dei Consiglieri F. CANNIZZARO,F. SCULCO,N. IRTO,G. GIUDICEANDREA,S. ROMEO,G. NUCERA,A. NICOLÒ,O. GRECO,G. ARRUZZOLO recante: " Modifiche al Regolamento interno del Consiglio regionale "

2) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.48/10^ di iniziativa dei Consiglieri F. CANNIZZARO,F. SCULCO,G. GIUDICEANDREA,S. ROMEO,A. NICOLÒ,O. GRECO,G. ARRUZZOLO recante: " Referendum abrogativo, ai sensi dell'art. 75 della Costituzione e dell'art. 29 della legge 25 maggio 1970, n. 352, “Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa popolare”, degli articoli 38, commi 1, 1-bis e 5, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, “Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive”, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, nonché dell'art. 57, comma 3-bis, del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5,“Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo”, convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35, e dell'art. 1, comma 8-bis, della legge 23 agosto 2004, n. 239, “Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia”, introdotto dal decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, “Misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 83. "

3) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.49/10^ di iniziativa dei Consiglieri F. CANNIZZARO,F. SCULCO,G. GIUDICEANDREA,S. ROMEO,A. NICOLÒ,O. GRECO,G. ARRUZZOLO recante: " Referendum abrogativo, ai sensi dell'art. 75 della Costituzione e dell'art. 29 della legge 25 maggio 1970, n. 352, 'Norme sui referendum previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa popolare', dell'art. 6, comma 17, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 151, 'Norme in materia ambientale', come sostituito dall'art. 35, comma 1, del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, “Misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134 "

4) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.46/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: " Misure straordinarie per lo sviluppo dell'Area di Gioia Tauro - DDL per l'istituzione di una zona economica speciale (ZES) "

5) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.31/10^ di iniziativa dell'Ufficio di Presidenza recante: " Proposta di Regolamento della Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche nell'Area dello Stretto – (deliberazione U.P. n. 39 del 22.6.2015) "

6) Deliberazione Corte dei conti – Sezione regionale di controllo per la Calabria - n. 9/2015 – Relazione annuale leggi regionali 2014;

7) Deliberazione Corte dei conti – Sezione regionale di controllo per la Calabria - n. 45/2015 sul “persistente inadempimento degli obblighi delle relazioni tecnico-finanziarie a corredo delle proposte di legge, con ciò compromettendo lo svolgimento dei compiti che la legge ha assegnato alle Sezioni regionali di controllo della Corte dei Conti”;

8) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.50/10^ di iniziativa D'Ufficio recante: " Elezione del Presidente e del Vice Presidente della Commissione speciale di vigilanza "

9) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.51/10^ di iniziativa D'Ufficio recante: " Elezione del Consigliere Segretario della Commissione speciale di vigilanza "

10) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.52/10^ di iniziativa D'Ufficio recante: " Elezione del Presidente e del Vice Presidente della Commissione contro la ‘ndrangheta "

11) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.53/10^ di iniziativa D'Ufficio recante: " Elezione del Consigliere Segretario della Commissione contro la ‘ndrangheta "

12) Proposta di Legge n.76/10^ di iniziativa dei Consiglieri S. ROMEO,F. SCULCO,G. ARRUZZOLO,F. CANNIZZARO,G. GIUDICEANDREA,O. GRECO,A. NICOLÒ recante: " Modifiche alla legge regionale 5 gennaio 2007, n. 1 (Istituzione e disciplina del Consiglio regionale delle Autonomie locali) "

13) Nomine come da elenco allegato

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/hp4/index.asp?accesso=2&selez=attivita&organismoA=AULA&tipoA=direttaODG&leg=10&F_IDDati=576)Diretta[Diretta]46 kB

1) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.30/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: " POR CALABRIA FSE 2007-2013. Proposta di riprogrammazione del POR CALABRIA FSE 2007/2013 per il Piano di Azione Coesione. Presa d'atto e adempimenti "

Relatore: G. AIETA


2) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.43/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: " Adozione della nuova proposta di riprogrammazine del Por Calabria FESR 2007 - 2013 elaborata sulla base degli esiti del Comitato di sorveglianza del 31 luglio 2015 "
Relatore: G. AIETA


3) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.44/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: " POR Calabria FESR/FSE 2014/2020. Approvazione Documento "
Relatore: G. AIETA


4) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.45/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: " Programma Operativo Regionale FESR-FSE 2014/2020. Approvazione testo revisionato e relativi allegati "
Relatore: G. AIETA


5) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.28/10^ di iniziativa dell'Ufficio di Presidenza recante: " Riaccertamento straordinario dei residui ai sensi del comma 7, articolo 3, del D.Lgs. 23 giugno 2011 n. 118 e ss.mm.ii. Variazioni al bilancio di previsione 2015-2017 "


6) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.29/10^ di iniziativa dell'Ufficio di Presidenza recante: " Presa d'atto del conto consuntivo dell'esercizio finanziario 2014 "


7) Proposta di Provvedimento Amministrativo n.31/10^ di iniziativa dell'Ufficio di Presidenza recante: " Proposta di Regolamento della Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche nell'Area dello Stretto – (deliberazione U.P. n. 39 del 22.6.2015) "


8) Proposta di Legge n.31/10^ di iniziativa del Consigliere F. SCULCO recante: " Promozione della parità di accesso tra uomini e donne alle cariche elettive regionali "
Relatore: F. SERGIO


9) Proposta di Legge n.16/10^ di iniziativa del Consigliere N. IRTO recante: "“Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 16 aprile 2002, n. 19 (Norme per la tutela, governo ed uso del territorio – Legge Urbanistica della Calabria)”"
Relatore: N. IRTO


10) Proposta di Legge n.55/10^ di iniziativa del Consigliere M. D'ACRI recante: " Integrazioni alla legge regionale 11 maggio 2007, n. 9 'Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e finanziario (collegato alla manovra di finanza regionale per l'anno 2007, art. 3, comma 4 della legge regionale n. 8/2002)' "
Relatore: M. MIRABELLO


11) Proposta di Legge n.49/10^ di iniziativa del Consigliere M. D'ACRI recante: " Modifica alla legge regionale 26 febbraio 2010, n. 8 (Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e finanziario - collegato alla manovra di finanza regionale per l'anno 2010, art. 3, comma 4 della legge regionale n. 8/2002) "
Relatore: G. AIETA


12) Mozione n.39/10^ di iniziativa del Consigliere G. NUCERA recante: "Sulla incostituzionalità della legge statale n. 107 recante: 'Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti'"


13) Mozione n.38/10^ di iniziativa del Consigliere D. BEVACQUA recante: "Eventi alluvionali nell'area ionica cosentina'"

Il Presidente del Consiglio regionale Nicola Irto ha presieduto stamani a Palazzo Campanella la Conferenza dei presidenti dei Gruppi consiliari.
Introducendo la discussione, il Presidente Irto ha posto all'attenzione dei presidenti di Gruppo la necessita' di programmare l'attivita' istituzionale a conclusione della pausa estiva. Nicola Irto, a tal fine, ha proposto come prossime date per la convocazione del Consiglio regionale il 31 agosto ed il 17 settembre 2015, indicazioni approvate all'unanimita' dai rappresentanti dei gruppi consiliari. "Voglio innanzitutto esprimere compiacimento - ha detto il Presidente del Consiglio a conclusione della Conferenza - per la discussione approfondita e per il contributo fornito dai colleghi presidenti di Gruppo. La seduta del prossimo 31 agosto - ha continuato - sara' interamente assorbita, fatti salvi provvedimenti di particolare urgenza, dal confronto sulla Programmazione comunitaria 2014/2020. Il POR 2014/2020 - ha proseguito Nicola Irto - e' un appuntamento di straordinaria valenza politica la cui effettiva fruibilita' e spendibilita' potra' costituire una forte iniezione alla crescita economica della Calabria ed all'ammodernamento del suo capitale fisso sociale, materiale e immateriale, di guisa che la nostra regione, a completamento dei programmi e degli obiettivi individuati, sara' concretamente in rete con il resto, non solo del Paese, ma dell'economia globale. La seduta del 17 settembre - dice ancora Nicola Irto - e' stata individuata per il completamento degli assetti ordinamentali del Consiglio regionale, come le Commissioni consiliari. Va da se' - ha concluso Nicola Irto - che se nel tempo considerato dovessero emergere novita' di particolare rilievo politico ed amministrativo, il Presidente del Consiglio, con l'ausilio della Conferenza dei presidenti di Gruppo, valutera' le necessarie date e le opportune modifiche relativamente alla convocazione dell'Assemblea". Ai lavori della Conferenza dei presidenti di Gruppo ha partecipato il nuovo segretario generale del Consiglio regionale, Maurizio Priolo.

 

1) Emergenza rifiuti in Calabria:
Audizione:
avv. Peppino Vallone - Sindaco di Crotone e Presidente ANCI Calabria


2) Problematiche legate a fenomeni di dissesto idrogeologico in alcune porzioni del territorio nel Comune di Settingiano.
Audizione:
Rodolfo Iozzo - Sindaco del Comune di Settingiano


3) Proposta di Legge n. 53/10^ di iniziativa dei Consiglieri D. BEVACQUA, M. MIRABELLO, D. BATTAGLIA recante: "Esercizio della navigazione nel collettore artificiale di bonifica denominato Canale degli Stombi e nella portualità interna delle acque dei Laghi di Sibari"
Relatore: N. IRTO
Sono invitati i Consiglieri proponenti Bevacqua, Battaglia e Mirabello


4) Proposta di Legge n. 33/10^ di iniziativa del Consigliere O. GRECO recante: "Tutela e valorizzazione economica sostenibile dei paesaggi rurali tradizionali"
Relatore: N. IRTO
Sono invitati i Dipartimenti Bilancio, Programmazione ed Urbanistica

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/hp4/index.asp?accesso=2&selez=attivita&organismoA=4&tipoA=direttaODG&leg=10&F_IDDati=566)Diretta seduta[Diretta seduta]40 kB
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/attivit%C3%A0_commissioni/4Com/UpLoad/IX_10_IV_007_21072015.htm)Resoconto seduta[Resoconto seduta]108 kB

La complessità clinica dell'autismo e l'ampia variabilità dei modelli di ricerca hanno contribuito a creare disomogeneità nella presa in carico di tale problematica.
Nonostante sia l'autismo una patologia conosciuta da molto tempo, non sempre viene trattata con appropriatezza dalla rete sanitaria istituzionale.
Secondo le linee guida del ministero della salute n. 21 "Considerata la complessità e la gravità dei disturbi dello spettro autistico, che coinvolgono proprio le componenti psichiche che guidano lo sviluppo della dimensione relazionale e sociale così caratteristica della specie umana, è necessario che la gestione della patologia tenga conto dei vari elementi che concorrono alla complessità del quadro clinico: è auspicabile quindi che interventi specifici, competenze cliniche e interventi abilitativi e di supporto per il paziente e per la sua famiglia siano costruiti su buone prassi"
Lo scopo della presente legge è quella di mettere in risalto la necessità di una collaborazione fra servizi, istituzioni e famiglie, un programma politico per l'autismo, che preveda la creazione di una continuità di aiuti e servizi per tutto l'arco dell'esistenza, dando la possibilità alle famiglie di poter disporre di una rete di servizi accessibili già dai primi anni di vita del bambino, specifici e coerenti.
Gli interventi a sostegno dei soggetti affetti dalla sindrome del'autismo verranno attuati avvalendosi di specifiche professionalità sottoposte ad attività di formazione e aggiornamento in modo da garantire uno screening precoce dei casi sospetti, monitorare nel tempo i casi con diagnosi dubbia e l'evoluzione dei sintomi.
Poiché è accertato che proprio sulle famiglie, considerate attori principali del progetto terapeutico , ricade l'onere più alto dell'assistenza sia sul versante emotivo che su quello materiale, il presente progetto di legge intende garantire una rete di servizi a sostegno delle stesse attraverso l'erogazione di sussidi economici e la copertura delle spese per interventi di ausilio dal servizio sanitario.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/pl10/57.htm)Progetto di Legge[Progetto di Legge]62 kB

1) Emergenza rifiuti in Calabria:

Audizione
Ing. Domenico Pallaria - Direttore generale del Dipartimento Ambiente della Regione Calabria.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/attività_commissioni/4Com/UpLoad/IX_10_IV_006_02072015.htm)Resoconto seduta Commissione[Resoconto seduta Commissione]5 kB

1) Stato dei lavori sul Piano regionale rifiuti.
Audizione:
Ing. Domenico Pallaria - Direttore Generale Dipartimento Ambiente della Regione Calabria.

2) Problematiche legate al dissesto idrogeologico di alcune porzioni del territorio nel Comune di Mesoraca.
Audizione:
Sindaco del Comune di Mesoraca.

3) Approvazione Piani di Classifica.
Audizione:
Presidente Consorzio di Bonifica Basso Ionio Reggino.

4)  ESAME ABBINATO
- Proposta di Legge n. 41/10^ di iniziativa popolare recante: "Modifica alla legge regionale 23 luglio 2003, n. 11 avente ad oggetto 'Disposizioni per la bonifica e la tutela del territorio rurale. Ordinamento dei Consorzi di bonifica'"
- Proposta di Legge n. 45/10^ di iniziativa dei Consigli comunali di San Pietro in Amantea, Longobardi, Serra Aiello, Falconara Albanese, Fiumefreddo Bruzio, Lago recante: "Modifiche alla legge regionale 23 luglio 2003, n. 11 'Disposizioni per la bonifica e la tutela del territorio rurale. Ordinamento dei Consorzi di bonifica'"
Relatore: N. IRTO
Ai sensi dell'articolo 73 del Regolamento interno del Consiglio regionale della Calabria sono invitati per la proposta di legge n. 41/10^ i primi tre sottoscrittori del provvedimento e per la proposta di legge n. 45/10^ una delegazione dei Consigli comunali proponenti.
Sono invitati i Dipartimenti Ambiente, Agricoltura e Lavori Pubblici.

5)   Proposta di Legge n. 33/10^ di iniziativa del Consigliere O. GRECO recante: "Tutela e valorizzazione economica sostenibile dei paesaggi rurali tradizionali"
Relatore: N. IRTO

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/attività_commissioni/4Com/UpLoad/IX_10_IV_005_30062015.htm)Resoconto seduta Commissione[Resoconto seduta Commissione]5 kB

1)   Proposta di Legge n. 16/10^ di iniziativa del Consigliere N. IRTO recante: "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 16 aprile 2002, n. 19 (Norme per la tutela, governo ed uso del territorio – Legge Urbanistica della Calabria)"
Relatore: N. IRTO

Si comunica che il termine ultimo per la presentazione di eventuali emendamenti è fissato per lunedì 8 giugno 2015 alle ore 11:00.

Sono auditi:

1) Direttore Generale dell'Assessorato all'Urbanistica della Regione Calabria;
2) Direttore Generale dell'Assessorato al Bilancio della Regione Calabria;
3) Segretario Generale dell'Autorità di bacino della Regione Calabria.

2)   Proposta di Legge n. 33/10^ di iniziativa del Consigliere O. GRECO recante: "Tutela e valorizzazione economica sostenibile dei paesaggi rurali tradizionali"
Relatore: N. IRTO

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/attività_commissioni/4Com/UpLoad/IX_10_IV_004_10062015.htm)Resoconto seduta Commissione[Resoconto seduta Commissione]5 kB

Proposta di Legge - Istituzione del Garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale

La Regione Calabria, nonostante svariate proposte depositate nelle precedenti consiliature, è una delle poche regioni italiane ancora priva della figura del “Garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale”, essenziale per contribuire ad affrontare con senso di umanità e giustizia le continue emergenze del settore carcerario e per garantire condizioni detentive dignitose, oggi purtroppo inaccettabili come denunciate dai ripetuti moniti delle più alte personalità, civili e religiose, e dalle pronunzie di condanna rimediate dall’Italia in sede europea.

La Regione Calabria, ad oggi, nel suo vasto territorio, presenta – oltre ai centri per minori, ai centri di identificazione ed espulsione ed alle strutture sanitarie per trattamenti obbligatori – numero 12 strutture penitenziarie attive (di cui 10 Case Circondariale e 2 di Reclusione). Di esse ben cinque, secondo i dati aggiornati al 31 luglio 2014 del Ministero della Giustizia, presentano popolazione detentiva in eccesso rispetto ai posti disponibili (tasso di sovraffollamento ricompreso tra il 105% ed il 140%).
Ancora, la Calabria, secondo l’XI rapporto sulla detenzione diffuso il 17 marzo 2015 dall’Associazione Antigone, risulta al sesto posto nella graduatoria regionale per residenza delle persone detenute (5,73%), mentre è al terzo posto per nascita della popolazione carceraria (6,96%, unitamente alla Puglia).
La figura del Garante, modellata alle diverse esperienze regionali, risulta essere quella di un riferimento diretto – senza sovrapposizione e/o supplenza all’autorità giurisdizionale – per tutti coloro che si trovano privati, per ragioni di giustizia, della libertà personale. Quindi, figura di mediazione, dotato di autorevolezza istituzionale, autonomo sia rispetto all’amministrazione penitenziaria, sia rispetto all’amministrazione giudiziaria, indipendente, in grado di intervenire, di propria iniziativa ovvero su richiesta, per migliorare le condizioni detentive e per consentire, all’interno delle stesse strutture, l’esercizio dei diritti essenziali dell’uomo (vita, dignità, salute, religione, famiglia, istruzione, formazione, lavoro, risocializzazione).
Un organismo in grado di vigilare ed osservare costantemente, in maniera ravvicinata e diretta, il mondo “oltre le sbarre”, che abbia la possibilità effettiva di segnalare eventuali violazioni di legge alle autorità, amministrative e giurisdizionali, competenti.
Allo stesso tempo, il Garante deve svolgere un ruolo di promozione, di stimolo e di diffusione culturale del rispetto e della tutela dei diritti delle persone che si trovano in stato detentivo e comunque limitativo della libertà personale.
Ogni iniziativa in grado di “umanizzare il carcere” è un contributo essenziale alla funzione risocializzante e rieducativa che la nostra Costituzione assegna alla pena, con conseguenti effetti positivi per l’individuo e per la società che anela maggiore sicurezza e coesione sociale.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/hp4/contenuti/dett_istruttoriaI.asp?F_Legislatura=X&F_Numero=34&F_Tipologia_Atto=PL)Proposta di legge [Proposta di legge]10 kB

1) Proposta di Legge n.16/10^ di iniziativa del Consigliere N. IRTO recante: " Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 16 aprile 2002, n. 19 (Norme per la tutela, governo ed uso del territorio – Legge Urbanistica della Calabria) "
Relatore: N. IRTO

Audizione: dott. Bruno Boz Presidente del Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale.

2) Audizione:
Ing. Giuseppe Infusini Responsabile dell'Osservatorio Nazionale Amianto- Comitato provinciale di Cosenza.

3) Audizione:
Tommaso Laporta Sindaco del Comune di Botricello in ordine al dissesto idrogeologico.

4) Audizione:
Grazioso Manno Presidente del Consorzio di Bonifica "Jonio Catanzarese" in ordine ai seguenti argomenti:
 - Piano di messa in sicurezza del territorio per la diminuzione del rischio idrogeologico;
- Attività di forestazione;
 - Diga sul fiume Melito in Provincia di Catanzaro.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/attività_commissioni/4Com/UpLoad/IX_10_IV_003_12052015.htm)Resoconto seduta Commissione[Resoconto seduta Commissione]5 kB

MOZIONE n. 15 del 20/04/2015

Sull'avvio della seconda fase del bando per l'inserimento di disoccupati laureati nel mercato del lavoro

N. IRTO . Il Consiglio Regionale,

premesso che:
con Decreto del Dirigente Regionale del Dipartimento n. 10, Registro dei Decreti dei Dirigenti della Regione Calabria n. 14201 del 14/11/2011 (POR Calabria FSE 2007/2013. Asse II Ob, E l - E2; Asse III Ob. GÌ), viene approvato:
1. un avviso pubblico per l'assegnazione di una dote per la realizzazione di un percorso integrato finalizzato all'inserimento di disoccupati/inoccupati laureati nel mercato del lavoro;
2. manifestazione d'interesse per l'individuazione dei datori di lavoro disponibili ad ospitare i beneficiari della dote per la realizzazione di un percorso integrato finalizzato all'inserimento del mercato del lavoro;
tale bando prevedeva l'erogazione di un voucher dell'importo complessivo massimo di € 15.400,00;
la manifestazione di interesse è stata articolata in una formazione laboratoriale della durata di dodici mesi; scouting e formazione sul campo; orientamento, con successivo accompagnamento dei giovani nella scelta dello sbocco lavorativo (autoimpiego ovvero assunzione);
gli agenti che al termine del percorso di formazione avevano conseguito una valutazione positiva avevano stipulato un contratto di adesione e obbligo, che prevedeva, tra le diverse clausole, l'impegno, da parte degli stessi, di mantenere il requisito di disoccupazione e - sulla base delle competenze maturate - avrebbero potuto avvalersi di incentivi regionali destinati all'avvio di un lavoro autonomo sotto forma di prestito d'onore e microcredito o avrebbero potuto essere assunti dalle imprese o dai datori di lavoro che avevano aderito alla manifestazione di interesse;
in realtà, le aziende aderenti al suddetto bando, in parte a causa dei ritardi, in parte per sopravvenute e mutate esigenze delle stesse, non avevano più interesse all'assunzione degli agenti formati e per tali ragioni, la dislocazione degli agenti presso le suddette aziende non è mai stata effettivamente avviata;
a seguito dell'incontro del 15^04/2015 tra il Direttore Generale Reggente dott. Antonio De Marco e una rappresentanza degli agenti, le parti hanno convenuto che, previa verifica dei necessari requisiti, si procederà sia al saldo finale del Voucher spettante ad ogni agente che al rilascio della certificazione del titolo di Agente o Tutor di Impresa;

Impegna la Giunta regionale:

ad avviare la seconda fase prevista nel progetto, utilizzando tutti gli strumenti consentiti dal bando.

1) Proposta di Legge n.14/10^ di iniziativa del Consigliere G. MORRONE recante: " Regolamentazione eccesso di illuminazione pubblica e privata – contenimento dello spreco energetico "
Relatore: N. IRTO

2) Proposta di Legge n.16/10^ di iniziativa del Consigliere N. IRTO recante: " Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 16 aprile 2002, n. 19 (Norme per la tutela, governo ed uso del territorio – Legge Urbanistica della Calabria) "
Relatore: N. IRTO

3) Diga del Metramo
Audizioni:
- geom. Mario Masso, Sindaco del Comune di San Pietro di Caridà;
- dott. Carmelo Panetta, Sindaco del Comune di Galatro;
- dott. Filippo Zerbi, Presidente del Consorzio di Bonifica Tirreno Reggino.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.consiglioregionale.calabria.it/attività_commissioni/4Com/UpLoad/IX_10_IV_2_01042015.htm)Resoconto seduta Commissione[Resoconto seduta Commissione]5 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Segreteria Politica
via Marvasi 5/7
89128 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
cell. 333.1137422

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi