Oggetto
Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato nuovi avvisi di selezione per reclutare Volontari del SCN iscritti al programma Garanzia Giovani.

Destinatari
Possono partecipare ai bandi di selezione giovani di età compresa tra 18 e 28 anni, in possesso dei seguenti requisiti:
a) essere cittadini italiani;
b) essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea regolarmente residenti in Italia;
c) essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;
d) essere iscritti al Programma “Garanzia Giovani” (da effettuarsi sul sito internet www.garanziagiovani.gov.it), aver firmato il Patto di Servizio ed essere stati “presi in carico” dal CPI e/o Servizio competente;
e) non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata;
f) essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19 del decreto legislativo 150/2015 del 14 settembre 2015 e successive modifiche e integrazioni;
h) non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
i) non essere inseriti in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
l) non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare, in quanto misura formativa.
Ciascun giovane ha la possibilità di presentare una sola domanda di partecipazione e per un unico progetto di servizio civile da scegliere tra quelli inseriti nei bandi.
Può presentare domanda anche chi ha già svolto il servizio civile, chi ha partecipato al progetto sperimentale europeo IVO4ALL o chi è stato impegnato nei Corpi civili di pace.

Durata
La durata del servizio è di dodici mesi.

Assegno mensile
Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile di 433,80 euro.

Termini
Le domande devono essere indirizzate direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e devono pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 20 luglio 2018.
La selezione dei candidati è a cura di ciascun ente che realizza il progetto e che pubblicherà sulla home page del proprio sito tutte le informazioni necessarie.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari/2018_ggbandovolseiregioni/regione-calabria.aspx)Avviso e allegati[Avviso e allegati]30 kB

Obiettivi
La Regione Calabria mira ad aumentare la consapevolezza del valore della biodiversità e del paesaggio sostenendo azioni di informazione, comunicazione e sensibilizzazione sui temi ambientali.

Beneficiari
- Soggetti gestori, e loro raggruppamenti, dei siti Natura 2000;
- Soggetti gestori, e loro raggruppamenti, delle aree protette formalmente istituite (Parchi nazionali, regionali, aree naturali, riserve naturali, centri di recupero di animali selvatici);
- Soggetti già accreditati alla rete regionale INFEA;
- Soggetti con competenza ed esperienza in campo ambientali (comprese le Associazioni, senza fine di lucro, con comprovata esperienza nel settore della tutela ambientale, maturata in periodo antecedente alla data della pubblicazione del presente avviso pubblico);
I beneficiari devono possedere requisiti:
- Strutturali: disponibilità per almeno 3 anni di una sede stabile in Calabria con spazi e strutture all’aperto; possibilità di laboratori in sede con attrezzature scientifiche; dotazione minima informatica; congruità degli spazi e delle attrezzature; utilizzo di soluzioni per diminuire l’impatto ambientale; targa/insegna.
- Organizzativi e professionali: esperienza nelle attività di educazione ambientale in Calabria da almeno 3 anni; produzione di materiali didattici e divulgativi; sito web e pagine sui social aggiornate; partecipazione del responsabile e/o degli operatori ad attività di formazione e aggiornamento; presenza di 1 responsabile e almeno 2 operatori con esperienze specifiche; apertura al pubblico nei giorni feriali dalle 09.00 alle 13.00.

Destinatari
- Scuole dell’infanzia e primo ciclo dell’istruzione;
- Scuola secondaria di secondo grado: Istituti professionali; Istituti tecnici; Licei etc.
All’interno dei progetti possono essere previste iniziative per coinvolgere una platea più estesa.

Interventi ammissibili
Progetti di informazione, comunicazione e sensibilizzazione rivolti alle scuole. Le tematiche prioritarie degli interventi sono individuate in macrotemi:
- Multimedia e ambiente;
- Energie rinnovabili;
- Biodiversità e natura;
- Rifiuti e raccolta differenziata;
- Green jobs & green talents;
- Educazione civica ambientale e legalità;
- Educare al paesaggio;
- Non abusiamo del mondo.

Contributo
Il contributo concedibile è pari al 100% dell’importo complessivo delle spese ammissibili ed è qualificabile come sovvenzione a fondo perduto.

Stanziamento
€.1.500.000,00

Termini presentazione
3 ottobre 2018

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/369/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

 

Finalità
Il presente Avviso mira a sostenere l'inserimento e/o il reinserimento nel mercato del lavoro dei giovani disoccupati mediante l’erogazione delle seguenti misure di politica attiva del lavoro:
- servizi per il lavoro;
- percorsi formativi.
In particolare il bando mira alla valorizzazione e al potenziamento delle competenze digitali dei giovani disoccupati al fine di:
- aumentare la diffusione delle competenze digitali tra i giovani anche in relazione al rapido mutamento dei processi produttivi e gestionali delle aziende;
- aumentare il coinvolgimento delle aziende nei percorsi di formazione;
- ridurre il mismatch tra le competenze richieste dal mercato del lavoro e quelle offerte dai curricula scolastici e universitari, limitando la separazione tra i processi di istruzione e formazione e il sistema delle imprese;
- rafforzare la qualità e l’efficacia dell’offerta formativa attraverso lo sviluppo di azioni di valutazione delle performance in termini di esiti formativi e occupazione.

Soggetti beneficiari
Possono presentare domanda di finanziamento a valere sul presente avviso in forma associata tra di loro i seguenti soggetti rispettando l’articolazione tra partner obbligatori e facoltativi:
a) Università, ovvero singoli Dipartimenti universitari
b) Organismi di formazione;
c) imprese operanti nei settori collegati alle figure professionali previste nel presente avviso aventi sede legale e/o operativa sul territorio nazionale
Per ciascuna ATS proponente potranno essere ammessi a finanziamento sino ad un massimo di 10 percorsi formativi articolati su 2 edizioni per ciascun percorso.

Destinatari dell’avviso
I destinatari sono le persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti:
a) che non abbiano compiuto 36 anni al momento dell’avvio delle procedure selettive pubbliche
b) che siano disoccupate al momento dell’avvio del percorso formativo;
c) che siano residenti nella Regione Calabria al momento dell’avvio del percorso formativo;
d) che siano in possesso:
- titolo di istruzione secondaria di secondo grado oppure almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento (per le Qualifiche professionali di livello 4 EQF);
oppure
- titolo di istruzione secondaria di secondo grado oppure almeno 5 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento con responsabilità per attività di analisi, diagnosi, progettazione e valutazione (per le Qualifiche professionali di livello 5 EQF);
e) che abbiano ottenuto, presso i Centri per l’impiego, l’attribuzione di una delle quattro classi di svantaggio previste dal presente avviso (bassa; media; alta; molto alta)
I soggetti beneficiari dovranno selezionare i destinatari attraverso procedure selettive pubbliche articolate su due tipologie di parametri per l’attribuzione di un punteggio:
- oggettivi (Reddito ISEE, disabilità, donne, durata disoccupazione);
- soggettivi, relativi al possesso da parte del destinatario di competenze, abilità e conoscenze minime indispensabili a poter partecipare con profitto al percorso formativo

Contenuti del progetto formativo
I percorsi formativi sono finalizzati al conseguimento di un Attestato di qualifica professionale collegato alle seguenti figure professionali:
- Figure professionali afferenti al gruppo-livello B (tecnico) livello 4 EQF;
- Figure professionali afferenti al gruppo-livello C (responsabile) livello 5 EQF.
Le qualifiche acquisite al termine del percorso formativo potranno essere utilizzate per il riconoscimento di crediti formativi universitari (CFU) nei casi previsti dall’ordinamento universitario ed in conformità alla normativa di settore vigente.
Il percorso formativo prevede attività d’aula e stage in azienda. Lo stage può essere svolto in aziende aventi la sede legale o operativa sul territorio nazionale.

Figure professionali previste
- Tecnico della programmazione e dello sviluppo di programmi informatici (Developer);
- Tecnico della progettazione, implementazione e manutenzione di sistemi di gestione di database (Database Administrator);
- Responsabile analista dati (Data Scientist);
- Responsabile dei collaudi dei sistemi ICT (Test specialist);
- Tecnico delle attività di installazione, configurazione, manutenzione e riparazione di reti informatiche (System administrator);
- Tecnico delle attività di installazione, configurazione, collaudo, manutenzione e riparazione di sistemi di telecomunicazione (Network specialist);
- Responsabile della sicurezza di reti informatiche e della protezione di dati (ICT security specialist e Cyber Security Manager);
- Responsabile gestore delle comunità online (Digital/web community manager);
- Responsabile del design visuale (User Experience Designer); - Tecnico della robotica e dell’automazione (Robotic & Automation Engineer);
- Tecnico della comunicazione digitale (Digital Strategic Planner);
- Responsabile del marketing e delle strategie commerciali per la vendita on-line di prodotti o servizi (E-commerce Manager);
- Tecnico dei sistemi di insegnamento on-line (E-Learning Specialist);
- Tecnico installatore impianti domotici (Installatore di dispositivi domotici);
- Tecnico giuntista fibra ottica (Giuntista di fibre ottiche).

Servizi per il lavoro
In favore dei destinatari/allievi del percorso formativo l’operatore accreditato può erogare i seguenti servizi:
A1. Accoglienza, informazione e accesso ai servizi
A3. Accoglienza e Informazioni per datori di lavoro
B1. Orientamento specialistico e individualizzato
B2. Accompagnamento verso la crescita delle competenze
B3. Accompagnamento verso l’autoimpiego e auto imprenditorialità
D2. Accompagnamento al lavoro

Dotazione finanziaria ed entità del finanziamento
Le risorse disponibili per il presente Avviso ammontano a complessivi € 8.000.000,00

Termini domanda di finanziamento
I beneficiari (soggetti capofila dei raggruppamenti) interessati a partecipare al presente avviso dovranno proporre una domanda di finanziamento entro il 24 settembre 2018

Allegati:
Accedi a questo URL (http://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?2122)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Obiettivo
Valorizzare e promuovere in un’ottica di nuove strategie turistiche i borghi della Calabria, custodi di storia, identità e tradizioni, stimolando proposte e progetti che vengono direttamente dai territori.

Beneficiari
I Comuni della Regione Calabria.
Si può presentare una sola domanda per proposte progettuali riconducibili a uno o preferibilmente a più interventi tra quelli considerati ammissibili.

Interventi ammissibili
- Interventi di miglioramento dell'aspetto estetico dei luoghi e degli edifici pubblici e del tessuto insediativo, realizzati con materiali, sistemi e tecniche costruttive coerenti con i caratteri morfotipologici locali;
- Recupero e rifunzionalizzazione di edifici e spazi pubblici per la promozione del turismo ecologico, culturale ed enogastronomico;
- Rifunzionalizzazione di edifici pubblici a spazi espositivi dell’artigianato artistico e di qualità e di degustazione dei prodotti locali;
- Interventi sul verde pubblico, l'arredo urbano, l'interramento di cavi aerei, il cablaggio delle reti, la mimetizzazione di antenne e elementi che non si confanno alla storia urbanistica dei luoghi e l’abbattimento delle barriere architettoniche;
- Recupero e riqualificazione di spazi pubblici per favorire una maggiore accessibilità e mobilità interna al borgo;
- Recupero di immobili per la creazione di “ospitalità diffusa” da realizzare preferibilmente in partenariato con soggetti privati;
- Realizzazione e potenziamento di centri per l’offerta turistica, di servizi per l’accoglienza e di itinerari ricreativo/turistico-culturali;
- Iniziative ricreative, culturali e didattiche, in collaborazione con associazioni culturali, reti di imprese, Università, istituzioni scolastiche, per valorizzare gli attrattori culturali e specifici itinerari/reti culturali tematici;
- Creazione e potenziamento di Cultural e Creative Lab o Cantieri della Creatività in collaborazione con associazioni culturali, reti di imprese, Università, istituzioni scolastiche per la creazione di nuovi contenuti, servizi culturali e artistici;
- Interventi di promozione, anche intercomunale, di carattere turistico-culturale.
Gli interventi dovranno avere una componente di sperimentazione di modelli innovativi per la gestione delle infrastrutture, favorendo le sinergie con i soggetti privati e l’associazionismo.

Spese ammissibili
- Costi di realizzazione di opere pubbliche per il recupero e la rifunzionalizzazione di immobili inutilizzati, per la riqualificazione e l’adeguamento agli standard normativi di settore di immobili di proprietà comunale, incluse le infrastrutture di connessione se funzionali agli obiettivi del progetto, acquisto arredi e attrezzature;
- Costi per l’eliminazione di barriere architettoniche e per l’introduzione di soluzioni tecnologiche innovative per la riqualificazione energetica;
- Costi per il recupero e la riqualificazione di spazi pubblici finalizzati ad una maggiore accessibilità e mobilità interna al borgo;
- Costi per il miglioramento e l’adeguamento degli arredi e dei servizi urbani e per la manutenzione straordinaria dei luoghi pubblici;
- Costi per l’acquisizione, la riqualificazione e la rifunzionalizzazione di edifici in stato di abbandono o di degrado da destinare a finalità turistiche e culturali, acquisto arredi e attrezzature;
- Costi per il recupero e valorizzazione di beni culturali, storici e artistici;
- Costi per l’organizzazione di iniziative ricreative, culturali e didattiche e di interventi di promozione, marketing e comunicazione;
- Costi per la creazione e il potenziamento di Cultural e Creative lab o Cantieri della Creatività.

Stanziamento
100 milioni di euro

Contributo
Il contributo concedibile è pari al 100%. Il contributo massimo concedibile è di 1.500.000 euro.

Termini
21 settembre 2018

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/367/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
L’intervento sostiene investimenti finalizzati all’offerta di servizi di trasporto alternativo, socio assistenziali, culturali, ricreativi necessari ad assicurare un’adeguata qualità della vita nelle aree rurali più periferiche contribuendo a ridimensionare il fenomeno dello spopolamento.

Beneficiari
Sono ammessi a presentare domanda per ottenere il sostegno, gli Enti Pubblici in forma singola.
Ciascun proponente non potrà presentare più di una domanda di sostegno.

Condizioni ammissibilità
Il progetto, per essere ammissibile al sostegno, dovrà:
- ricadere all’interno dei comuni classificati dal programma come aree rurali “C e D”;
- riferirsi ad interventi da realizzarsi sulla base di piani di sviluppo dei comuni e dei villaggi situati nelle zone rurali e dei servizi comunali di base, ove tali piani esistano, ed essere conformi alle pertinenti strategie di sviluppo locale;
- essere accompagnato da un piano di gestione del servizio oggetto del programma di investimenti, pari almeno alla durata del periodo in cui vige l’obbligo di mantenimento del servizio (5 anni dalla data di erogazione del servizio);
- riferirsi ad interventi che devono corrispondere alla definizione di infrastruttura “su piccola scala”.

Tipologia investimenti
L’intervento si propone di agire attraverso tre tipologie di azioni, dalle quali ci si attende una riduzione del grado di isolamento delle popolazioni rurali dai “centri di offerta di servizi”, l’invecchiamento attivo della popolazione, il miglioramento della qualità della vita delle popolazioni che risiedono nelle zone rurali.
Gli interventi sostenuti sono relativi ad investimenti per l’allestimento e la fornitura di servizi innovativi (nuovi servizi per rispondere a fabbisogni emergenti, nuove modalità di erogazione, nuove modalità di gestione pubblico/privato) nei seguenti campi:
- uso di mezzi alternativi di sistemi di trasporto pubblico;
- invecchiamento attivo;
- servizi alla persona

Costi ammissibili
I costi ammissibili sono i seguenti:
a) adeguamento funzionale beni immobili di proprietà pubblica;
b) attrezzature e strumentazioni strettamente connesse ai contenuti dell’investimento;
c) mezzi per la mobilità;
d) hardware;
e) investimenti immateriali per l’acquisizione di programmi informatici, solo se collegati all’intervento;
f) spese generali collegate agli investimenti di cui ai punti precedenti, come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità. Le spese generali sono ammesse nel limite del 9% della spesa totale ammissibile dell’intervento agevolato.

Dotazione finanziaria
€ 6.000.000

Sostegno
Il sostegno, riconoscibile fino ad un importo massimo di euro 100.000,00, è concesso per la realizzazione di infrastruttura su piccola scala.
L’intensità dell’aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile sostenuta.

Termine presentazione
24/09/2018

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.calabriapsr.it/bandi/bandi-aperti/703-psr-calabria-2014-2020-bando-misura-7-intervento-7-4-1-investimenti-per-l-introduzione-il-miglioramento-o-l-espansione-di-servizi-di-base-a-livello-locale-annualita-2018)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Consiglio regionale della Calabria
via Cardinale Portanova
89123 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
Fax: 0965.880637

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi