Finalità
La misura è incentrata sulla creazione e lo sviluppo di nuove attività economiche nel settore della pesca ad opera di giovani pescatori.

Soggetti ammissibili a finanziamento
Pescatore persona fisica, persona fisica.

Requisiti per l’ammissibilità
Il beneficiario di tale Misura è il “giovane pescatore”, ossia la persona fisica che cerca di acquisire per la prima volta un peschereccio e che, al momento della presentazione della domanda, ha un’età inferiore a 40 anni e ha esercitato l’attività di pescatore per almeno cinque anni o possiede una formazione professionale equivalente,

Area territoriale di attuazione
Regione Calabria

Interventi ammissibili
La Misura finanzia investimenti volti esclusivamente alla prima acquisizione di un peschereccio usato che abbia i seguenti requisiti: - lunghezza fuori tutto inferiore a 24 metri; - attrezzato per la pesca in mare; - di età compresa tra 5 e 30 anni; - che appartiene a un segmento di flotta per il quale la relazione sulla capacità di cui all’articolo 22, paragrafo 2, del Reg. (UE) 1380/2013 ha dimostrato un equilibrio rispetto alle possibilità di pesca di cui dispone tale segmento.

Spese ammissibili
Le principali categorie di spese ammissibili riguardano:
- costi di investimento chiaramente connessi all'acquisizione del primo peschereccio da parte di un “giovane pescatore”, oltre a:
- indagini/analisi preliminari all’acquisto del peschereccio;
- costi connessi all’avviamento di nuove imprese;
- Spese generali (costi generali e costi amministrativi):

Quantificazione delle risorse e misura del contributo
Agli interventi di cui alla presente Misura sono assegnate le risorse finanziarie rese disponibili dal bilancio regionale per complessivi € 280.000,00 riferite all’annualità di bilancio 2019.
Il sostegno previsto dalla presente Misura non supera il 25% del costo d’acquisizione del peschereccio e non può, in ogni caso, essere superiore a 75.000 Euro per “giovane pescatore”.

Modalità e termini di presentazione delle domande
La domanda dovrà essere redatta in conformità al modello di cui all’Allegato A e dovrà essere inviata, completa di tutti gli allegati, all'indirizzo di posta elettronica certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. entro le ore 12,00 del 31 luglio 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?2870)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Sostenere l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, ovvero la relaizzazione di nuovi investimenti nell’ambito di iniziative già esistenti (microimprese costituite da non più di 10 anni), da parte di categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito ed in condizione di svantaggio, attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato.

Soggetti beneficiari
Nuove iniziative imprenditoriali
Le persone fisiche residenti in Calabria, che intendano avviare una microimpresa (start up), anche sotto forma di lavoro autonomo, non costituita al momento della presentazione della domanda e partecipata da soggetti non bancabili.
Sono considerati non bancabili le persone fisiche che rientrano in una delle seguenti categorie:
I. Lavoratore “svantaggiato” ai sensi dell’art. 2, comma 4, del Regolamento UE n.651/2014, ossia chiunque rientri in una delle seguenti categorie:
a) non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
b) avere una età compresa tra i 15 e i 24 anni (nel rispetto della legislazione italiana);
c) non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;
d) avere superato i 50 anni di età;
e) essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico;
f) essere occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato membro interessato se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato;
g) appartenere ad una minoranza etnica di uno Stato membro ed avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un'occupazione stabile.
II. Lavoratore “molto svantaggiato”, ai sensi dell’art. 2, comma 99 Regolamento UE n. 651/2014, ossia il lavoratore:
a) privo da almeno 24 mesi di impiego regolarmente retribuito; o
b) privo da almeno 12 mesi di impiego regolarmente retribuito che appartiene a una delle categorie di cui alle lettere da b) a g) della definizione di «lavoratore svantaggiato».
Iniziative già esistenti
In linea con l’art. 1 comma 2 del Decreto Ministeriale 17 ottobre 2014 n. 176, per favorire il finanziamento delle microimprese “non bancabili”, sono ammissibili a finanziamento iniziative di sviluppo imprenditoriale realizzate in una sede operativa in Calabria da parte di lavoratori autonomi o microimprese organizzate in forma individuale, di associazione, di società di persone, di società a responsabilità limitata semplificata o di società cooperativa, per come definite dall’art. 2 dell’Allegato I del Reg. CE 651/20141 aventi il seguente requisito: lavoratori autonomi o imprese titolari di partita IVA da non più di dieci anni . Il requisito della non bancabilità è rispettato nel caso in cui i soggetti soddisfino almeno tre dei seguenti requisiti:
- non dispongono di liquidità per un importo superiore a € 50.000,00;
- non dispongono di immobilizzazioni materiali per un valore superiore a € 200.000,00;
- non generano un fatturato superiore a € 120.000,00 (ovvero non presentano una media mensile di fatturato superiore ad € 10.000,00);
- non hanno beneficiato di altri finanziamenti esterni o mutui negli ultimi dodici mesi dalla presentazione della domanda per un importo complessivo superiore a € 30.000,00.

Spese ammissibili
La concessione del finanziamento è finalizzata:
a) all'acquisto di beni, ivi incluse le materie prime necessarie alla produzione di beni o servizi e le merci destinate alla rivendita, o di servizi strumentali all'attività svolta, compreso il pagamento dei canoni delle operazioni di leasing e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative;
b) alla retribuzione di nuovi dipendenti o soci lavoratori fino al 100% dei costi salariali;
c) al pagamento di corsi di formazione volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali del lavoratore autonomo, dell'imprenditore e dei relativi dipendenti; i finanziamenti concessi alle società di persone e alle società cooperative possono essere destinati anche a consentire la partecipazione a corsi di formazione da parte dei soci;
d) al pagamento di corsi di formazione anche di natura universitaria o post-universitaria volti ad agevolare l'inserimento nel mercato del lavoro delle persone fisiche beneficiarie del finanziamento.
Le spese per opere murarie e assimilate, finalizzate all’adeguamento e alla messa a norma dell’unità produttiva, sono ammissibili fino alla concorrenza del 40% delle spese previste.
Le spese di start-up ovvero spese di funzionamento e di gestione legate all’avvio delle attività quali, a titolo esemplificativo, canoni di locazione immobile, spese di utenze varie (energia, acqua, riscaldamento, spese per servizi - escluse le consulenze aventi carattere continuativo – spese per acquisti di materie prime e merci) sono ammissibili fino alla concorrenza di € 5.000,00 delle spese previste, il limite può esser superato nel caso in cui si dimostri che le spese sostenute siano direttamente connesse all’attività. Nel caso di imprese esistenti l’intera somma può esser utilizzata per sostenere le spese di gestione.
L’acquisto di autovetture/automezzi è ammissibile limitatamente ai mezzi strettamente funzionali all’attività d’impresa, dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente, a servizio esclusivo e non promiscuo dell’unità produttiva oggetto dell’agevolazione.

Condizioni di finanziamento
I finanziamenti concessi saranno erogati direttamente da Fincalabra S.p.A. sotto forma di mutui chirografari con le seguenti caratteristiche:
Entità: importo minimo Euro 5.000,00 - Importo massimo: Euro 35.000,00;
Durata massima: 60 mesi;
Tasso di interesse: zero;
Tasso di mora: in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al 3% fisso annuo sul debito scaduto ed impagato;
Rimborso: in rate costanti posticipate mensili, con decorrenza dodici mesi dalla stipula del contratto Periodo di utilizzo e decorrenza dei pagamenti: è previsto un periodo di utilizzo delle somme erogate non superiore a 12 mesi dalla data di stipula del contratto;
Estinzione anticipata: è possibile richiedere l’estinzione anticipata del finanziamento, fermo restando il vincolo a mantenere operativa l’attività per 5 anni dal momento di concessione del finanziamento;
Modalità di pagamento: SEDA mensile;
Garanzie: al momento dell’istruttoria della domanda di finanziamento non saranno richieste garanzie reali, patrimoniali e finanziarie, fatta eccezione per le società a responsabilità limitata semplificata e per le cooperative a responsabilità limitata semplificata alle quali potranno essere richieste garanzie, di tipo personale, anche collettive (parziali o in solido).

Dotazione finanziaria
€ 10.000.000,00

Termini di presentazione della domanda di aiuto
Le domande devono essere presentate a decorrere dal giorno che sarà stabilito con delibera del Comitato degli investimenti.
La data di chiusura dello sportello per la presentazione delle domande (procedura telematica) sarà stabilita con specifica delibera del Comitato degli Investimenti, in relazione alla disponibilità delle risorse finanziarie.

Valutazione delle domande di aiuto
L’assegnazione dei finanziamenti sarà gestita attraverso una procedura a sportello, senza procedere alla formazione di graduatorie.

ATTUALMENTE L’AVVISO E’ IN PREINFORMAZIONE

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/389/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
Azioni di potenziamento delle competenze degli studenti attraverso metodologie didattiche innovative.
Il programma formativo, che potrà essere attuato delle istituzioni scolastiche candidate, prevede il coordinamento e la realizzazione di progetti didattici, di rilevanza nazionale e internazionale, basati su metodologie innovative, sull’apprendimento attivo e collaborativo, sul potenziamento delle competenze digitali e nelle discipline STEM, sulla sperimentazione di progetti didattici innovativi per accompagnare l’accesso alle nuove professioni digitali e di percorsi competitivi per la valorizzazione delle eccellenze per le scuole del secondo ciclo di istruzione e sullo sviluppo del pensiero computazionale e della creatività digitale nelle scuole del primo ciclo di istruzione.
Le azioni da realizzare a livello interregionale, nazionale e/o internazionale devono coinvolgere studenti di diverse istituzioni scolastiche.

Soggetti proponenti
Istituzioni scolastiche del primo e del secondo ciclo di istruzione

Modalità di presentazione
Le istituzioni scolastiche possono presentare la propria manifestazione di interesse, accedendo al SIDI con le credenziali del Dirigente scolastico, tramite l’applicativo “Protocolli in rete” disponibile all’area “Servizi Accessori”, seguendo la procedura brevemente di seguito descritta: a. selezionare il profilo e il proprio contesto scolastico ed entrare nell’area; b. cliccare su invia domanda di adesione, dove sarà riconosciuta l’istituzione scolastica; c. scegliere l’Avviso “Azioni di potenziamento competenze degli studenti – Anno 2019”, compilare i dati richiesti e il formulario.

Termini presentazione
La manifestazione di interesse, comprensiva dell’idea progettuale, della stima dei costi e delle altre informazioni utili ai fini della valutazione, deve essere compilata e inoltrata in ogni sua parte, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 15.00 del giorno 10 luglio 2019.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.istruzione.it/scuola_digitale/allegati/2019/m_pi.AOODGEFID.REGISTRO%20UFFICIALE(U).0020769.21-06-2019.pdf)Avviso[Avviso]0.3 kB

Finalità
Programmi socio assistenziali aventi come destinatari cittadini italiani che si trovano in condizione di marginalità sociale, diretti a fornire:
1. interventi per la realizzazione o potenziamento di servizi socio-assistenziali in favore di minori, anziani e disabili;
2. interventi per il recupero di soggetti che versano in situazione di dipendenza da sostanze alcoliche e/o stupefacenti.

Beneficiari
La richiesta di contributo può essere presentata da enti pubblici e da organismi privati. Questi ultimi devono avere personalità giuridica, ovvero essere regolarmente costituiti ai sensi degli articoli 14 e seguenti del codice civile o avere i requisiti espressamente previsti dalle specifiche legislazioni del settore; devono, inoltre, svolgere da almeno 5 anni attività che rientrano nel medesimo ambito in cui ricade il programma presentato.

Procedura presentazione
I soggetti richiedenti devono presentare i progetti utilizzando esclusivamente il portale https://fondounrra.dlci.interno.it.
Per accedere al portale i soggetti richiedenti devono avere preliminarmente la disponibilità di una casella di Posta Elettronica Certificata (Pec) e di firma digitale e, poi, procedere alla registrazione al portale stesso.
La procedura di registrazione al portale è completamente online e prevede il rilascio di apposite credenziali (login e password) per la compilazione della Domanda di partecipazione. Ottenute le credenziali, i soggetti registrati accedono ad un’area riservata del portale e procedono, secondo le modalità ivi indicate, all’inserimento e all’invio della domanda.
I soggetti che hanno effettuato la registrazione per le Direttive U.N.R.R.A. degli anni precedenti non dovranno procedere ad una nuova registrazione.
La ricezione della domanda da parte dell’Amministrazione sarà attestata da una ricevuta trasmessa automaticamente dal sistema all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata indicato in fase di registrazione. La suddetta comunicazione costituisce esclusivamente prova della data e dell’ora di ricezione della domanda, ma non certificazione di regolarità alcuna della proposta.

Budget complessivo
Euro 1.800.000.

Budget singolo progetto
Euro 130.000.

Scadenza
18 Luglio 2019

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.interno.gov.it/it/amministrazione-trasparente/bandi-gara-e-contratti/avviso-pubblico-lassegnazione-180000000-euro-destinare-ad-interventi-socio-assistenziali-favore-cittadini-italiani-trovano-condizioni-marginalita-sociale-e-stato-bisogno)Avviso e allegati[Avviso e allegati]6 kB

Finalità

Cofinanziamento statale per la redazione di progetti per la messa in sicurezza degli edifici e delle strutture pubbliche di esclusiva proprietà dell’ente e con destinazione d’uso pubblico, con priorità agli edifici e alle strutture scolastiche.

Beneficiari
Città metropolitane, Province, Comuni

Modalità di presentazione
Le Province e le Città metropolitane possono presentare domanda di ammissione a cofinanziamento di uno o più progetti fino a concorrenza delle risorse assegnate per ogni anno ad ogni Ente. I Comuni che vogliono accedere al Fondo possono invece presentare domanda di cofinanziamento per un numero massimo di tre progetti e per un importo massimo del cofinanziamento per ciascun progetto di 60.000 euro.

Risorse complessive
- Città Metropolitane -> 5 mln €
- Province -> 12,5 mln €
- Comuni -> 12,5 mln €

Contributo statale
Il cofinanziamento statale, è dell’80% per ogni progetto

Tempistica e modalità di presentazione
Gli enti locali potranno presentare le domande di ammissione a cofinanziamento, attraverso la piattaforma predisposta da Cassa Depositi e Prestiti a cui si accederà attraverso il sito del MIT, a partire da lunedì 1° luglio 2019 e fino alle ore 13.59 del 30 agosto 2019.

f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Consiglio regionale della Calabria
via Cardinale Portanova
89123 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
Fax: 0965.880637

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi