Finalità
La finalità dell'avviso è quella di favorire azioni di promozione dell’immagine della Calabria attraverso il coinvolgimento delle associazioni e federazioni dei Calabresi nel mondo.

Soggetti destinatari
Possono presentare domanda di contributo a valere sul presente Avviso pubblico le associazioni e le federazioni di calabresi nel mondo iscritte al registro istituito, ai sensi dell'Art. 11 della L.R. 8 del 26 aprile 2018, presso l'ufficio regionale competente.

Iniziative finanziabili
Sono ritenute promuovibili le seguenti iniziative o tipologie di intervento:
a. produzioni e promozioni (anche tramite l’istituzione di appositi premi e rassegne) di video, cortometraggi, documentari, prodotti multimediali e pubblicazioni che descrivono la storia, la cultura, le tradizioni, il territorio, il patrimonio monumentale della Calabria; le ricostruzioni storiche possono anche riguardare la storia migratoria dei Calabresi (da realizzare anche sotto forma di percorsi virtuali e interattivi) così come le esperienze, le attività e le forme di aggregazione delle comunità calabresi nelle diverse regioni del mondo; è inoltre possibile prevedere un’attività di raccolta, selezione e catalogazione di documentazione storica, fotografica e biografica sull’emigrazione calabrese;
b. festival e rassegne musicali o di danze popolari da organizzare all’estero per promuovere la conoscenza delle tradizioni folkloristiche della Calabria e l’incontro con le tradizioni folkloristiche locali; le iniziative in questione possono anche prevedere eventi itineranti o l’istituzione di premi;
c. istituzione di premi da conferire a Calabresi residenti all’estero che si siano distinti in ragione di meriti professionali, culturali o politici; realizzazione dei relativi eventi pubblici di assegnazione dei premi;
d. manifestazioni per la promozione della cultura eno-gastronomica regionale; le iniziative in questione possono anche prevedere eventi itineranti o l’istituzione di premi così come stage e programmi dedicati alla divulgazione delle tecniche tradizionali utilizzate nella produzione e lavorazione di diversi prodotti (es. pane, dolci, salumi, conserve, liquori, ecc.); gli eventi e i programmi divulgativi possono anche essere progettati per essere veicolati attraverso i canali di comunicazione tradizionali (radio, tv, riviste specializzate, testi a stampa) o attraverso il web potendo prevedere altresì la presenza di chef e testimonial di richiamo;
e. manifestazioni e mostre aventi ad oggetto la produzione artigianale regionale con eventuali seminari o eventi dimostrativi (anche supportati da video e documentari) dedicati alla presentazione delle tecniche di lavorazione tradizionali in settori quali, ad esempio, l’oreficeria, la liuteria, la produzione di ceramiche e vasellame, la produzione di tessuti e tappeti, ecc.; gli eventi e i programmi divulgativi possono anche essere progettati per essere veicolati attraverso i canali di comunicazione tradizionali (radio, tv, riviste specializzate, testi a stampa) o attraverso il web potendo prevedere altresì la presenza di artigiani e testimonial di richiamo;
f. percorsi guidati alla scoperta delle opportunità di partnership economiche da realizzare nelle regioni di maggiore insediamento delle comunità dei Calabresi nel mondo; le iniziative in questione possono anche prevedere azioni di supporto e intermediazione a favore della nascita di partenariati istituzionali e commerciali e missioni ispirate al modello delle così dette diplomazie economiche;
g. creazione di siti web finalizzati a: far conoscere e promuovere le esperienze delle comunità dei Calabresi nel mondo; consentire forme di cooperazione a distanza tra le diverse comunità e tra queste e i corregionali in Calabria; favorire lo scambio di esperienze e sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi che riguardano la cittadinanza, la tutela dei diritti, i servizi garantiti dai consolati, la partecipazione politica, ecc.

Tempi di realizzazione
Le attività previste dal progetto devono essere realizzate entro il 31 marzo 2020.

Contributo concedibile
ll contributo massimo riconoscibile per ciascun progetto è di 20.000 euro.

Dotazione finanziaria
170.000,00 (centosettantamila/00).

Termini presentazione
Entro e non oltre le ore 12.00 del 40° giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria (ovvero del primo giorno lavorativo dopo il 40° se festivo), con qualunque mezzo atto allo scopo.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?13638)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Oggetto
Domande di sostegno/pagamento, annualità 2019, a valere sulle risorse previste dalla Misura 10 Intervento - 10.01.08 – “Salvaguardia delle razze animali autoctone minacciate di abbandono e presenti sul territorio regionale” e Misura 11 Intervento - 11.02.01 – “Pagamento per il mantenimento di metodi e pratiche biologiche”.

MISURA 10.1.8
FInalità
L’intervento 10.1.8 sostiene gli agricoltori o le associazioni di agricoltori che possono essere definiti agricoltori in attività e che assumono volontariamente gli impegni per la salvaguardia delle razze animali a rischio di erosione genetica
Il premio è erogato annualmente per un periodo di cinque anni a decorrere dall’anno di presentazione della domanda di sostegno iniziale.

Destinatari Misura 10.1.8
I destinatari dell’avviso sono agricoltori o associazioni di agricoltori che al momento della presentazione della domanda di sostegno possiedono i seguenti requisiti:
- sono agricoltori “in attività”,
- svolgono attività di allevamenti delle razze a rischio di erosione genetica individuate i cui capi siano regolarmente iscritti al registro anagrafico/libro genealogico.

Importo del premio Misura 10.1.8
Il sostegno è pari a 200 €/UBA/anno.

MISURA 11.2.1
Finalità
L’intervento 11.2.1 sostiene gli agricoltori che si impegnano volontariamente a mantenere i metodi e le pratiche di produzione biologica e che sono agricoltori in attività. Il sostegno consiste in un premio ad ettaro di superficie agricola
Il premio è erogato annualmente per un periodo di cinque anni a decorrere dall’anno di presentazione della domanda di sostegno iniziale.

Destinatari Misura 11.2.1
I destinatari dell’avviso sono agricoltori che hanno adottato e si impegnano a mantenere i metodi e le pratiche di produzione biologica e che al momento del rilascio della domanda possiedono i seguenti requisiti:
- sono agricoltori “in attività”.
- risultano iscritti nell’elenco degli operatori del settore biologico;
- hanno la disponibilità di una superficie minima ammissibile al premio di 2 ettari.

Premio Misura 11.2.1
Il premio base annuale ad ettaro è differenziato per coltura/gruppo di colture .

Dotazione finanziaria complessiva
Misura 10 - 2.500.000,00
Misura 11 - 5.000.000,00

Presentazione istanze
Le domande volte ad ottenere la concessione degli aiuti, formulate esclusivamente sugli appositi modelli predisposti dall’Organismo Pagatore ARCEA devono essere prodotte utilizzando la funzionalità on line messa a disposizione dall’O.P. ARCEA disponibile mediante il portale SIAN (www.sian.it), per il tramite di un Centro Autorizzato di Assistenza Agricola accreditato dall’OP ARCEA.

Termini presentazione
15/05/2019

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.calabriapsr.it/bandi/bandi-aperti/958-misura-10-pagamenti-agro-climatici-ambientali-misura-11-agricoltura-biologica-annualita-2019)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
Bonus per agevolare le assunzioni nel Mezzogiorno, reso operativo dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (Anpal) a partire dallo scorso anno. L’Anpal tramite la misura denominata ‘Incentivo Occupazione Sviluppo Sud‘.
L’agevolazione, che viene concessa per le assunzioni effettuate dal 1° maggio al 31 dicembre 2019, consiste nello sgravio totale dei contributi a carico dei datori di lavoro che assumono disoccupati. E’ rivolta alle aziende che decidono di assumere persone disoccupate nelle Regioni interessate dal provvedimento, ovvero Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Le agevolazioni previste valgono esclusivamente per i contratti di lavoro a tempo indeterminato e di apprendistato professionalizzante.
Il bonus è cumulabile con altri esoneri e sgravi previsti dalla normativa vigente.

Destinatari
Le agevolazioni per assumere disoccupati possono essere richieste da tutti i datori di lavoro privati, anche non imprenditori.
Gli incentivi possono essere concessi per l’assunzione di persone disoccupate
Per i giovani di età compresa tra i 16 e i 34 anni, è richiesto il solo requisito della disoccupazione. I lavoratori dai 35 anni in su, invece, devono essere anche privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi al momento dell’assunzione agevolata

Condizioni di assunzioni ammissibili
Le assunzioni, per essere incentivate, devono essere effettuata mediante contratto di lavoro a tempo indeterminato o di apprendistato professionalizzante, anche part time, tra il 1° maggio e il 31 dicembre 2019.
L’agevolazione è concedibile anche per la trasformazione a tempo indeterminato di contratti di lavoro, anche a scopo di somministrazione, ed è applicabile anche ai soci lavoratori di cooperative, se assunti con contratto di lavoro subordinato. L’attività lavorativa dovrà svolgersi in un dei territori previsti per l’applicazione dell’incentivo.

Benefici
L’incentivo riguarda i contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail, ed è fruibile mediante conguaglio sui contributi Inps, per un periodo non superiore ad un anno, a partire dalla data di assunzione. Può essere erogato fino ad un massimo di 8.060 Euro l’anno, per ciascun lavoratore assunto, in 12 rate mensili. Nel caso di orario di lavoro part time, il massimale viene ridotto in maniera proporzionale.

Ambito territoriale
I benefici possono essere riconosciuti per attività lavorative da svolgere nei seguenti ambiti territoriali del Sud Italia, indipendentemente dalla residenza dei lavoratori assunti:
REGIONI MENO SVILUPPATE
- Basilicata;
- Calabria;
- Campania;
- Puglia;
- Sicilia.
REGIONI IN TRANSIZIONE
- Abruzzo;
- Molise;
- Sardegna.

Presentazione istanza
Per richiedere le agevolazioni Inps, i datori di lavoro devono presentare una domanda preliminare di ammissione all’incentivo, attraverso un apposito modulo raggiungibile dal sito web dell’Inps, tramite l’area Portale delle Agevolazioni (ex DiResCo).
In caso di accoglimento della domanda di prenotazione dell’agevolazione, il datore di lavoro deve, se ancora non l’ha fatto, effettuare l’assunzione entro 10 giorni dalla data di comunicazione da parte dell’Inps dell’accoglimento e confermare la prenotazione effettuata. Se quest’ultima viene autorizzata dall’Inps, il richiedente sarà definitivamente ammesso al beneficio.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.ticonsiglio.com/wp-content/uploads/2019/02/decreto-anpal-n-178-del-19-04-2019_incentivo-occupazione-sviluppo-sud.pdf)Decreto ANPAL[Decreto ANPAL]0 kB

Obiettivo
Favorire il ricambio generazionale in agricoltura mediante l’inserimento di giovani nella conduzione di imprese agricole competitive.
Il bando è articolato in due lotti in base alla localizzazione geografica delle operazioni fondiarie. A disposizione 70 milioni di euro, di cui 35 milioni per le regioni del sud tra cui la Calabria.

Destinatari
Sono beneficiari delle agevolazioni i giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria, che intendono insediarsi per la prima volta in una impresa agricola in qualità di capo azienda e che presentino un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola articolato su un periodo di almeno 5 anni che dimostri la sostenibilità economica e finanziaria dell’operazione. Sono esclusi dalle agevolazioni i giovani che si insediano in aziende create dal frazionamento di aziende esistenti.
Più nel dettaglio i requisiti per accedere al bando sono:
- età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non ancora compiuti;
- cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
- residenza nel territorio della Repubblica Italiana;
- possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali, attestate da almeno uno dei seguenti documenti: – titolo di studio di livello universitario di indirizzo agrario; – titolo di studio di scuola media superiore in campo agrario; – esperienza lavorativa, dopo aver assolto l’obbligo scolastico, di almeno due anni in qualità di coadiuvante familiare ovvero di lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale; – attestato di frequenza con profitto ad idonei corsi di formazione professionale.

Agevolazioni
è concesso un contributo in conto interessi nella misura massima attualizzata di Euro 70.000,00 (settantamila/00) erogabile per il 60% alla conclusione del periodo di preammortamento e dunque all’avvio dell’ammortamento dell’operazione e per il 40% all’esito della corretta attuazione del piano aziendale allegato alla domanda di partecipazione.
Tale contributo è destinato a copertura parziale del mutuo (leasing finanziario), rimborsabile in rate semestrali posticipate, la cui durata del piano di ammortamento dell’operazione può, su domanda del richiedente, essere alternativamente di:
- 15 anni (più 2 anni di preammortamento)
- 20 anni (più 2 anni di preammortamento)
- 0 anni (comprensivi di 2 anni di preammortamento)

Cosa finanzia
Acquisto terreni dal valore di mercato di 250 mila fino a 2 milioni
A pena di esclusione, i soggetti richiedenti dovranno compilare
a. domanda di ammissione alle agevolazioni, completa della documentazione indicata nell’allegato A) al presente Bando;
b. descrizione della struttura fondiaria con particolare riferimento all’ubicazione e alle caratteristiche territoriali;
c. piano aziendale che dimostri la sostenibilità economica, finanziaria e ambientale dell’intervento fondiario in relazione allo sviluppo dell’attività agricola, articolato su un periodo di almeno 5 anni.

Presentazione domanda
La domanda potrà essere presentata entro il 27 maggio 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.ismea.it/primo-insediamento)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Figura richiesta

lL'ANPAL Servizi S.p.A. seleziona 3.000 laureati da inserire nei Centri per l’Impiego. La figura richiesta si occuperà di valorizzare tutte le opportunità offerte dai servizi nel territorio ‐ a partire dalle esigenze espresse dalle imprese e dalle opportunità offerte dal sistema di istruzione e formazione ‐ per permettere ai beneficiari di individuare e superare gli ostacoli che incontrano nel percorso verso la realizzazione professionale, l’autonomia economica e la piena integrazione sociale nella propria comunità”;

Retribuzione
Per questo ruolo è previsto un compenso - per tutta la durata della collaborazione (termine previsto al 30 aprile 2021) - pari ad un lordo di 27.338,76€ l’anno oltre a 300,00€ lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese per l’espletamento dell’incarico (spese di viaggio, vitto e alloggio).
Suddivisione dei posti per provincia
Le graduatorie del concorso per navigator sono su base provinciale.

Requisiti per la partecipazione
Possono aspirare a diventare navigator i laureati (magistrali) nelle seguenti discipline:
- scienze dell’economia (LM‐56 o 64/S)
- scienze della politica (LM‐62 o 70/S)
- scienze delle pubbliche amministrazioni (LM‐63 o 71/S)
- scienze economico aziendali (LM‐77 o 84/S)
- servizio sociale e politiche sociali (LM‐87)
- programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S)
- sociologia e ricerca sociale (LM‐88)
- sociologia (89/S)
scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM‐57 o 65/S)
- psicologia (LM‐51 o 58/S)
- giurisprudenza (LMG‐01 o 22/S)
- teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)
- scienze pedagogiche (LM‐85 o 87/S)
ovvero diploma di laurea (DL) secondo il “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell’Istruzione, mdell’Università e della Ricerca. Ovvero siano in possesso di altra laurea equiparata o equipollente
sulla base delle vigenti disposizioni normative. Si ritengono equipollenti a quelli suindicati anche i titoli di studio conseguiti all’estero, o i titoli esteri conseguiti in Italia, riconosciuti secondo le vigenti disposizioni.

Selezione
La selezione si compone di una sola prova selettiva con test a risposta multipla con 100 domande.

Come presentare la domanda
La domanda va presentata utilizzando la modalità telematica (disponibile cliccando il pulsante “Candidati”) presente sul sito dell’Anpal Servizi.
Per candidarsi bisogna però essere in possesso del Pin Inps, o in alternativa dello Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o del CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Termine partecipazione
Il termine per presentare la propria candidatura è fissato a mercoledì 8 maggio 2019, alle ore 12:00.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://selezionenavigator.anpalservizi.it/)Link sito ANPAL[Link sito ANPAL]0.1 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Consiglio regionale della Calabria
via Cardinale Portanova
89123 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
Fax: 0965.880637

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi