Oggetto finanziamento
Erogazione di contributi per indagini e verifiche dei solai e controsoffitti degli edifici scolastici pubblici.

Destinatari
Possono presentare richiesta di finanziamento tutti gli enti locali proprietari di edifici pubblici adibiti ad uso scolastico di ogni ordine e grado.
Ogni ente locale può presentare la propria candidatura con riferimento a uno o più edifici scolastici di cui è proprietario o rispetto al quale abbia la competenza.
Qualora l’ente locale intenda procedere alla richiesta di contributo per diversi edifici scolastici, lo stesso deve presentare una distinta candidatura per ciascun edificio scolastico, pena l’esclusione dalla presente procedura.

Tipologie interventi
Sono ammesse a finanziamento le indagini e le verifiche relative sia a elementi strutturali sia a elementi non strutturali dei solai e controsoffitti.
Per le tipologie di indagini e di verifiche ammissibili a titolo esemplificativo si rinvia all’allegato capitolato tecnico.

Massimali contributo
L’importo massimo del contributo per le indagini e le verifiche relative agli elementi non strutturali e strutturali con riferimento a ciascun edificio scolastico ospitante scuole del primo ciclo di istruzione (infanzia, primaria e scuola secondaria di primo grado) è pari ad € 7.000,00.
L’importo massimo del contributo per le indagini e le verifiche relative agli elementi non strutturali e strutturali con riferimento a ciascun edificio scolastico ospitante scuole del secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado) è pari ad € 10.000,00.

Dotazione finanziaria
65,9 milioni di euro di cui euro 40.000.000,00 che potranno essere utilizzati dagli enti locali proprietari degli edifici scolastici al solo fine di finanziare verifiche e indagini diagnostiche relative a elementi strutturali e non strutturali di solai e controsoffitti con riferimento a immobili pubblici adibiti a uso scolastico e censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica ed euro 25.900.000,00, da ripartire successivamente, per interventi urgenti che dovessero rendersi necessari all’esito delle suddette indagini e verifiche sui solai e controsoffitti.

Modalità presentazione istanza e termini
Gli enti locali interessati, tramite il legale rappresentante o suo delegato, devono far pervenire la propria candidatura, utilizzando esclusivamente la piattaforma informativa a tal fine realizzata, denominata I.D.E.S. collegandosi al seguente link: https://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/fin-ind-diag.shtml

Termine candidatura
Ore 15.00 del giorno 29 novembre 2019

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuole-il-miur-stanzia-65-9-milioni-per-la-sicurezza-pubblicato-l-avviso-per-il-finanziamento-in-favore-di-enti-locali-di-verifiche-su-solai-e-contros)Avviso e capitolato[Avviso e capitolato]0.2 kB

I corsi di informatica ICT Passport offerti da ANPAL sono un’opportunità di formazione completamente gratuita, pensata per 672 ragazzi disoccupati o inoccupati, iscritti al programma Garanzia Giovani.
I 4 percorsi formativi verranno erogati in 11 Regioni e 15 Comuni e prevedono il rilascio di certificazioni riconosciute a livello internazionale.

Il progetto
ANPAL, Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro, promuove ICT Passport, il progetto che prevede l’erogazione di 4 corsi di formazione completamente gratuiti in ambito informatico, a cui possono partecipare 672 giovani iscritti a Garanzia Giovani.

Percorsi formativi
I percorsi formativi specialistici permetteranno di raggiungere i seguenti obiettivi:
PROGRAMMATORE JAVA
– Scrivere il codice in Java e di ottenere la certificazione Oracle OCA (Oracle Certified Associate), Java SE 8 Programmer Esame 1ZO-808;
– installare e utilizzare opportunamente i software necessari a progettare e realizzare codice Java;
– sviluppare codice Java basato sulla programmazione ad oggetti;
– leggere e utilizzare correttamente la documentazione Java della Sun.
WEB DEVELOPER
– Ottenere la Certificazione MTA Developer (Microsoft Technology Associated) per lavorare nel campo del Web;
– comprendere Core Programming, i Database, le Web Applications e le Desktop Applications;
– sviluppare codice basato sulla programmazione a oggetti;
– comprendere i principi generali dello sviluppo software.
Il corso Web Developer è composto di 3 corsi Microsoft: Software Development Fundamentals, HTML5 App Development Fundamentals, Software Testing Fundamentals.
ANDROID MOBILE DEVELOPER
– Ottenere la certificazione Android Application Developer per lavorare allo sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili;
– sviluppare componenti per applicazioni mobili su piattaforma Android;
– ingegnerizzare componenti per applicazioni mobili;
– adattare la documentazione;
– fornire supporto in fase di test e fasi successive;
– effettuare il debug dell’applicazione suggerendone il miglioramento.
DATA SCIENTIST
– Ottenere la certificazione MTA Database (Microsoft Technology Associated);
– analizzare i big data del database e trasformarli in informazioni utili;
– analizzare e visualizzare dati tramite programmi di elaborazione dati;
– comprendere i principi di Machine Learning;
– sviluppare applicazioni intelligenti e Bots.

Destinatari e requisiti
I corsi ICT del progetto ICT Passport sono rivolti a giovani disoccupati o inoccupati in possesso dei seguenti requisiti:
– età compresa tra 18 e 29 anni;
– non essere iscritti ad alcun corso di studi o di formazione;
– non essere inseriti in tirocini curriculari e/o extracurriculari o in altre misure del PON IOG;
– essere iscritti al programma Garanzia Giovani;
– avere residenza sul territorio nazionale.

Selezione
I giovani iscritti, saranno selezionati sulla base di colloqui.

Sedi e durata
I corsi di formazione gratuiti per giovani che vogliono lavorare in ambito ICT saranno erogati in 11 Regioni e 15 Comuni:
- Calabria: Reggio Calabria e Cosenza;
- Piemonte: Torino;
- Lombardia: Milano e Bergamo;
- Sicilia: Palermo;
- Veneto: Mestre e Padova;
- Emilia Romagna: Modena e Bologna;
- Toscana: Siena;
- Puglia: Bari;
- Marche: Macerata;
- Lazio: Roma;
- Campania: Salerno.
I percorsi hanno una durata di 128 ore alle quali si sommano 8 ore di orientamento scolastico.

Come partecipare
Gli interessati a partecipare ai corsi gratuiti ICT Passport possono compilare il form di iscrizione presente sull’apposito sito web del Progetto.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://ictpassport.com/)Link Iscrizione[Link Iscrizione]0 kB

La Regione Calabria ha pubblicato due nuovi avvisi per la realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi: uno destinato a Enti pubblici e l'altro a soggetti privati. Entrambi prevedono interventi che includono lavori e acquisto attrezzature o, per i soggetti privati, anche soltanto l'acquisto di attrezzature. 

Obiettivo
La Regione Calabria promuove e valorizza lo sport come strumento essenziale per il miglioramento dello stile di vita, nonché come elemento fondamentale per la formazione dei soggetti e per il benessere individuale e collettivo attraverso iniziative finalizzate alla realizzazione e riqualificazione degli impianti, al sostegno dei servizi, a favorire la collaborazione con soggetti pubblici e privati, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei cittadini alla pratica sportiva, ad attività fisico-motorie, in ambienti più sicuri e attrattivi.

Beneficiari
AVVISO ENTI PUBBLICI E SOCIETA’ A CAPITALE PUBBLICO
- Enti Pubblici calabresi;
- Società a totale partecipazione pubblica che abbiano nell'oggetto sociale la gestione di impianti sportivi (da qui in avanti “Società”).
AVVISO SOGGETTI PRIVATI
- Enti di promozione sportiva;
- Federazioni sportive;
- Associazioni benemerite sportive;
- Società e associazioni sportive dilettantistiche e altri soggetti riconosciuti dal CONI e/o dal Comitato Italiano Paraolimpico (CIP) in qualità di proprietari e/o gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica o privata a uso pubblico;

Linee di intervento
ENTI PUBBLICI E SOCIETA’ A CAPITALE PUBBLICO
La Linea di intervento 1 riguarda interventi di edilizia sportiva e acquisto attrezzature funzionali all’attività sportiva svolta negli impianti su cui si intende intervenire, aventi un costo inferiore a € 70.000,00, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a € 42.000,00, oltre eventuale contributo in conto interessi, ed una quota di cofinanziamento del richiedente minima del 40% del costo dell’intervento;
5. La Linea di intervento 2 riguarda interventi di edilizia sportiva e acquisto attrezzature funzionali all’attività sportiva svolta negli impianti su cui si intende intervenire, aventi un costo compreso tra € 70.000,00 ed € 200.000,00, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a € 100.000,00, oltre eventuale contributo in conto interessi, ed una quota di cofinanziamento del richiedente minima del 50% del costo dell’intervento e, comunque, non inferiore alla quota di cofinanziamento pubblico richiesto;
6. La Linea di intervento 3 riguarda interventi di edilizia sportiva e acquisto attrezzature funzionali all’attività sportiva svolta negli impianti su cui si intende intervenire, aventi un costo superiore a € 200.000,00, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a € 1.500.000,00, oltre eventuale contributo in conto interessi, ed una quota di cofinanziamento del richiedente minima del 60% del costo dell’intervento.
SOGGETTI PRIVATI
La Linea di intervento 1 riguarda interventi di edilizia sportiva e acquisto attrezzature funzionali all’attività sportiva svolta negli impianti su cui si intende intervenire, aventi un costo inferiore a € 70.000,00, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a € 42.000,00, oltre eventuale contributo in conto interessi, ed una quota di cofinanziamento del richiedente minima del 40% del costo dell’intervento;
4. La Linea di intervento 2 riguarda interventi di edilizia sportiva e acquisto attrezzature funzionali all’attività sportiva svolta negli impianti su cui si intende intervenire, aventi un costo compreso tra € 70.000,00 ed € 200.000,00, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a € 100.000,00, oltre eventuale contributo in conto interessi, ed una quota di cofinanziamento del richiedente minima del 50% del costo dell’intervento e, comunque, non inferiore alla quota di cofinanziamento pubblico richiesto;
5. La Linea di intervento 3 riguarda l’acquisto di attrezzature, funzionali all’attività sportiva svolta negli impianti di cui i soggetti proponenti sono proprietari e/o gestori/concessionari, aventi un costo inferiore a € 70.000,00, con una quota di cofinanziamento regionale in conto capitale non superiore a € 42.000,00, oltre eventuale contributo in conto interessi, ed una quota di cofinanziamento del richiedente minima del 40% del costo dell’intervento.

Dotazione finanziaria
AVVISO ENTI PUBBLICI E SOCIETA’ A CAPITALE PUBBLICO
€ 10.262.000 per l'erogazione di contributi in conto capitale, nonché ulteriori risorse pari a € 980.000 a copertura della prima annualità di un programma quindicennale per il pagamento dei contributi in conto interessi sui mutui concessi dall'Istituto per il Credito Sportivo,
AVVISO SOGGETTI PRIVATI
Per il perseguimento delle finalità del presente Avviso, è messa a disposizione una dotazione finanziaria pari a € 4.398.000 per l'erogazione di contributi in conto capitale, nonché ulteriori risorse pari a € 420.000 a copertura della prima annualità di un programma quindicennale per il pagamento dei contributi in conto interessi sui mutui concessi dall'Istituto per il Credito Sportivo,

Progetti ammissibili
Investimenti riconducibili ad una o più delle seguenti tipologie di intervento:
a) Interventi di adeguamento sismico o demolizione e ricostruzione di impianti esistenti;
b) Interventi di adeguamento degli impianti sportivi esistenti agli standard di sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche;
c) Interventi di adeguamento impiantistico per l’eliminazione di rischi, per l’ottenimento della certificazione di agibilità dell’impianto ed ai fini dell’adeguamento alla normativa antincendio;
d) Interventi di riqualificazione funzionale e potenziamento degli impianti sportivi esistenti, per migliorarne l’utilizzazione;
e) Interventi di completamento o ampliamento di impianti esistenti;
f) Interventi di efficientamento energetico;
g) Realizzazione di nuovi impianti sportivi nei territori in cui ne viene verificata l’insufficienza sulla base dell’ultimo censimento CONI.
2. Le suindicate tipologie di intervento devono riguardare impianti sportivi e/o strumentali all'attività sportiva, anche a servizio delle scuole, ivi compresa l'acquisizione delle aree e degli immobili relativi ad attività sportive

Spese ammissibili
• Terreni, entro i limiti del 10% del totale della spesa ammissibile
• Immobili, entro i limiti del 20% del totale della spesa ammissibile
• Opere murarie
• Macchinari, impianti ed attrezzature
• Investimenti immateriali (licenze, know - how o altre forme di proprietà intellettuale)

Importi massimi dei costi ammissibili
AVVISO ENTI PUBBLICI E SOCIETA’ A CAPITALE PUBBLICO
1. L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato a valere sul presente Avviso relativamente alla Linea 1 è pari a € 70.000
2. L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato a valere sul presente Avviso relativamente alla Linea 2 è pari a € 200.000
3. L’importo dei costi ammissibili del progetto presentato a valere sul presente Avviso relativamente alla Linea 3 deve essere superiore a € 200.000
AVVISO SOGGETTI PRIVATI
1. L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato a valere sul presente Avviso relativamente alla Linea 1 è pari a € 70.000
2. L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato a valere sul presente Avviso relativamente alla Linea 2 è pari a € 200.000
3. L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato a valere sul presente Avviso relativamente alla Linea 3 è pari a € 70.000

Intensità del contributo
AVVISO ENTI PUBBLICI E SOCIETA’ A CAPITALE PUBBLICO
Linea di intervento 1: massimo 60% e fino ad un importo massimo di € 42.000
Linea di intervento 2: massimo 50% e fino ad un importo massimo di € 100.000
Linea di intervento 3: massimo 40% e fino ad un importo massimo di € 1.500.000
AVVISO SOGGETTI PRIVATI
Linea di intervento 1: intensità massima di aiuto pari al 60% del costo dell'intervento e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 42.000
Linea di intervento 2: intensità massima di aiuto pari al 50% del costo dell'intervento e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 100.000
Linea di intervento 3: intensità massima di aiuto pari al 60% del costo dell'intervento e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 42.000

Domande
Le domande devono essere inoltrate tramite PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Termine presentazione istanze
11/11/2019

Valutazione
La procedura di selezione è a graduatoria. La valutazione delle domande sarà affidata ad una Commissione di Valutazione appositamente nominata dall’amministrazione regionale.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?3047)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità

Realizzazione di interventi di efficientamento energetico, tra cui efficientamento dell’illuminazione pubblica, risparmio energetico degli edifici pubblici, installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e sviluppo territoriale sostenibile tra cui mobilità sostenibile, adeguamento e messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche.

Beneficiari
Tutte le amministrazioni comunali del territorio nazionale.

Tipologia di aiuto
Contributo a fondo perduto.

Risorse finanziarie
500 milioni di euro, ripartiti tra i Comuni italiani in funzione del numero di abitanti residenti in ciascun Comune alla data del 1 gennaio 2018, come di seguito indicato:
- ai Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 50.000,00;
- ai Comuni con popolazione compresa tra 5.001 e 10.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 70.000,00;
- ai Comuni con popolazione compresa tra 10.001 e 20.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 90.000,00;
- ai Comuni con popolazione compresa tra 20.001 e 50.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 130.000,00;
- ai Comuni con popolazione compresa tra 50.001 e 100.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 170.000,00;
- ai Comuni con popolazione superiore compresa tra 100.001 e 250.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 210.000,00;
- ai Comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti è assegnato un contributo pari ad euro 250.000,00.

Termine inizio lavori
Il Comune beneficiario è tenuto ad iniziare i lavori entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza dal beneficio.

Modalità di erogazione del contributo
L’erogazione del contributo avviene in due quote: la prima, pari al 50% del contributo assegnato, a seguito della verifica da parte del Ministero del rispetto del termine di inizio lavori, mentre il saldo, pari alla differenza tra la spesa effettivamente sostenuta per la realizzazione del progetto e la quota già erogata, è corrisposto solo a seguito del collaudo dell’intervento realizzato.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/energia/comuni-progetti-di-efficientamento-energetico-e-sviluppo-territoriale)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

IL GRUPPO
Saipem è un’azienda italiana del Gruppo ENI specializzata nella realizzazione di infrastrutture per la ricerca di giacimenti di idrocarburi, la perforazione e l’attivazione di pozzi petroliferi, e la realizzazione di oleodotti. Oggi è leader a livello mondiale nel settore dei servizi per l’industria petrolifera onshore e offshore.
Saipem opera, attualmente, in 70 Paesi del mondo e conta oltre 34.400 dipendenti di 120 nazionalità diverse. Il Gruppo è entrato ufficialmente nel Global Compact ONU, una iniziativa delle Nazioni Unite nata per promuovere un’economia globale sostenibile, rispettosa dei diritti umani e del lavoro, della salvaguardia dell’ambiente e della lotta alla corruzione.

SAIPEM OFFERTE DI LAVORO
Durante l’anno, il Gruppo offre interessanti opportunità di lavoro in Italia. Le assunzioni Saipem sono rivolte, generalmente, a candidati a vari livelli di carriera. Anche a giovani laureandi e laureati, prevalentemente in discipline ingegneristiche, economiche e legali, e diplomati, soprattutto Periti Meccanici / Elettrici / Elettronici e Chimici, Ragionieri e Geometri, per i quali sono disponibili appositi programmi di formazione e sviluppo.
Gli inserimenti vengono effettuati, per lo più, tramite assunzioni a tempo determinato ed indeterminato. I candidati selezionati vengono assunti presso l’headquarter di San Donato Milanese o in altre sedi sul territorio nazionale. Per alcuni ruoli possono essere previste trasferte, anche a livello internazionale.
Ecco un breve excursus delle ultime ricerche in corso:
- Drilling Onshore Project Procurament Manager (PPRM);
- Onshore Drilling PMO Engineer;
- Fabric Project MGMT Engineer;
- Insurance Back Office Assistant;
- Subsea Pumps Package Technical MNG;
- Xsight Utilities Process Engineer;
- Epc Business Integration Engineer;
- Xsight Project Quality Engineer;
- Xsight Instrumentation Engineer;
- Advanced Tech. Engineer;
- Xsight Static Equipment Lead;
- Xsight Experience for New Graduates;
- LNG Process Engineer;
- Xsight Senior Materials Engineer.

RECRUITING ONLINE
La società del Gruppo ENI utilizza, tra i principali canali di reclutamento del personale, questa area dedicata alle carriere del proprio portale web, Saipem Lavora con noi. Attraverso questa sezione vengono segnalate le selezioni in corso presso l’azienda, sia in Italia che all’estero. I candidati interessati a lavorare in Saipem possono utilizzare la piattaforma per prendere visione delle offerte di lavoro attive, e di tutte le opportunità di inserimento per Diplomati, Studenti universitari e Laureati, Professionisti o Candidati internazionali, seguendo i link di accesso alle relative pagine di approfondimento.
Il sistema consente di rispondere online agli annunci di interesse, inserendo il cv nel data base aziendale.
Saipem pubblica le opportunità di impiego anche attraverso la pagina aziendale presente sul social network professionale LinkedIn.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.saipem.com/it/carriere)Link Saipem[Link Saipem]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Vicepresidente Consiglio regionale della Calabria

via Cardinale Portanova
89100 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
tel. 0965.880992

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi