Obiettivo
Favorire il ricambio generazionale in agricoltura mediante l’inserimento di giovani nella conduzione di imprese agricole competitive.
Il bando è articolato in due lotti in base alla localizzazione geografica delle operazioni fondiarie. A disposizione 70 milioni di euro, di cui 35 milioni per le regioni del sud tra cui la Calabria.

Destinatari
Sono beneficiari delle agevolazioni i giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria, che intendono insediarsi per la prima volta in una impresa agricola in qualità di capo azienda e che presentino un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola articolato su un periodo di almeno 5 anni che dimostri la sostenibilità economica e finanziaria dell’operazione. Sono esclusi dalle agevolazioni i giovani che si insediano in aziende create dal frazionamento di aziende esistenti.
Più nel dettaglio i requisiti per accedere al bando sono:
- età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non ancora compiuti;
- cittadinanza in uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
- residenza nel territorio della Repubblica Italiana;
- possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali, attestate da almeno uno dei seguenti documenti: – titolo di studio di livello universitario di indirizzo agrario; – titolo di studio di scuola media superiore in campo agrario; – esperienza lavorativa, dopo aver assolto l’obbligo scolastico, di almeno due anni in qualità di coadiuvante familiare ovvero di lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale; – attestato di frequenza con profitto ad idonei corsi di formazione professionale.

Agevolazioni
è concesso un contributo in conto interessi nella misura massima attualizzata di Euro 70.000,00 (settantamila/00) erogabile per il 60% alla conclusione del periodo di preammortamento e dunque all’avvio dell’ammortamento dell’operazione e per il 40% all’esito della corretta attuazione del piano aziendale allegato alla domanda di partecipazione.
Tale contributo è destinato a copertura parziale del mutuo (leasing finanziario), rimborsabile in rate semestrali posticipate, la cui durata del piano di ammortamento dell’operazione può, su domanda del richiedente, essere alternativamente di:
- 15 anni (più 2 anni di preammortamento)
- 20 anni (più 2 anni di preammortamento)
- 0 anni (comprensivi di 2 anni di preammortamento)

Cosa finanzia
Acquisto terreni dal valore di mercato di 250 mila fino a 2 milioni
A pena di esclusione, i soggetti richiedenti dovranno compilare
a. domanda di ammissione alle agevolazioni, completa della documentazione indicata nell’allegato A) al presente Bando;
b. descrizione della struttura fondiaria con particolare riferimento all’ubicazione e alle caratteristiche territoriali;
c. piano aziendale che dimostri la sostenibilità economica, finanziaria e ambientale dell’intervento fondiario in relazione allo sviluppo dell’attività agricola, articolato su un periodo di almeno 5 anni.

Presentazione domanda
La domanda potrà essere presentata entro il 27 maggio 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.ismea.it/primo-insediamento)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Figura richiesta

lL'ANPAL Servizi S.p.A. seleziona 3.000 laureati da inserire nei Centri per l’Impiego. La figura richiesta si occuperà di valorizzare tutte le opportunità offerte dai servizi nel territorio ‐ a partire dalle esigenze espresse dalle imprese e dalle opportunità offerte dal sistema di istruzione e formazione ‐ per permettere ai beneficiari di individuare e superare gli ostacoli che incontrano nel percorso verso la realizzazione professionale, l’autonomia economica e la piena integrazione sociale nella propria comunità”;

Retribuzione
Per questo ruolo è previsto un compenso - per tutta la durata della collaborazione (termine previsto al 30 aprile 2021) - pari ad un lordo di 27.338,76€ l’anno oltre a 300,00€ lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese per l’espletamento dell’incarico (spese di viaggio, vitto e alloggio).
Suddivisione dei posti per provincia
Le graduatorie del concorso per navigator sono su base provinciale.

Requisiti per la partecipazione
Possono aspirare a diventare navigator i laureati (magistrali) nelle seguenti discipline:
- scienze dell’economia (LM‐56 o 64/S)
- scienze della politica (LM‐62 o 70/S)
- scienze delle pubbliche amministrazioni (LM‐63 o 71/S)
- scienze economico aziendali (LM‐77 o 84/S)
- servizio sociale e politiche sociali (LM‐87)
- programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S)
- sociologia e ricerca sociale (LM‐88)
- sociologia (89/S)
scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM‐57 o 65/S)
- psicologia (LM‐51 o 58/S)
- giurisprudenza (LMG‐01 o 22/S)
- teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)
- scienze pedagogiche (LM‐85 o 87/S)
ovvero diploma di laurea (DL) secondo il “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell’Istruzione, mdell’Università e della Ricerca. Ovvero siano in possesso di altra laurea equiparata o equipollente
sulla base delle vigenti disposizioni normative. Si ritengono equipollenti a quelli suindicati anche i titoli di studio conseguiti all’estero, o i titoli esteri conseguiti in Italia, riconosciuti secondo le vigenti disposizioni.

Selezione
La selezione si compone di una sola prova selettiva con test a risposta multipla con 100 domande.

Come presentare la domanda
La domanda va presentata utilizzando la modalità telematica (disponibile cliccando il pulsante “Candidati”) presente sul sito dell’Anpal Servizi.
Per candidarsi bisogna però essere in possesso del Pin Inps, o in alternativa dello Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o del CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Termine partecipazione
Il termine per presentare la propria candidatura è fissato a mercoledì 8 maggio 2019, alle ore 12:00.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://selezionenavigator.anpalservizi.it/)Link sito ANPAL[Link sito ANPAL]0.1 kB

Finalità
Il bando Fermenti vuole promuovere l'iniziativa dei giovani nel miglioramento della società e prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per il finanziamento e lo sviluppo delle proposte progettuali dei giovani dai 18 ai 35 anni. Inoltre, mette a disposizione un servizio di supporto tecnico allo sviluppo dei progetti, erogato tramite un incubatore di impresa sociale.

Chi può partecipare
Possono partecipare al bando, presentando il proprio progetto, sia singoli “non organizzati”, che si uniscono in un gruppo informale con 3-5 componenti (finanziamento riconosciuto fino a 100.000 euro) sia realtà associative giovanili già esistenti che per partecipare devono unirsi tra loro in una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) composta da 2 o 3 enti (finanziamento riconosciuto fino a 450.000 euro).

Ambiti intervento
Le proposte dovranno formulare nuove soluzioni a una o più delle sfide sociali che gli stessi giovani ritengono prioritarie: queste sono state individuate grazie a un’indagine demoscopica sulla condizione giovanile in Italia, svolta per il Dipartimento delle Politiche Giovanili, nonché in coerenza con gli Youth Goals della nuova Strategia per i giovani 2019-2027 della UE.
- “Uguaglianza per tutti i generi”;
- “Inclusione e partecipazione”;
- “Formazione e cultura”;
- “Spazi, ambiente e territorio”;
- “Autonomia, welfare, benessere e salute”

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria del bando ammonta complessivamente a 15 milioni di euro, e riconosce fino a 450mila euro per ogni progetto. Si tratta di contributi a fondo perduto.

Domanda e termini di partecipazione
Le domande di partecipazione potranno essere presentate entro il 3 giugno 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it/sx/avvisi-e-bandi/avvisi-e-bandi-dipartimentali/politiche-giovanili/fermenti.aspx)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Oggetto dell’avviso
Sviluppare un percorso didattico in tema di educazione alla salute e educazione alimentare indirizzato agli studenti di ogni ordine e grado di scuola e alle rispettive famiglie, ai docenti, ai dirigenti scolatici e ai referenti territoriali per l’educazione alla salute e all’alimentazione, che costituisca un ausilio per affrontare, in modo coerente ai diversi ruoli, i temi più attuali in materia di sana alimentazione e di stili di vita.
Scopo del presente avviso è agevolare la definizione di un percorso didattico organico in tema di educazione alimentare, coerente con lo sviluppo personale dei bambini e dei ragazzi e aderente all’evolversi dei programmi didattici all’interno dei diversi ordini e gradi di scuola, anche attraverso l’analisi e la valutazione delle principali attività realizzate negli ultimi anni dal sistema scolastico e dei materiali prodotti.
Ulteriore obiettivo del progetto è la predisposizione di una piattaforma web con la quale diffondere contenuti e materiali del progetto e fornire indicazioni specifiche in grado di indirizzare e rafforzare il ruolo dei referenti territoriali, dei dirigenti scolastici e del corpo docente nell’affrontare il tema in questione.

Destinatari della selezione
La procedura selettiva è diretta a tutte le istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado, singole o organizzate in reti di scuole.
Ciascuna istituzione scolastica, singolarmente o come capofila di una rete che sia già costituita alla data di scadenza del presente avviso può proporre la propria candidatura con un solo progetto.

Risorse finanziarie disponibili
Le risorse programmate per la realizzazione delle iniziative educative in questione sono pari a Euro 340.000,00. Qualora la realizzazione dell’iniziativa contempli costi maggiori dovranno essere precisate le modalità di cofinanziamento.

Domanda di partecipazione
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 19 aprile 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.monitor440scuola.it/2019/03/pubblicazione-bando-educazione-alla-salute-e-alimentare-d-m-174-2019-art-7/)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Interventi atti al potenziamento delle azioni a supporto della prevenzione e del contrasto dei fenomeni di disagio giovanile, di bullismo e di cyber bullismo.

Destinatari della selezione
La procedura selettiva è diretta a tutte le istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado, singole o organizzate in reti di scuole. Ciascuna istituzione scolastica, singolarmente o come capofila di una rete che sia già costituita alla data di scadenza del presente avviso, può proporre la propria candidatura con un solo progetto.

Obiettivi dei progetti
Le Istituzioni scolastiche singole o organizzate in reti di scuole che intendano partecipare sono tenute a inviare un piano che includa i seguenti ambiti di intervento:
- Azioni utili a diffondere, migliorare e promuovere, anche attraverso sistemi innovativi di formazione all’uso degli strumenti digitali, una cultura di attenzione in favore degli alunni, delle loro famiglie, degli insegnanti e dirigenti scolastici, delle comunità educative per meglio rispondere ai bisogni specifici di ciascun attore e agente educativo
- Promozione di una nuova alleanza tra scuola e famiglia per l’utilizzo consapevole del web al fine di per rendere Internet un luogo sicuro e positivo
- Promozione della linea di ascolto nazionale Helpline per fornire aiuto, in particolare a bambini, adolescenti e genitori in merito a esperienze negative e/o problematiche legate all’utilizzo dei nuovi media
- Azioni di contrasto al fenomeno della presenza del materiale illegale online promuovendo l’uso della così detta Hotline riservata agli utenti della Rete per segnalare la presenza online di materiale dal contenuto illegale o potenzialmente dannoso
- Azioni di supporto alle scuole per la redazione di un documento programmatico operativo, autoprodotto da ciascuna scuola, volto a promuovere le competenze digitali e l’uso delle tecnologie digitali, prevenire situazioni problematiche, riconoscere, gestire, segnalare e monitorare episodi legati ad un utilizzo scorretto degli strumenti
- Promozione dell’educazione civica digitale finalizzata a consolidare ulteriormente il ruolo della scuola nella formazione di cittadini in grado di partecipare attivamente alla vita democratica, al fine di sviluppare negli studenti il senso critico e la responsabilità
- Attivazione di collaborazioni tra istituzioni scolastiche e organizzazioni nazionali e/o internazionali per la piena attuazione dei diritti degli studenti, rinforzando l'impatto degli interventi concreti realizzati sia attraverso un'attività di sensibilizzazione dell'opinione pubblica ed attività di advocacy a livello istituzionale, eventualmente in sinergia con altre organizzazioni.
- Azioni rivolte all’integrazione culturale tra studenti provenienti da contesti culturali diversi al fine di evitare situazioni di isolamento, di disagio, di emarginazione e di bullismo.
- Azioni da intraprendere per diminuire la dispersione scolastica attraverso il potenziamento assistito delle competenze da svolgersi dopo il normale orario nei plessi di frequenza, anche in collaborazione con enti, associazioni, società esterne e famiglie, nonché attività sportive pomeridiane nelle sedi scolastiche in collaborazione con enti che si occupano di disabilità.
- Attività di ricerca sul bullismo in ambito nazionale con l'obiettivo di ricostruire caratteristiche ed entità del fenomeno a partire dalle opinioni delle famiglie di alunni e studenti e sull'integrazione degli alunni di origine immigrata nella scuola primaria e secondaria di primo grado.

Risorse finanziarie programmate
Per la realizzazione delle attività correlate alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo di cui all'art.8 del D.M. n. 174 del 28 Febbraio 2019 viene stanziato un finanziamento complessivo di € 550.000 (cinquecento cinquanta mila//00). Ciascun progetto presentato dalle istituzioni scolastiche non potrà superare la richiesta di euro 200.000,00 (duecento mila/00)

Termine di partecipazione
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate al Ministero entro il 09/04/2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.monitor440scuola.it/2019/03/pubblicazione-bando-piano-nazionale-per-la-prevenzione-dei-fenomeni-di-bullismo-e-cyberbullismo-d-m-174-2019-art-8/)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Consiglio regionale della Calabria
via Cardinale Portanova
89123 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
Fax: 0965.880637

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi