Finalità
L’istituto per il Credito Sportivo per l’anno 2019 mette a disposizione degli Enti locali contributi in conto interessi sui mutui per interventi relativi a “piste ciclabili”

Soggetti ammessi
Possono richiedere la concessione dei contributi i Comuni, le Unioni dei Comuni ed i Comuni in forma associata, le Città Metropolitane e le Province.

Progetti ammessi
I progetti definitivi o esecutivi per i quali è possibile richiedere l’ammissione a contributo devono essere relativi a investimenti sulle piste ciclabili, i ciclodromi e le loro strutture di supporto.

Interventi ammessi a contributo
Sono ammessi a contributo gli interventi relativi alla costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento, messa a norma e in sicurezza di piste ciclabili

Risorse disponibili
Le risorse disponibili ammontano complessivamente a € 6.239.431,80 di contributi in conto interessi. Le predette somme saranno utilizzate per il totale abbattimento del tasso d’interesse di € 40.000.000,00 (quarantamilioni/00) di mutui concessi dall’ICS, da stipulare entro il 31/12/2019

Finanziamento
Ciascun Ente locale ammesso potrà godere del totale abbattimento degli interessi, su uno o più mutui, sino all’importo massimo complessivo di 3 milioni di euro che raddoppia a 6 milioni di euro se il beneficiario è un’Unione di Comuni o Comuni in forma associata, un Comune capoluogo, una Città metropolitana o una Provincia. Gli importi di mutuo eccedenti i predetti limiti saranno concessi a tassi agevolati da un contributo in conto interessi dello 0,70%.

Modalità di presentazione e termini
Le istanze potranno essere presentate all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 5 dicembre 2019.
Ciascuna istanza dovrà essere relativa ad un solo progetto o lotto funzionale e sarà esaminata con procedura a sportello ed ammessa a contributo fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.creditosportivo.it/banditassozero/comuniinpista2019.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Gruppo FS italiane organizza un nuovo Recruiting Day #MoveYourTalent per selezionare persone dinamiche e brillanti.
Ferrovie dello Stato Italiane è la più grande azienda italiana che si occupa del trasporto su rotaie di merci e persone. Nata nel 1905 attraverso il processo di statalizzazione di molte ferrovie italiane, oggi l’azienda è diventata la prima holding italiana attiva nel settore delle infrastrutture e dei trasporti ferroviari.

Finalità selezione
Il Gruppo FS italiane ricerca persone dinamiche e brillanti per garantire la migliore qualità di servizio in termini di capillarità territoriale nazionale, puntualità, sicurezza e comfort, ponendo il passeggero sempre al centro di ogni processo decisionale.

Modalità di partecipazione
Le registrazioni per il Recruiting Day saranno aperte fino al 1 aprile.

Procedura selezione
I candidati che supereranno la selezione digitale parteciperanno a una giornata di assessment a Roma il 16 e il 17 aprile.
Il 16 aprile si terrà il recruiting day per le selezioni di RFI.
Il 17 aprile si terrà il recruiting day per le selezioni di Italferr e Ferservizi.

#MoveYourTalent

Allegati:
Accedi a questo URL (http://fsrecruiting.it/)Link alla selezione[Link alla selezione]0.2 kB

Finalità
L’intervento sostiene la realizzazione di impianti per la produzione produzione, trasporto e vendita di energia e/o calore da fonti rinnovabili

Beneficiari
Imprese agricole in forma singola o associata

Condizioni di ammissibilità
L’impresa agricola che presenta una domanda di sostegno deve possedere i seguenti requisiti:
- ubicazione in area C o D,
- regolare iscrizione al Registro delle imprese della Camera di Commercio – sezione speciale agricola;
- per le imprese agricole costituite nella forma di società di capitali, l’attività agricola - e attività connesse - deve essere esercitata, per come risultante dall’atto societario, in forma esclusiva;.

Interventi finanziabili
- centrali termiche con caldaie alimentate prevalentemente a cippato o a pellets (potenza massima 3 Mwt);
- impianti per la produzione di biogas (potenza massima 3 Mwt) dai quali ricavare energia termica e/o elettrica (compresa cogenerazione) e solo utilizzando prodotti di scarto agricoli e/o forestali;
- impianti per la produzione di energia eolica (mini-eolico, potenza massima fino a 200 KW);
- impianti per la produzione di energia solare (potenza massima di 1 Mwe, con esclusione degli impianti a terra);
- impianti per la produzione di energia idrica (piccoli salti – potenza massima di 1 Mwe); piccole reti per la distribuzione dell’energia e/o impianti intelligenti per lo stoccaggio di energia a servizio delle centrali o dei micro impianti realizzati in attuazione del presente tipo di operazione, nel limite massimo del 20% della spesa ammissibile del progetto presentato ed a condizione che tale rete/impianto sia di proprietà del beneficiario del sostegno pubblico.

Costi ammissibili
I costi ammissibili sono i seguenti:
a) costruzione, ristrutturazione ed adeguamento di beni immobili strettamente necessari ad ospitare gli impianti di produzione;
b) opere murarie, edili e di scavo per la realizzazione delle reti di distribuzione;
c) nuovi impianti, macchinari ed attrezzature per la produzione di energia;
d) acquisto di hardware;
e) spese generali collegate agli investimenti di cui alle lettere precedenti, come onorari per professionisti e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi gli studi di fattibilità.
f) investimenti immateriali per l’acquisizione di programmi informatici, strettamente connessi all’intervento.

Dotazione finanziaria
€ 1.000.000,00

Contributo
Il contributo massimo è pari a € 200.000,00. L’aliquota di sostegno è pari al 50% delle spese ammissibili.

Termine presentazione
30 aprile 2019

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.calabriapsr.it/bandi/bandi-aperti/910-psr-calabria-2014-2020-bando-misura-6-intervento-06-04-02-diversificazione-delle-attivita-agricole-attraverso-la-produzione-di-energia-da-fonti-rinnovabili-annualita-2019)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
Il nuovo bandi ISMEA incentiva progetti di investimento da parte di società di capitali, anche in forma cooperativa che operano nella produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

Soggetti beneficiari
• società di capitali, anche in forma cooperativa, che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli;
• società di capitali, anche in forma cooperativa, che operano nella produzione di beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole;
• società di capitali partecipate almeno al 51% imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli.

Investimenti ammissibili
Gli investimenti ammissibili possono riguardare una o più unità produttive relative ad uno stesso soggetto beneficiario e comprendono le seguenti tipologie:
• investimenti in attivi materiali e immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria;
• investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli;
• investimenti concernenti beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole;
• investimenti per la distribuzione e per la logistica, anche su piattaforma informatica, di prodotti agricoli;
• investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti agroalimentari.

Spese ammissibili
• Costruzione, acquisizione, incluso il leasing, o miglioramento di beni immobili;
• Acquisto o noleggio con patto di acquisto di macchinari e attrezzature, al massimo fino al loro valore di mercato;
• Costi generali collegati alle spese, come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, onorari per consulenze sulla sostenibilità ambientale ed economica, compresi studi di fattibilità; gli studi di fattibilità rimangono spese ammissibili anche quando, sulla base dei loro risultati;
• Acquisizione o sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali.

Entità dell’agevolazione
Gli interventi finanziabili devono essere di valore compreso tra 2 milioni e 20 milioni di euro. L’agevolazione prevede l’erogazione di mutui a tasso di interesse agevolato e con durata fino a 15 anni, di cui fino a cinque anni di preammortamento, di importo fino al 100% delle spese ammissibili.
I finanziamenti sono erogati per stato di avanzamento lavori (SAL), subordinatamente all’effettiva realizzazione della corrispondente parte degli interventi ritenuti ammissibili. I SAL possono essere fino a un massimo di cinque, ciascuno di importo non inferiore al 10% e non superiore al 50% del valore dell’investimento da realizzare.

Termini
Il termine ultimo per la presentazione delle domande di finanziamento è fissato al 20 maggio 2019, entro le ore 12:00.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9755)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Finanziamento della progettazione di interventi di messa in sicurezza da parte degli enti locali competenti degli edifici scolastici.

Soggetti ammessi
Possono presentare richiesta di contributo tutti gli enti locali proprietari e/o competenti sugli edifici di proprietà pubblica adibiti ad uso scolastico di ogni ordine e grado. Ogni ente locale può presentare la propria candidatura con riferimento a uno o più edifici scolastici di cui è proprietario e rispetto al quale abbia la competenza.
Sono ammesse n. 4 candidature massime per ciascun comune e/o unioni di comuni, n. 5 candidature per i comuni capoluogo di provincia e n. 8 candidature per ciascuna Provincia e/o Città metropolitana.

Tipologie richieste
Sono ammesse alla presente procedura le richieste di contributo per affidamenti di incarichi di progettazione per interventi di messa in sicurezza di edifici adibiti ad uso scolastico, censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica.

Valutazione delle candidature
La valutazione delle candidature ai fini dell’assegnazione dei contributi avviene sulla base dei seguenti criteri:
1) vetustà degli edifici adibiti a uso scolastico (max 10 punti)
2) quota di cofinanziamento (max 10 punti)
3) zona sismica (max 10 punti)
4) edificio incluso in programmazione triennale 2018-2020 (15 punti)
5) edificio beneficiario del finanziamento di cui al decreto del Direttore della Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale n. 363 del 2018 (verifiche di vulnerabilità) per cui si rende necessaria nuova costruzione in luogo dell’adeguamento sismico (10 punti)
6) edificio privo di certificato di agibilità (15 punti)
7) edificio con ordinanza o provvedimento di chiusura di data antecedente al presente avviso (15 punti)
8) numero di studenti presenti nell’edificio scolastico: (max 15 punti)
Saranno ammessi a finanziamento tutti gli enti collocati in graduatoria nei limiti delle risorse disponibili.

Risorse disponibili
50 milioni di euro

Modalità di partecipazione
Gli enti locali interessati, tramite il legale rappresentante o suo delegato, devono far pervenire la propria candidatura, utilizzando esclusivamente la piattaforma http://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/index.shtml nella pagina appositamente dedicata alla progettazione entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 18 aprile 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.istruzione.it/edilizia_scolastica/allegati/Avviso%20di%20concessione%20contributi%20per%20la%20progettazione.pdf)Avviso[Avviso]0.3 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Consiglio regionale della Calabria
via Cardinale Portanova
89123 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
Fax: 0965.880637

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi