Finalità
Finanziamenti a tasso fisso per investimenti nell'efficienza energetica di impianti sportivi già esistenti.

Destinatari
Enti locali e Regioni

Spese ammissibili
ICS finanzia:
- risparmio energetico certificato (efficientamento delle bollette e dei consumi certificati),
- produzione di energia termica a maggiore efficienza,
- realizzazione di interventi che prevedano l’utilizzo delle fonti rinnovabili,
- produzione di energia attraverso sistemi ecocompatibili (fotovoltaico, cogenerazione etc),
- la realizzazione di manti in erba sintetica ad intaso vegetale al 100%.

Entità del contributo
Ad ogni progetto è offerto un mutuo a tasso fisso fino all'importo di 500.000 euro con durata massima dell'ammortamento a 20 anni
Il contributo consente il totale abbattimento degli interessi e il totale azzeramento delle spese di istruttoria.

Dotazione finanziaria
15 milioni di euro

Richiesta
La domanda va inoltrata all’indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e non sono previste scadenze

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.creditosportivo.it/banditassozero/mutuosport_verdecomune.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
La Regione Calabria intende realizzare un programma di eventi che possano contribuire ad una migliore e più efficace promozione dell’immagine della Calabria incidendo sull’offerta turistica in periodi ben definiti nel corso dell’anno. Gli eventi, il cui contenuto artistico culturale di qualità e in grado di competere in un più ampio circuito nazionale e internazionale, sono da ritenersi attrattori turistici perché capaci di accendere i riflettori sulla comunità locale, sul paesaggio, sulla tradizione e l’identità.
L’Avviso prevede l’attribuzione del marchio regionale dei grandi eventi e la concessione di un aiuto economico per la realizzazione dell’annualità 2020.

Beneficiari
I soggetti promotori di eventi artistico-culturali, pubblici o privati, che esercitano un ruolo di indirizzo culturale, sociale, economico e gestionale e sono responsabili delle scelte operate sia in fase di progettazione, sia di realizzazione dell’evento artistico culturale e che assumono inoltre la diretta responsabilità dell’attuazione dell’evento culturale nei confronti della Regione Calabria.

Caratteristiche del progetto
Sono ritenuti Grandi Eventi ai fini dell’attribuzione del marchio regionale e della concessione del contributo, i progetti aventi le seguenti caratteristiche:
a) che si realizzano all’interno di beni culturali, ambientali (ad esempio aree archeologiche, anfiteatri, musei, edifici storici, borghi, aree e parchi naturali etc.), centri storici e, più in generale, nei luoghi e località di maggiore attrattività turistica che hanno i requisiti necessari per la realizzazione di eventi.
b) i cui contenuti esprimono identità artistico culturale con carattere innovativo e di sperimentazione;
c) la cui programmazione ha come oggetto la storia, la letteratura, la musica, le produzioni originali, la drammaturgia, la cinematografia, la multidisciplinarità delle arti;
d) che hanno un alto profilo curriculare del soggetto proponente, della direzione artistica e della struttura organizzativa;
e) capace di coinvolgere la comunità locale, creando una forte connessione con il luogo in cui si svolge. Il grande evento deve, infatti, rappresentare in maniera unitaria e unica sia il contenuto artistico proposto sia le peculiarità del territorio che lo ospita;
f) capace di generare un indotto economico diretto e/o indiretto;
g) il cui programma della manifestazione ha una durata definita nel corso dell’annualità per un massimo di 10 giornate consecutive;
h) il cui periodo di svolgimento va dal giorno successivo alla presentazione della domanda fino al 31 dicembre 2020;
i) che propongono contenuti aventi un valore artistico culturale di particolare pregio, desumibili dalla presenza di ospiti di caratura internazionale e/o produzioni originali e/o opere prime, numero di appuntamenti all’interno del programma e qualità degli allestimenti.
j) che prevedano anche modalità di fruizione attraverso l’utilizzo di mezzi e piattaforme innovative e audiovisive e realizzano un prodotto audiovisivo della durata massima di 30 minuti, in grado di descrivere l’evento e al contempo promuovere il territorio sul quale lo stesso si realizza. Il soggetto proponente cede all’amministrazione regionale i diritti di utilizzo ai fini promozionali di detto prodotto audiovisivo.
k) che diventano attrattori, in virtù delle loro peculiarità, per un pubblico consapevole di appassionati di specifici generi incentivando la mobilità artistico culturale su scala nazionale e internazionale.

Spese ammissibili
Le spese ammissibili sono le seguenti:
1) i costi operativi collegati direttamente al progetto, all'attività artistico culturale, locazione o affitto di immobili, centri culturali, spazi, attrezzature e impianti, spese di viaggio, allestimenti, materiali, forniture con attinenza diretta al progetto; acquisto, noleggio di strumenti musicali, software e attrezzature.
2) le spese relative al personale impiegato cachet degli artisti, personale artistico, tecnico, curatori, esperti;
3) i costi dei servizi di consulenza e di progettazione degli eventi, direzione artistica, direzione tecnico-organizzativa, i costi per l'accesso a opere protette dal diritto d'autore e ad altri contenuti protetti da diritti di proprietà intellettuale, nel limite massimo del 20% dei costi totali ammissibili.
4) i costi per comunicazione e pubblicità dell’evento, nel limite massimo del 10% dei costi totali ammissibili;
5) i costi sostenuti per garantire la sicurezza e la salute pubblica anche in termini di prevenzione della diffusione del Covid-19;
6) i costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
7) spese relative ad allestimenti, alla personalizzazione e caratterizzazione del contesto urbano in cui l’evento si inserisce.

Contributo
I progetti saranno finanziati nella misura massima del 80% della spesa complessiva ritenuta ammissibile e per un importo massimo pari a Euro 300.000,00.

Dotazione finanziaria
2 milioni di Euro.

Domanda e tempistica
La domanda di partecipazione, completa della documentazione prevista, dovrà essere trasmessa in originale e in formato elettronico entro e non oltre le 12.30 del 28 luglio 2020.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/406/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Il bando Sport Missione Comune 2020 finanzia progetti di costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, ivi compresa l'acquisizione delle aree e degli immobili a tal fine necessari e comunque di quelli aventi destinazione di impiantistica sportiva.
L’iniziativa prevede l’erogazione di contributi in conto interessi sui mutui per gli interventi relativi ad impianti sportivi pubblici.

Soggetti ammessi
Possono richiedere la concessione dei contributi i Comuni, le Unioni di Comuni, i Comuni in forma associata, le Città Metropolitane, le Province e le Regioni.

Spese ammissibili
I lavori relativi agli interventi ammessi a contributo dovranno iniziare entro il termine di mesi dodici dalla data di stipula del contratto di mutuo ed essere ultimati entro ventiquattro mesi dalla stipula del contratto di mutuo.
- Lavori, opere civili ed impiantistiche;
- Spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, collaudi, diagnosi e certificazione energetica, ecc.);
- Spese strettamente correlate alla realizzazione del progetto sportivo (materiali e relativa mano d’opera, ivi compresi i componenti e le strutture già realizzate in fabbrica);
- Spese per l’acquisto di attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo;
- Spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati gli impianti sportivi, a condizione che la realizzazione dell’impianto sportivo faccia parte del progetto o del lotto funzionale ammesso a contributo;
- Spese per l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive;
- Spese per il rilascio dei pareri del CONI relativi al progetto o al lotto funzionale presentato;
- I.V.A.

Risorse disponibili
L’ammontare complessivo disponibile delle risorse da impiegare ammonta a € 25.701.430,92 (venticinquemilionisettecentounomilaquattrocentotrentavirgolanovantadue) di contributi in conto interessi.

Termini e modalità di presentazione
Le istanze dovranno essere trasmesse, a mezzo di posta elettronica proveniente da casella PEC dell’Ente richiedente, all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 05/12/2020.
La procedura di esame e di ammissione preliminare delle istanze ai contributi in conto interessi è a sportello ossia sarà effettuata rispettando l’ordine di arrivo delle istanze inviate.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.creditosportivo.it/banditassozero/sportmissionecomune2020.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
Consentire alle scuole del secondo ciclo di istruzione di realizzare centri didattici digitali volti a garantire e supportare l’accrescimento delle competenze degli studenti attraverso nuove metodologie di apprendimento anche in coerenza con le necessità di adeguamento degli spazi per ridurre il rischio da contagio.

Beneficiari
Istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione

Caratteristiche e contenuti delle proposte progettuali
Gli interventi devono essere destinati all’acquisizione di strumenti e dispositivi digitali per potenziare la didattica digitale, anche da concedere in comodato d’uso agli studenti che ne siano privi.
A titolo esemplificativo e non esaustivo, alla luce dell’emergenza epidemiologica in atto, la proposta progettuale si sostanzierà in un elenco di forniture quali:
- LIM, monitor touch screen e analoghe superfici di proiezione;
- personal computer fissi (desktop, all-in-one), personal computer portatili (laptop, notebook, netbook) e tablet dotati di microfono, speaker e web-cam, integrati o off-board (cioè acquistati separatamente e compatibili con il notebook/tablet);
- accessori e periferiche hardware (videoproiettori, tavolette grafiche, webcam, cuffie, microfoni, document camera, scanner,stampanti multifunzione);
- software e licenze per la realizzazione e/o l’uso di piattaforme di e-learning, mobile-learning, content-sharing, streaming, video-call di gruppo e web-conference, in una percentuale non superiore al 20% dei massimali di spesa previsi all’art. 6;
- internet key e modem-router 4G/LTE e altri accessori utili all’erogazione/fruizione delle attività formative sul cloud;
- apparati afferenti all’infrastruttura di rete per potenziamento della stessa (solo apparati senza necessità di costi di installazione o di adattamenti edilizi);
- armadi e carrelli per la custodia dei dispositivi digitali individuali all’interno dell’Istituzione scolastica.

Massimali di spesa per gli interventi
Ciascuna candidatura presentata dall’Istituzione scolastica non potrà superare l’importo complessivo di euro 10.000,00.

Dotazione finanziaria
29 milioni di euro

Termini e modalità di presentazione della candidatura
La presentazione della proposta progettuale avviene accedendo nell’apposita area all’interno del sito dedicato al PON “Per la Scuola”, denominata “Gestione degli Interventi” (GPU), collegandosi al seguente indirizzo: http://www.istruzione.it/pon/ e caricando la documentazione richiesta.
L’area del sistema Informativo predisposta alla presentazione delle proposte (GPU) e quella del sistema Informativo Fondi (SIF) 2020 predisposta per la trasmissione dei piani firmati digitalmente resteranno entrambe aperte fino alle ore 12.00 del giorno 26 giugno 2020.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.istruzione.it/pon/avviso_smart-class_secondo-ciclo.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
La Misura della Vendemmia Verde è inserita nel Piano Nazionale di Sostegno per il settore vitivinicolo (PNS Vino), relativo alla programmazione 2019/2023.
Considerate le significative difficoltà dell’intero comparto vitivinicolo, determinate dalla situazione emergenziale da Covid-19, emerge l’opportunità di attivare tale Misura per la corrente campagna 2019/2020 al fine di scongiurare il verificarsi di eccedenze di produzione e giacenze difficili da smaltire, con effetti negativi sulla gestione della prossima vendemmia 2020.

Beneficiari
Possono beneficiare dell’aiuto previsto dalla presente misura i conduttori di aziende viticole, siano essi imprenditori singoli o associati, in regola con le norme vigenti in materia di potenziale viticolo, che rispettano le norme sulla condizionalità e si impegnano a mantenere il vigneto in buone condizioni vegetative.

Entità dell'aiuto
Per la presente misura, limitatamente alla campagna 2019/2020, l’aiuto forfetario non supera il 60 % della somma dei costi diretti della distruzione o eliminazione dei grappoli e della perdita di reddito connessa a tale distruzione o eliminazione. P
er quanto riguarda i costi diretti per la distruzione o eliminazione dei grappoli si tiene conto di un costo pari a 9,00 €/100 kg per la distruzione manuale e 900 €/ha per la distruzione meccanica così come indicato nel Decreto Direttoriale Mipaaf n. 2862 del 08/03/2010.
L’aiuto verrà erogato direttamente dall’Organismo Pagatore ai produttori

Disponibilità finanziarie
1. La dotazione finanziaria complessiva, relativa al Programma Nazionale di Sostegno al settore vitivinicolo per la campagna 2019/2020, assegnata alla Regione Calabria con DM n.1188 del 21/02/2019, ammonta a € 4.581.532,09;
2. La disponibilità finanziaria per la Misura della Vendemmia Verde è data dalle economie derivanti dalle altre misure del PNS a livello regionale, nel rispetto del principio della flessibilità ed ammonta ad € 1.169.735,86.

Presentazione delle domande
Le domande di aiuto per la misura Vendemmia verde per la campagna 2019/2020 dovranno essere presentate in via telematica, all’OP AGEA responsabile dell’erogazione dell’aiuto

Termine presentazione
25 giugno 2020.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.calabriapsr.it/news/1304-vendemmia-verde-avviso-pubblico)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Vicepresidente Consiglio regionale della Calabria

via Cardinale Portanova
89100 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
tel. 0965.880992

Privacy Policy

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi