Finalità
Il MOI (Linea 1) ha come obiettivo l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali da parte di lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati.
La finalità è perseguita attraverso il sostegno agli investimenti per la creazione di nuove imprese (mediante la realizzazione di investimenti in attivi materiali ed immateriali e la eventuale acquisizione di servizi).
La misura è finalizzata alla concessione di un sostegno sotto forma di:
• prestito a tasso agevolato
• supporto tecnico fornito da Fincalabra SpA (accompagnamento e tutoraggio)
• sovvenzione a fondo perduto

Beneficiari
Le imprese dovranno essere costituite da uno o più soggetti aventi i requisiti di:
• lavoratori svantaggiati: rientra in tale categoria chiunque soddisfi, alla data di presentazione della domanda, una delle seguenti condizioni: a) non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi; o b) avere un'età compresa tra i 15 e i 24 anni (nel rispetto della legislazione italiana); o c) non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito; o d) aver superato i 50 anni di età; o e) essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico; o f) essere occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato membro interessato se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato; o g) appartenere a una minoranza etnica di uno Stato membro e avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un'occupazione stabile.
molto svantaggiati: rientra in tale categoria chiunque soddisfi, alla data di presentazione della domanda, una delle seguenti condizioni: a) lavoratore privo da almeno 24 mesi di impiego regolarmente retribuito; o b) lavoratore privo da almeno 12 mesi di impiego regolarmente retribuito che appartiene a una delle categorie di cui alle lettere da b) a g) della definizione di “lavoratore svantaggiato”.
Nel caso di imprese costituite sotto forma di società i requisiti soggettivi devono essere posseduti almeno dalla maggioranza dei soci o da uno o più soci che nel complesso detengono il 51% delle quote sociali.

Investimenti agevolabili
opere murarie (entro il limite del 30% del totale dei costi ammissibili)
macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
• investimenti immateriali
• l’imposta di registro, se afferente all’operazione;
• spese per consulenze legali, parcelle notarili e spese relative a perizie tecniche o finanziarie, nonché le spese per contabilità o audit, se direttamente connesse all’operazione cofinanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione;
• le spese afferenti all’apertura di uno conto bancario esclusivamente dedicato all’operazione;
• le spese per garanzie.
Le spese ammissibili al sostegno finanziario sotto forma di sovvenzione sono concedibili entro il limite massimo del 25% delle spese ammissibili sopra elencate (Costi di investimento), e sono le seguenti:
1. costi di locazione;
2. utenze;
• costi generali;
1. costi di consulenza;
2. spese per risorse umane inerenti ad oneri e retribuzioni
3. materie prime.

Tipologia ed intensità dell’intervento finanziario
La misura di sostegno è concessa in regime “De Minimis”, ai sensi del Regolamento (CE) n. 1407/2013, sotto forma sia di prestito sia di sovvenzione nella misura massima del 100% dell’importo ammissibile dell’investimento.

Importo massimo dell’intervento finanziario
L’importo massimo del prestito è pari ad euro 40.000 (finanziamento pari al 100% delle spese ammissibili)
L’importo del supporto tecnico (accompagnamento e tutoraggio) è pari a euro 6.000
L’importo della sovvenzione a fondo perduto nella misura massima del 25% delle spese ammissibili sotto forma di finanziamento

Caratteristiche finanziamento
Tasso di interesse: 0%
Durata finanziamento: 72 mesi, con decorrenza 12 mesi dalla data di erogazione
Rimborso: in rate costanti posticipate mensili, con decorrenza dodici mesi dalla data della prima erogazione
Garanzia: nessuna

Dotazione finanziaria
11 milioni di euro

Sportello per la presentazione delle domande
Lo sportello per l’inserimento delle domande aprirà il giorno 20 Aprile 2022 alle ore 10:00 e chiuderà il giorno 31 Dicembre 2022 alle ore 18:00.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://calabriaeuropa.regione.calabria.it/bando/fondo-regionale-occupazione-inclusione-e-sviluppo-frois-dgr-n-617-del-07-12-2018)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando di concorso finalizzato alla copertura di 3750 posti di lavoro presso le sedi del Ministero della Giustizia in tutta Italia, rivolti a diplomati.
Il concorso prevede l’assunzione, a tempo determinato, di personale tecnico-amministrativo.

Posti a concorso
n. 280 posti per Tecnico IT junior
Inserimento in area seconda, fascia economica F2.
Titolo di studio richiesto: Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Istituto Tecnico del Settore Tecnologico – Indirizzo Informatica e telecomunicazioni o diplomi equipollenti o titoli superiori assorbenti;
n. 400 posti per Tecnico di contabilità junior
Inserimento in area seconda, fascia economica F2.
Titolo di studio richiesto: Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Istituto Tecnico del Settore Economico – indirizzo amministrazione, finanza e marketing o diplomi equipollenti o titoli superiori assorbenti;
n. 70 posti per Tecnico di edilizia junior
Inserimento in area seconda, fascia economica F2.
Titolo di studio richiesto: Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di Istituto Tecnico del Settore Tecnologico – Indirizzo Costruzioni, ambiente e territorio o diplomi equipollenti o titoli superiori assorbenti;
n. 3000 posti per Operatore di data entry
Inserimento in area seconda, fascia economica F1.
Titolo di studio richiesto: diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria.

Procedura selettiva
1.valutazione dei titoli (massimo 15 punti in totale);
2.una prova d’esame scritta (massimo 30 punti in totale) riservata a un numero massimo di candidati pari a 20 volte il numero dei posti a concorso per ciascun profilo e per ciascun codice di concorso. La prova d’esame scritta si svolgerà esclusivamente mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali, anche presso sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l’omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti. La prova scritta, unica per tutti i profili e per tutti i codici di concorso, consisterà in un test di 40 quesiti a risposta multipla, da risolvere nell’arco di 60 minuti

Modalità di partecipazione
Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, mediante la piattaforma StepOne www.ripam.cloud/

Termine presentazione domande
ore 14:00 del 28 aprile 2022

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-04-01&atto.codiceRedazionale=22E04100)Bando di concorso[Bando di concorso]0 kB

Finalità
L’avviso Cluster 3 è finalizzato a raccogliere le manifestazioni di interesse legate alla realizzazione di nuovi impianti o alla rigenerazione di impianti esistenti su cui sussista l’interesse sportivo/agonistico di almeno una Federazione Sportiva. Il coinvolgimento delle Federazioni consentirà una maggiore efficacia delle iniziative per la promozione della cultura sportiva e della partecipazione allo sport, garantendo uguale visibilità a tutte le discipline

Destinatari
Possono partecipare alla presente selezione pubblica esclusivamente i Comuni italiani sul cui territorio sono presenti impianti di proprietà pubblica da rigenerare o proprietari delle aree su cui realizzare nuovi impianti, per i quali le Federazioni sportive manifestino l’interesse alla realizzazione degli interventi.

Spese ammissibili
Sono ammissibili le seguenti spese, purché coerenti con le finalità dell’intervento:
a) lavori;
b) incentivi per funzioni tecniche,
c) spese tecniche per incarichi esterni;
d) imprevisti;
e) pubblicità;
f) attrezzature nei limiti del 10% del contributo richiesto;
g) altre voci di costo previste nei quadri economici di lavori pubblici

Durata e termini di realizzazione degli interventi
I lavori relativi alla tipologia d’intervento proposto devono essere aggiudicati entro 31 marzo 2023 e terminati entro e non oltre 31 gennaio 2026.

Entità del contributo
Ciascun intervento potrà ricevere un contributo massimo pari ad € 4.000.000,00

Dotazione finanziaria
162 milioni di euro. Almeno il 40% delle risorse è destinato a candidature proposte da parte di enti locali appartenenti alle Regioni del Mezzogiorno.

Modalità e Termini di partecipazione
I Comuni interessati dovranno far pervenire la manifestazione di interesse entro le ore 12,00 del 22 aprile 2022 all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.sport.governo.it/it/pnrr/documentazione/)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Erogazione di finanziamenti ad organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale

Soggetti ammessi a partecipare
Possono presentare domanda di contributo in forma singola, o in forma di partenariati, le organizzazioni di volontariato (d'ora in poi: ODV) iscritte nel relativo registro regionale e le associazioni di promozione sociale (d'ora in poi: APS) sia quelle iscritte nel relativo registro regionale sia quelle iscritte nel registro nazionale purché aventi, quest'ultimi, almeno una sede operativa nel territorio della Regione Calabria

Aree di intervento
Le iniziative e i progetti dovranno riguardare una o più delle aree prioritarie di intervento (in numero massimo di tre) indicate negli atti di indirizzo del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali adottati con il D.M. n. 44 del 12.03.2020 e con il D.M. n. 93 del 07.08.2020
1. Porre fine ad ogni forma di povertà;
2. Promuovere un’agricoltura sostenibile;
3. Salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;
4. Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti;
5. Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze;
6. Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie;
7. Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti;
8. Ridurre le ineguaglianze;
9. Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili;
10. Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo;
11. Promuovere azioni, a tutti i livelli per combattere gli effetti del cambiamento climatico;
12. Promuovere e realizzare attività e interventi in relazione ai nuovi bisogni emersi e determinatesi nella attuale fase post-emergenziale Covid -19 con le seguenti aree di intervento:
a) acquisto e consegna al domicilio di pasti, beni di prima necessità, alimentari, kit sanitari, prodotti per igiene e profilassi, farmaci per persone e famiglie con fragilità sociale
b) acquisto pasti per le mense sociali, per i dormitori e per le strutture di accoglienza
c) acquisto e distribuzione alle fasce più deboli della popolazione, di dispositivi di protezione individuale dal Covid19 anche per gli ospiti di case di riposo, ‘dopo di noi’, ed altre strutture di accoglienza;
d) raccolta fondi a sostegno delle di persone e famiglie con fragilità sociale;
e) azioni di supporto psicologico, sociale e pedagogico anche mediante l’attivazione di centri di ascolto telefonico; realizzazione di servizi di accompagnamento protetto per terapie salvavita;
f) azioni di sensibilizzazione educazione, responsabilizzazione individuale e collettiva;
g) altre spese riconducibili alle attività poste in essere dagli Enti del Terzo settore durante il periodo emergenziale a seguito della epidemia di Covid-19 a favore di persone e famiglie con fragilità sociale;

Entità del contributo
Gli interventi progettuali dovranno avere un costo complessivo compreso tra euro 12.000 ed euro 45.000. Per ciascun intervento progettuale, la quota massima di finanziamento richiedibile non potrà, in ogni caso, superare l’80% del costo totale esposto. La restante quota parte (cofinanziamento), pari almeno al 20% del costo complessivo del progetto ammesso a finanziamento, resterà a carico dei soggetti attuatori i quali potranno avvalersi anche di eventuali risorse umane messe a disposizione da soggetti terzi aderenti come partner di progetto.

Dotazione finanziaria
€ 3.000.379,04

Modalità di presentazione delle istanze
Le domanda di partecipazione dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica, utilizzando la piattaforma telematica della Regione Calabria resa disponibile all’indirizzo http://terzosettore.regione.calabria.it/bando-progetti-art72

Termini presentazione istanze
15 giorni dalla pubblicazione sul BURC dell'avviso.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?27680)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un nuovo concorso della Polizia di Stato per 1000 diplomati in qualità di Allievi Vice Ispettori.

Requisiti specifici
Titolo di studio: diploma quinquennale.
Limite di età: 28 anni NON compiuti. Tuttavia, il limite cambia in relazione ai seguenti casi:
– può essere elevato fino ad un massimo di 3 anni per i militari;
– non c’è limite per il personale appartenente alla Polizia di Stato con almeno 3 anni di servizio effettivo;
– è elevato a 33 anni per il personale appartenente all’Amministrazione civile dell’interno.

Articolazione delle prove
– eventuale prova preselettiva;
– prove fisiche;
– accertamenti psico-fisici;
– accertamento attitudinale;
– prova scritta;
– prova orale.

Domanda e termini di partecipazione
La domanda di partecipazione può essere presentata attraverso il portale Concorsi della Polizia di Stato entro il 21 Aprile 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://concorsionline.poliziadistato.it/#/)Portale presentazione domande[Portale presentazione domande]0 kB
Accedi a questo URL (https://www.poliziadistato.it/articolo/1416239b3136cca9718642811)Bando di concorso[Bando di concorso]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

via Cardinale Portanova

89123 Reggio Calabria

tel. 0965.880992

e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com

Privacy Policy

   

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi