La Regione Calabria ha indetto dei concorsi pubblici con lo scopo di effettuare nuove assunzioni di personale presso i Centri per l’Impiego regionali (CPI).
L’ente prevede di assumere 568 risorse con contratti di lavoro a tempo indeterminato e determinato. Le selezioni sono rivolte a candidati diplomati e laureati.

FIGURE PROFESSIONALI
n. 279 posti per Istruttore Direttivo Amministrativo – Finanziario (categoria D) a tempo pieno e indeterminato
n. 177 posti per Istruttore Amministrativo – Contabile (categoria C) a tempo pieno e indeterminato
n. 29 posti per Specialista in servizi per il lavoro (categoria D, posizione economica D1) a tempo pieno e determinato
n. 52 posti per Specialisti e Analisti (categoria D) a tempo pieno e determinato suddivisi tra i seguenti ruoli professionali:
– Specialista in servizi per il lavoro (37 posti);
– Specialista informatico (5 posti);
– Analista del mercato del lavoro (5 posti);
– Specialista comunicazione (5 posti).
n. 4 posti di Istruttore Direttivo Amministrativo-Finanziario (categoria D) a tempo pieno e indeterminato riservato ai soggetti disabili di cui all’art. 1, comma 1, della legge 68/1999,
n. 7 posti di Istruttore Amministrativo-Contabile (categoria C) a tempo pieno e indeterminato riservato ai soggetti disabili di cui all’art. 1, comma 1, della legge 68/1999
n. 20 posti di Collaboratore Professionale Amministrativo (categoria B) a tempo pieno e indeterminato riservato ai soggetti disabili di cui all’art. 1, comma 1, della legge 68/1999

SEDI DI LAVORO
I vincitori dei nuovi concorsi pubblici della Regione Calabria saranno inseriti presso la rete regionale calabrese dei Centri per l’Impiego che si compone di 15 CPI e 25 sedi locali o punti informativi afferenti ai CPI.
I Centri per l’impiego della Calabria sono presenti nelle città di: Castrovillari, Catanzaro, Cirò Marina, Corigliano Calabro, Cosenza, Crotone, Gioia Tauro, Lamezia Terme, Locri, Paola, Reggio Calabria, Rossano, Serra San Bruno, Soverato, Vibo Valentia. Inoltre, a Rende (Cosenza) è attivo anche un Centro per l’Impiego Universitario.

PROCEDURE SELETTIVE
Tutti i concorsi prevedono una selezione per titoli ed esami e la procedura selettiva è realizzata con il supporto di Ripam Formez PA
In particolare oltre la selezione per titoli è prevista una sola prova d’esame scritta svolta con il supporto di una piattaforma digitale e presso sedi decentrate.

DOMANDA
La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica, compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema “Step-One 2019”, entro il 30.01.2022

Allegati:
Accedi a questo URL (http://riqualificazione.formez.it/content/regione-calabria-selezione-totale-487-unita-personale-tempo-indeterminato-e-81-unita-tempo)Bandi di concorso[Bandi di concorso]0 kB

Oggetto
L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFISA), nel seguito anche solo “Agenzia” o “Amministrazione”, ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessive n. 275 unità di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato, per le esigenze della sede e delle articolazioni centrali e territoriali dell’Amministrazione

Ripartizione per qualifica
Codice A – n. 25 posti profilo professionale “Professionista Geometra”, con le seguenti competenze: competenza sulla sicurezza delle infrastrutture ferroviarie e stradali, dei relativi impianti, sicurezza nei luoghi di lavoro, con compiti di verifica e controllo.
Codice B – n. 131 posti profilo professionale “Funzionario Tecnico” con le seguenti competenze: esperti in sicurezza delle infrastrutture ferroviarie e stradali e dei relativi impianti, analisi del rischio, sistemi di gestione della sicurezza e normativa di settore, con compiti di verifica e controllo, metodologie e tecniche di progettazione e procedure autorizzative dei sottosistemi fissi e dei veicoli ferroviari, attività ispettiva e attività di verifica.
Codice C – n. 5 posti profilo professionale “Funzionario Geologo”, con le seguenti competenze: esperti in sicurezza delle infrastrutture ferroviarie e stradali, analisi del rischio, sistemi di gestione della sicurezza e normativa di settore con particolare riferimento alla geologia generale, applicata, strutturale, idrogeologia e monitoraggi geologici tecnici, con compiti di verifica e controllo.
Codice D – n. 2 posti profilo professionale “Funzionario Statistico”, con le seguenti competenze: esperti in analisi dei dati finalizzati al monitoraggio della sicurezza delle infrastrutture ferroviarie e stradali.
Codice E – n. 2 posti profilo professionale “Funzionario Tecnico esperto in fattori umani”, con le seguenti competenze: esperti in clima organizzativo, cultura della sicurezza ed analisi dei fattori umani, dei contesti organizzativi e delle dinamiche comportamentali finalizzati al miglioramento della sicurezza.
Codice F – n. 10 posti profilo professionale “Funzionario Informatico”, con le seguenti competenze: esperti in progettazione di sistemi informatici e di rete complessi, sicurezza informatica, big data, conoscenza di tecnologie innovative per la realizzazione di piattaforme di monitoraggio delle infrastrutture stradali e ferroviarie.
Codice G – n. 70 posti profilo professionale “Collaboratore Tecnico”, con le seguenti competenze: conoscenze nella sicurezza delle infrastrutture ferroviarie e stradali e dei relativi impianti, sicurezza nei luoghi di lavoro, supporto all’attività ispettive e attività di verifica.
Codice H – n. 10 posti profilo professionale “Collaboratore Informatico”, con le seguenti competenze: esperto in programmazione e sviluppo di applicazioni, gestione di basi di dati e reti e normativa di settore.
Codice I – n. 10 posti profilo professionale “Funzionario Amministrativo”, con le seguenti competenze: esperti in discipline giuridiche e contabili con particolare riferimento alla normativa specifica dell’Agenzia.
Codice J – n. 10 posti profilo professionale “Collaboratore Amministrativo”, con le seguenti competenze: competenze amministrativo-contabili con particolare riferimento alla normativa specifica dell’Agenzia.

Procedura concorsuale
Fase 1 - prova selettiva scritta in via informatica e in un’unica sede, ovvero in più sedi decentrate in funzione del numero delle domande di ammissione pervenute;
Fase 2valutazione dei titoli

Termini e modalità di partecipazione
Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso entro le ore 18,00 del 27 gennaio 2022 esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID) o la Carta di Identità Elettronica (CIE), compilando l’apposito modulo elettronico sul Sistema (Step-One 2019)

Allegati:
Accedi a questo URL (http://riqualificazione.formez.it/content/agenzia-nazionale-sicurezza-ferrovie-e-infrastrutture-stradali-e-autostradali-ansfisa)Bando e allegati[Bando e allegati]0 kB

FINALITÀ
Contribuire allo sviluppo e al rafforzamento di una concezione di “cittadinanza”, intesa come appartenenza alla comunità globale, concorrendo in modo pragmatico al cambiamento individuale e collettivo per la creazione di un mondo più sostenibile e giusto”

LOTTI E CARATTERISTICHE DELLE INIZIATIVE
Il bando, con l’obiettivo di valorizzare il diverso ruolo che ogni attore riveste nella promozione dell’Educazione alla cittadinanza globale, prevede 2 lotti:
Lotto 1 riservato alle Iniziative proposte dagli Enti Territoriali: le Iniziative proposte dovranno valorizzare il ruolo degli ET nella costruzione di percorsi attivi con enti e soggetti del proprio territorio e di altri territori, che valorizzino le specificità e le opportunità dei territori, che vadano oltre il carattere episodico e incardino in modo strutturato le Iniziative medesime nelle politiche, nei programmi, nei piani. Sarà essenziale l’attivazione di partenariati tra gli Enti Territoriali, senza limiti di confini e di tipologie di Enti coinvolti. Le Iniziative dovranno promuovere attività di coordinamento territoriale non solo tra Enti, ma anche tra i diversi attori (privato profit, autorità pubbliche, cittadinanza, organizzazioni del territorio, organizzazioni giovanili, mondo accademico, etc..) per rafforzare il tessuto sociale delle aree di intervento. Le Iniziative potranno altresì promuovere percorsi di formazione e informazione del personale impiegato dagli stessi Enti Territoriali; proporre percorsi di formalizzazione dell’ECG nell’ambito dell’insegnamento di Educazione civica in collegamento con gli Uffici scolastici regionali oltre a realizzare campagne tematiche di informazione e sensibilizzazione a livello territoriale.
Lotto 2 riservato alle Iniziative proposte dalle Organizzazioni della Società Civile: le Iniziative proposte dovranno valorizzare le competenze e l’esperienza acquisite, realizzando percorsi di formazione che coinvolgano docenti e studenti di ogni ordine e grado, famiglie, organizzazioni del territorio, associazioni giovanili, il settore privato profit, professionisti dell’informazione, etc. Ciò avverrà mediante l’applicazione delle metodologie peculiari dell’ECG, favorendo l’attivazione e l’apertura dal contesto di educazione formale a quello informale, coltivando l’esperienza e l’azione sul territorio. Le iniziative proposte attiveranno inoltre campagne di informazione e sensibilizzazione sui temi e aspetti rilevanti dell’ECG.
Le iniziative dovranno realizzarsi in Italia e dovranno avere durata ordinaria obbligatoria di 24 mesi.

SOGGETTI AMMISSIBILI
Lotto 1: Enti Territoriali (ossia Regioni, Province autonome di Trento e di Bolzano ed Enti Locali), che siano dotati di una struttura organizzativa preposta alla gestione di Iniziative ECG o, in alternativa, di un team, composto da un responsabile e da un gruppo di dipendenti/consulenti con adeguate competenze, preposto alla gestione dell’Iniziativa presentata.
Lotto 2: Organizzazioni della società civile ed altri soggetti senza finalità di lucro che alla data di scadenza della presentazione delle proposte, risultino regolarmente iscritte all’elenco di cui all’articolo 26, comma 3 della Legge n. 125/2014 e all’articolo 17 del D.M. n. 113/2015.

AMBITI DI INTERVENTO
- Rafforzare la conoscenza degli OSS dell’Agenda 2030 e la sua implementazione, oltre a sensibilizzare sui temi della solidarietà internazionale.
- Promuovere, azioni, comportamenti e forme di partecipazione attiva volti alla tutela dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla mitigazione dell’impatto antropico sull’ambiente naturale.
- Contribuire a contrastare fenomeni di odio, intolleranza e discriminazione valorizzando la diversità in ogni sua accezione e promuovendo l’interazione culturale, sociale ed economica, al fine di favorire il consolidarsi di una società inclusiva.
Per ciascun ambito di intervento, le Iniziative dovranno riferirsi agli OSS e ai Target dell’Agenda 2030 relativi specificatamente ad attività di Educazione alla Cittadinanza Globale e identificati nei Target 4.7, 12.8 e 13.3.

RISORSE DISPONIBILI ED ENTITÀ DEI CONTRIBUTI
Lo stanziamento totale è di 20 milioni di euro ripartito come segue:
- 7 milioni di euro per il Lotto 1;
- 13 milioni di euro per il Lotto 2.
Per il lotto 1 il contributo richiedibile non può essere superiore al 90% del costo totale dell’iniziativa e deve rispettare i seguenti limiti: deve non essere inferiore a € 150.000,00 e non superiore a € 600.000,00.
Per il lotto 2 il contributo richiedibile non può essere superiore al 90% del costo totale dell’iniziativa e deve rispettare i seguenti limiti: deve non essere inferiore a € 150.000,00 e non superiore a € 700.000,00.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La proposta deve essere inviata all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 13:00 del 9 febbraio 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://aics.portaleamministrazionetrasparente.it/contenuto12013_bando-ecg-2021_728.html)Bando e allegati[Bando e allegati]0 kB

Finalità
Portare i servizi digitali alle pubbliche amministrazioni, ai cittadini e alle imprese dell’Unione Europea: è questo lo scopo di Digital Europe, il programma di finanziamento UE per favorire la trasformazione digitale dell’Unione.
La Commissione europea ha pubblicato la prima serie di inviti a presentare proposte su questo programma, che erogheranno sovvenzioni per circa 415 milioni di euro per investimenti in infrastrutture cloud-to-edge, spazi dati, intelligenza artificiale, infrastrutture di comunicazione quantistica, miglioramento delle competenze digitali e in progetti che promuovono un Internet più sicuro, combattono gli abusi sessuali sui minori e la disinformazione

Destinatari
- Enti dotati di personalità giuridica stabiliti nell’UE o nei Paesi e territori d’oltremare connessi a uno Stato UE o nei Paesi terzi associati al programma;
- soggetti giuridici costituiti a norma del diritto dell’Unione e organizzazioni internazionali di interesse europeo.

Ambiti di intervento
I bandi sono 7, per complessivi 28 topic:
- Cloud Data and TEF (DIGITAL-2021-CLOUD-AI-01)
Rientra nell’O.S. 2 del programma, che mira a rafforzare le capacità di base dell'intelligenza artificiale (AI) dell'UE come motore cruciale per la trasformazione digitale dei settori pubblico e privato. Si ricollega alla strategia dell'UE sui dati, che ha sottolineato l'importanza di costruire un fiorente ecosistema di attori privati per generare valore economico e sociale dai dati, preservando nel contempo elevati standard di privacy, sicurezza ed etica. I tre principali filoni di azione (interconnessi tra loro) per il primo biennio del programma sono: la realizzazione di infrastrutture e servizi cloud-to-edge conformi alle norme dell'UE, compresa l'implementazione della struttura di test e sperimentazione (TEF) per edge-AI per il sostegno alla transizione verde grazie a tecnologie avanzate di elaborazione a bassa potenza; l'implementazione di un asse Dati per l'UE con un focus sulla creazione di spazi di dati comuni, basati sull'infrastruttura e sui servizi cloud-to-edge federati accessibili alle imprese e al settore pubblico in tutta l'UE; l'implementazione di strutture di test e sperimentazione (TEF) di riferimento per l'AI con un focus su quattro settori applicativi prioritari (salute, comunità intelligenti, produzione e agricoltura), che forniranno risorse comuni altamente specializzate da condividere a livello europeo.
La call contiene complessivamente 11 topic
Budget: 140 milioni di euro

- Accelerating best use of technologies (DIGITAL-2021-DEPLOY-01)
Rientra nell’O.S. 5 del programma che mira a implementare e utilizzare al meglio le capacità digitali strategiche in una serie di aree prioritarie specifiche. La call comprende complessivamente 4 topic che fanno riferimento a 2 assi: implementazione di una replica digitale e multidimensionale della Terra (sistema), che consenta a diversi gruppi di utenti di interagire con grandi quantità di informazioni naturali e socio-economiche (Destination Earth) e altre iniziative a sostegno del Green Deal; sostegno alla digitalizzazione del sistema giudiziario europeo e alla protezione, alla salute e all'assistenza dei consumatori e alla sperimentazione di soluzioni digitali di contrasto basate sull'intelligenza artificiale.
Budget: 9 milioni di euro

- Digital transformation (DIGITAL-2021-TRUST-01)
Una delle priorità del programma per il periodo 2021-2022 è la diffusione e il miglior uso delle capacità digitali, concentrandosi prioritariamente su aree come il sostegno al Green Deal, alle PMI e alle autorità pubbliche nella loro trasformazione digitale. Il bando contiene 4 topic, riguardanti gli hub nazionali e multinazionali dell'Osservatorio europeo dei media digitali (EDMO), i centri per un Internet più sicuro, la comunicazione di e-Justice tramite lo scambio di dati online (e-CODEX) e il passaporto dei prodotti digitali .
Budget: 37 milioni di euro

- Preparatory actions for Data Spaces (DIGITAL-2021-PREPACTS-DS-01)
Rientra nell’O.S. 2 del programma, che mira a rafforzare le capacità di base dell'intelligenza artificiale (AI) dell'UE come motore cruciale per la trasformazione digitale dei settori pubblico e privato e si ricollega alla strategia Ue sui dati che prevede che la Commissione investa in un progetto ad alto impatto che finanzierà infrastrutture, strumenti di condivisione dei dati, architetture e meccanismi di governance per fiorenti ecosistemi di condivisione dei dati e di intelligenza artificiale. Il bando contiene 3 topic, per il finanziamento di azioni preparatorie per spazi dati nell’agricoltura, nelle competenze e nel turismo.
Budget: 4 milioni di euro

- EU secure Quantum Communication Infrastructure (DIGITAL-2021-QCI-01)
Per trovare soluzioni ai problemi riguardanti la sicurezza delle reti di telecomunicazioni e dei dati che contengono, la Commissione sta collaborando con gli Stati membri e con l'Agenzia spaziale europea per la realizzazione di un'infrastruttura di comunicazione quantistica sicura (EuroQCI) che copra l'intera, che fornirà un modo senza precedenti per proteggere comunicazioni e dati, integrando prodotti e sistemi quantistici innovativi e sicuri nelle infrastrutture di comunicazione convenzionali, migliorandole con un ulteriore livello di sicurezza basato sulla fisica quantistica, ovvero la distribuzione delle chiavi quantistiche, con l’obiettivo di proteggere le risorse pubbliche di comunicazione dell'UE, in particolare le infrastrutture critiche e i sistemi di crittografia, dalle minacce informatiche. Il bando contiene 3 topic: creazione di un ecosistema industriale europeo per tecnologie e sistemi QCI sicuri; distribuzione di reti e sistemi QCI nazionali avanzati; coordinamento della prima implementazione di progetti nazionali EuroQCI e preparazione dell'infrastruttura di test e certificazione QKD su larga scala
Budget: 154 milioni di euro

- Advanced Digital Skills (DIGITAL-2021-SKILLS-01)
Rientra nell’O.S. 4 del programma che finanzia azioni che mirano a sostenere l'eccellenza degli istituti di istruzione e formazione dell'UE nelle aree digitali, anche incoraggiando la loro cooperazione con la ricerca e le imprese al fine di migliorare la capacità di coltivare e attrarre talenti digitali, promuovendo un ecosistema che contribuisca a guidare l'innovazione e le scoperte digitali. Il bando contiene 2 topic: uno per programmi di istruzione specializzati in aree di capacità chiave e un altro per Analisi avanzata delle competenze digitali
Budget: 72 milioni di euro

- European Digital Innovation Hubs (DIGITAL-2021-EDIH-01)
Il focus di questo bando, che contiene un solo topic, è la creazione di una rete di “European Digital Innovation Hubs” (EDIH), che dovrebbero coprire tutte le regioni d'Europa. Un polo europeo dell'innovazione digitale (EDIH) è una singola entità o un gruppo coordinato di entità con competenze complementari che supporta su larga scala la trasformazione digitale di imprese, in particolare PMI e mid-cap, e/o organizzazioni del settore pubblico che svolgono attività non economiche.
Con questo primo bando la sarà finanziata la rete iniziale degli hub
Budget: 240 milioni di euro

Termini presentazione
Per tutti i 28 topic dei bandi la scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è il 22 febbraio 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://ec.europa.eu/info/funding-tenders/opportunities/portal/screen/opportunities/topic-search;callCode=null;freeTextSearchKeyword=;matchWholeText=true;typeCodes=1,0;statusCodes=31094502;programmePeriod=2021%20-%202027;programCcm2Id=43152860;programDivisionCode=null;focusAreaCode=null;destination=null;mission=null;geographicalZonesCode=null;programmeDivisionProspect=null;startDateLte=null;startDateGte=null;crossCuttingPriorityCode=null;cpvCode=null;performanceOfDelivery=null;sortQuery=sortStatus;orderBy=asc;onlyTenders=false;topicListKey=topicSearchTablePageState)Avvisi e allegati[Avvisi e allegati]1 kB

FINALITA'
Il bando per il Servizio Civile Universale 2022 prevede la selezione di 56.205 operatori volontari da impiegare in 2.818 progetti.

REQUISITI
I candidati al Servizio Civile Universale devono possedere i seguenti requisiti :
- cittadinanza italiana oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea o di un Paese extra Unione Europea, purché regolarmente soggiornanti in Italia;
- aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il 28° anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
- non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

DURATA DEI PROGETTI
I progetti di Servizio Civile Universale, come riportato nel bando, avranno una durata compresa tra gli 8 e i 12 mesi. L’orario di servizio è pari a 25 ore settimanali oppure il monte ore annuo varia, in maniera commisurata, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi.

ASSEGNO MENSILE
Ai volontari sarà corrisposto un assegno mensile per lo svolgimento del servizio civile di Euro 444,30.
Per quanti saranno impegnati in progetti all’estero l’assegno è integrato da una specifica indennità, oltre alla fornitura del vitto e dell’alloggio

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E TERMINI
Come si legge nel bando, gli interessati al Servizio Civile Universale possono inviare la propria candidatura direttamente all’ente titolare del progetto prescelto entro le ore 14.00 del 26 Gennaio 2022 esclusivamente con modalità telematica attraverso la piattaforma digitale DOL.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.politichegiovanili.gov.it/comunicazione/avvisi-e-bandi/servizio-civile/bandi-di-selezione-volontari/bando-ordinario-2021/)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

via Cardinale Portanova

89123 Reggio Calabria

tel. 0965.880992

cell. 346.3694269

e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com

Privacy Policy

   

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi