FINALITA’
Il bando Sport Missione Comune 2019 finanzia progetti definitivi o esecutivi di costruzione, ampliamento, riqualificazione ed efficientamento energetico di impianti sportivi.

SOGGETTI AMMESSI
Possono richiedere la concessione dei contributi i Comuni e/o le Unioni di Comuni.

INTERVENTI AMMESSI A CONTRIBUTO
Sono ammessi a contributo gli interventi relativi alla costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, ivi compresa l'acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva. I predetti impianti devono essere nella disponibilità comunale come risultante da titolo idoneo e per un periodo almeno pari alla durata dell’ammortamento del mutuo.

CARATTERISTICHE DEI PROGETTI
I progetti presentati per l’ammissione ai contributi in conto interessi devono essere almeno di livello definitivo, completi delle caratteristiche previste dal bando, ed essere regolarmente approvati dall’Ente che presenta l’istanza. Con riferimento ad interventi complessi che prevedono la realizzazione di diverse strutture sono ammessi a contributo anche interventi parziali (lotto funzionale) a condizione che la struttura realizzata sia funzionalmente autonoma ed efficiente (es. piscina nell’ambito di un centro sportivo).

RISORSE DISPONIBILI
Le risorse destinate al sostegno delle attività del presente Avviso pubblico sono di complessivi € 6.159.266,97 di contributi in conto interessi a valere sul “Fondo speciale per la concessione di contributi in conto interessi sui finanziamenti all’impiantistica sportiva”) e saranno utilizzate per il totale abbattimento del tasso d’interesse di € 40.000.000,00 (quarantamilioni/00) di mutui.
Ciascun mutuo potrà godere del totale abbattimento degli interessi sino all’importo massimo di € 2.000.000,00 (duemilioni/00). I piccoli Comuni (fino a 5.000 abitanti) potranno ottenere il totale abbattimento degli interessi, su uno o più mutui, sino all’importo massimo complessivo di 2 milioni di euro, i Comuni medi (da 5.001 a 100.000,00 abitanti non capoluogo) le Unioni dei Comuni e i Comuni in forma associata sino all’importo massimo complessivo di  4 milioni di euro e i Comuni capoluogo, i Comuni oltre i 100.000,00 abitanti non capoluogo e le Città Metropolitane sino all’importo massimo complessivo di 6 milioni di euro.

DURATA DEI PROGETTI E SPESE AMMISSIBILI 

I lavori relativi agli interventi ammessi a contributo dovranno iniziare entro il termine di mesi dodici dalla data di stipula del contratto di mutuo ed essere ultimati entro ventiquattro mesi dalla stipula del contratto di mutuo.
Le spese ammesse a contributo sono le seguenti:
- Lavori, opere civili ed impiantistiche;
- Spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, collaudi, diagnosi e certificazione energetica, ecc.);
- Spese strettamente correlate alla realizzazione del progetto sportivo (materiali e relativa mano d’opera, ivi compresi i componenti e le strutture già realizzate in fabbrica);
- Spese per l’acquisto di attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo;
- Spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati gli impianti sportivi, a condizione che la realizzazione dell’impianto sportivo faccia parte del progetto o del lotto funzionale ammesso a contributo;
- Spese per l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive;
- Spese per il rilascio dei pareri del CONI relativi al progetto o al lotto funzionale presentato;
- I.V.A.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE E DEI PROGETTI
Le istanze potranno essere presentate all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. aentro ill 05/12/2019. Ciascuna istanza dovrà essere relativa ad un solo progetto o lotto funzionale e sarà esaminata con procedura a sportello ed ammessa a contributo fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.creditosportivo.it/banditassozero/sportmissionecomune2019.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
Il Bonus Garanzia Giovani è stato prorogato da ANPAL anche per il 2019 e prevede delle agevolazioni per le imprese che intendono assumere giovani NEET entro il 31 dicembre 2019

Requisiti
Per beneficiare del bonus per le assunzioni effettuate nel 2019 è necessario che il giovane che si intende assumere rientri nella categoria dei NEET (acronimo di Not engaged in Education, Employment or Training) e che abbia i seguenti requisiti:
- età compresa tra 16 e 29 anni;
- iscrizione al Programma Garanzia Giovani;
- nessuna iscrizione ad altri percorsi di studio/stage e nessun impiego (a qualsiasi titolo) presso altre aziende.

Tipologie contrattuali
Il bonus Garanzia Giovani, anche noto come bonus Gagi, spetta per le assunzioni effettuate per tutto il 2019 con le seguenti tipologie contrattuali:
- contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione;
- contratto di apprendistato professionalizzante.

Entità del beneficio
Le imprese che assumeranno giovani NEET potranno beneficiare dello sgravio contributivo fino a 8.060 euro per 12 mesi.

Dotazione finanziaria
160 milioni di euro

Tipologia agevolazioni
L’agevolazione per l’assunzione di giovani under 29 può essere richiesta e fruita da datori di lavoro privati che procederanno alle assunzioni di giovani che svolgeranno il tirocinio Garanzia Giovani entro il prossimo 31 dicembre 2019, purché in regola con gli adempimenti base (Durc regolare, nessuna violazione del CCNL, ecc.)
Saranno agevolate con lo sgravio contributivo totale, ad esclusione di premi e contributi INAIL, le assunzioni di giovani NEET.
Le imprese che beneficeranno del bonus Garanzia Giovani 2019 avranno tempo fino al 28 febbraio 2021 per la fruizione dello stesso: l’importo dello sgravio riconosciuto dovrà essere fruito mensilmente, dura 12 mesi ed è pari ad un massimo di 8.060 euro di importo.
La possibilità di accedere agli sgravi, da fruire mediante conguaglio mensile sui contributi dovuti per ciascun lavoratore assunto, spetta anche in caso di contratto a tempo parziale. In tal caso l’importo del bonus riconosciuto sarà riparametrato in base all’orario di lavoro svolto dal giovane NEET.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.anpal.gov.it/Normative/Decreto-n581-28-12-2018.pdf)Avviso[Avviso]506 kB

Finalità
Finanziamento di iniziative educative proposte da istituzioni scolastiche sull’importanza della pratica sportiva a scuola.

Soggetti ammissibili
Possono partecipare le istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado singolarmente o in rete. Si può presentare un solo progetto come capofila o singolarmente, anche se si può far parte come partner di una rete che presenta un altro progetto.

Contenuti dei progetti
I progetti dovranno realizzare percorsi di educazione e formazione anche a carattere interdisciplinare su almeno una delle seguenti tematiche:
- valorizzazione delle attività ludico motorie a supporto degli allievi attraverso le quali sia possibile ampliare l’offerta formativa per potenziare una cultura del “benessere” e finalizzate all’acquisizione di sani stili di vita;
- promozione di percorsi interdisciplinari che aiutino gli allievi attraverso l’educazione motoria a comprendere il significato di azioni volte a contrastare comportamenti devianti (quali il bullismo e il cyberbullismo, la violenza e la violenza di genere, il doping, il razzismo) e a valorizzare lo sport inteso come solidarietà, onestà e rispetto per gli altri;
- valorizzazione di buone pratiche e atteggiamenti positivi che attraverso lo sport siano di sostegno agli allievi nella formazione della propria personalità;
- promozione dell’apprendimento delle discipline motorie attraverso modalità che coinvolgano l’intera comunità scolastica, stimolando l’attività di gruppo tra pari e al tempo stesso promuovere azioni di informazione e formazione del personale scolastico.

Contributo
Le risorse programmate per la realizzazione delle iniziative educative in questione sono pari ad € 600.000.
Ciascun progetto presentato dalle istituzioni scolastiche non potrà superare € 120.000. La commissione si riserva la possibilità di rimodulare i budget economici di uno o più progetti presentati.

Presentazione richiesta di partecipazione
Le domande dovranno essere inviate dalle istituzioni scolastiche al MIUR esclusivamente attraverso il portale www.monitor440scuola.it seguendo la relativa procedura guidata.

Termini presentazione
20 febbraio 2019

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.monitor440scuola.it/2019/01/pubblicazione-bando-avviamento-della-pratica-sportiva-d-m-721-2018-art-7/)Avviso[Avviso]0 kB

Obiettivi
La Regione Calabria per favorire l’alta formazione post-lauream ai fini dell’accrescimento delle competenze di chi è in cerca di occupazione e di coloro che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa, sostiene la partecipazione a Master di I e II livello, attraverso la concessione di un voucher a copertura totale o parziale dei costi d’iscrizione. In particolare, saranno incentivati i percorsi formativi coerenti alle 8 aree di innovazione, definite nella "Strategia regionale per la specializzazione intelligente” – (S3):
- Agroalimentare
- Edilizia Sostenibile
- Turismo e Cultura
- Logistica
- ICT e Terziario innovativo
- Smart Manufacturing
- Ambiente e Rischi naturali
- Scienze della Vita

Beneficiari
Le persone che alla data della presentazione della domanda, rispondono ai seguenti requisiti:
- hanno conseguito uno dei seguenti titoli di studio: Laurea, Laurea Specialistica/Magistrale, Laurea a Ciclo Unico, Diploma accademico AFAM di primo livello o secondo livello nonché titoli accademici equipollenti rilasciati da Università straniere;
- siano residenti in Calabria da almeno sei mesi alla data di iscrizione al Master e per tutta la durata dello stesso sino allo svolgimento dell’esame finale e conseguimento del titolo
- non abbiano beneficiato di altri contributi erogati dalla Regione Calabria per altri Master
- risultino iscritti o ammessi al Master per il quale si richiede il finanziamento.

Stanziamento complessivo
3 milioni di euro

Contributo massimo concedibile
L’importo massimo del contributo erogabile è:
- per i master di I livello pari ad € 1.500,00 (millecinquecento/00)
- per i master di II livello pari ad € 4.000,00 (quattromila/00)

Tipologia di master ammissibili
È possibile far domanda di voucher sul presente avviso per la copertura totale o parziale dei costi di iscrizione a Master di primo e secondo livello in Italia, erogati da:
- Università italiane pubbliche o private legalmente riconosciute;
- Istituzioni AFAM riconosciute;

Modalità di partecipazione
La presentazione della domanda per i master annualità 2019 deve avvenire entro il 31/03/2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/382/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Promuovere condizioni di regolarità lavorativa, contrastando il fenomeno dello sfruttamento lavorativo in agricoltura, il cosiddetto caporalato. Il bando finanzia progetti diretti al ontrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo prevedendo la presa in carico delle vittime o potenziali vittime di sfruttamento e il loro inserimento/reinserimento socio-lavorativo.

Soggetti Richiedenti
Regioni e Province autonome, Enti locali, soggetti del Terzo settore, Camere di Commercio, Associazioni di categoria, Università e istituti scolastici.

Destinatari finali
I destinatari finali sono cittadini di paesi terzi regolarmente soggiornanti sul territorio italiano, vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo.

Tipologia interventi
Verranno valutate positivamente le proposte progettuali che valorizzino la funzione sociale dell’agricoltura e che definiscano modalità di intervento dirette ad assicurare il coinvolgimento di destinatari di genere maschile e femminile e le reti territoriali tra diversi soggetti operanti nel contrasto al caporalato.
Le proposte progettuali possono riferirsi ad un solo territorio regionale o a diversi territori.
Ecco le linee di attività che i soggetti proponenti potranno sviluppare nell’articolazione delle proposte progettuali afferenti ad entrambi i Lotti:
- azioni di supporto all’emersione, al riconoscimento della protezione per sfruttamento lavorativo, anche attraverso la creazione di presidi mobili;
- azioni di orientamento dei destinatari su procedure amministrative, legali, tutele disponibili, opportunità formative e occupazionali;
- azioni formative volte a favorire la fuoriuscita dai “ghetti” attraverso l’inserimento in programmi di integrazione lavorativa, abitativa e linguistica (consolidamento competenze civico linguistiche, orientamento al lavoro, educazione e sicurezza stradale, salute e sicurezza sul lavoro, etc);
- azioni volte a creare, in collaborazione con i servizi per il lavoro, validi servizi di intermediazione volti a favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro ed agevolare le assunzioni
regolari dei lavoratori;
- azioni volte a favorire la complementarietà fra la stagionalità della domanda di lavoro nella filiera agroindustriale e le possibilità di occupazione e formazione professionale offerte dall’agricoltura sociale;
- attività di inclusione attiva, ovvero azioni di assistenza e integrazione sociale finalizzata ad accompagnare le persone vittime di grave sfruttamento in un percorso personalizzato di secondo livello

Entità del contributo
I contributi andranno a progetti che coinvolgano almeno 300 destinatari e che prevedano spese non inferiori a un milione di euro

Dotazione finanziaria
23 milioni di euro

Termini
06 maggio 2019

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.interno.gov.it/it/amministrazione-trasparente/bandi-gara-e-contratti/avviso-pubblico-12019-presentazione-progetti-finanziare-valere-fami-e-fse-prevenzione-e-contrasto-lavoro-irregolare-e-sfruttamento-nel-settore-agricolo)Avviso e allegati[Avviso e allegati]6 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Segreteria Politica
via Marvasi 5/7
89128 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
cell. 333.1137422

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi