È indetto un bando di concorso unico finalizzato a 1956 assunzioni a tempo determinato con sedi di lavoro in tutta Italia presso i Ministeri della Cultura, della Giustizia e dell’Istruzione.
La procedura selettiva si rivolge a candidati tirocinanti o che hanno svolto un tirocinio presso i Ministeri, in possesso di laurea, diploma o licenza media, a seconda dei profili.

POSTI A CONCORSO
MINISTERO DELLA CULTURA
Funzionario amministrativo (Codice AMM/TC) – 1 unità a tempo determinato;
Funzionario archeologo (Codice ARL/TC) – 73 unità a tempo determinato;
Funzionario architetto (Codice ART/TC) – 96 unità a tempo determinato;
Funzionario archivista (Codice ARV/TC) – 1 unità a tempo determinato;
Funzionario bibliotecario (Codice BIB/TC) – 16 unità a tempo determinato;
Funzionario geologo (Codice GEO/TC) – 6 unità a tempo determinato;
Funzionario ingegnere (Codice ING/TC) – 24 unità a tempo determinato;
Funzionario storico dell’arte (Codice STO/TC) – 1 unità a tempo determinato;
Funzionario tecnologo (Codice TEC/TC) – 53 unità a tempo determinato.
Assistente amministrativo gestionale (Codice AAG/TC) – 46 unità a tempo determinato;
Assistente tecnico (Codice ATE/TC) – 18 unità a tempo determinato;
Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza (Codice AFA/TC) – 20 unità a tempo determinato;
Operatore amministrativo gestionale (Codice OAG/TC) – 17 unità a tempo determinato;
Operatore tecnico (Codice OTE/TC) – 38 unità a tempo determinato;
Operatore alla fruizione, accoglienza e vigilanza (Codice OFA/TC) – 153 unità a tempo determinato.
MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
Operatore giudiziario a tempo determinato (Codice OGI/TG) – 1000 unità a tempo determinato.
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE
Collaboratore scolastico ATA (Codice ATA/TI) – 393 unità a tempo determinato.

REQUISITI SPECIFICI
Essere o essere stati tirocinanti nell’ambito dei percorsi di formazione e lavoro presso le sedi del Ministero della cultura, del Ministero della giustizia e del Ministero dell’istruzione nelle Regioni previste dall’art. 50-ter del decreto legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106;
Inoltre, i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti titoli di studio, a seconda del profilo per il quale intendono concorrere:
• profili di funzionario di area funzionale III, fascia retributiva F1: laurea, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale;
• profili di assistente di area funzionale II, fascia retributiva F2: diploma di istruzione secondaria di II grado conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto;
• profili di operatore di area funzionale II, fascia retributiva F1: assolvimento dell’obbligo scolastico o diploma di istruzione secondaria di I grado;
• profilo professionale di collaboratore scolastico ATA di categoria A1: diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

DOMANDA DI AMMISSIONE
I candidati dovranno inviare la domanda di ammissione alla procedura esclusivamente per via telematica sul sistema «StepOne 2019» entro le ore 14,00 del 9 maggio 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://riqualificazione.formez.it/content/selezione-pubblica-reclutamento-1956-unita-personale-non-dirigenziale-tempo-determinato)Bando di concorso[Bando di concorso]0 kB

Finalità
Sostenere la sperimentazione di tecnologie nell’ambito dei servizi alla persona, in particolare volte a favorire il benessere degli anziani.
Le tecnologie possono infatti favorire una vita più sana e indipendente, accompagnando le varie fasi dell’invecchiamento e il progressivo affievolirsi delle capacità fisiche e cognitive attraverso la progettazione e sperimentazione di modelli di servizi assistenziali innovativi.

Soggetti ammissibili
I partenariati di progetto dovranno essere composti da almeno quattro organizzazioni, di cui una di Terzo settore come “soggetto responsabile”. Dovranno essere coinvolti almeno un altro ente non profit, la Asl responsabile del territorio in cui si intende intervenire e un ente che avrà il compito di realizzare le soluzioni tecnologiche. Gli altri partner potranno appartenere al mondo economico, delle istituzioni, dell’università, della ricerca.

Ambito di intervento
Saranno sostenuti interventi ‘esemplari’, sperimentali e scalabili, tesi a introdurre, in collaborazione con i servizi socio-sanitari territoriali, soluzioni tecnologiche orientate al miglioramento del benessere e dell’autonomia delle persone con più di 65 anni. Potranno essere previsti interventi nell’ambito della teleassistenza, telemedicina, domotica o altre modalità di supporto che prevedano l’utilizzo di tecnologie avanzate e innovative.
Le proposte potranno prevedere l’adattamento e/o il trasferimento di soluzioni tecnologiche già disponibili oppure la sperimentazione di nuove tecnologie. Oltre alla componente tecnologica, dovranno essere previsti servizi di accompagnamento e assistenza volti ad aiutare le persone interessate a mantenere le autonomie residue e a rafforzare i legami sociali, specialmente quelli intergenerazionali.

Fasi
L’iniziativa prevede due fasi: nel corso della prima saranno presentate le idee progettuali che dovranno chiaramente identificare le soluzioni tecnologiche da sperimentare e il loro contributo al miglioramento della qualità della vita delle persone ultrasessantacinquenni. Necessaria anche la presenza di un partner tecnologico disponibile a sostenere il 50% dei costi necessari allo sviluppo delle tecnologie. Le idee ritenute più valide e capaci di generare valore sociale ed economico sul territorio saranno selezionate e accompagnate nella seconda fase di progettazione esecutiva dell’intervento.

Dotazione finanziaria
1,2 milioni di euro

Termine presentazione progetti
17 giugno 2022

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.fondazioneconilsud.it/bando/welfare-e-tecnologie/)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.3 kB

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato un bando di concorso rivolto a diplomati e finalizzato alla copertura di 203 posti di lavoro a tempo indeterminato nel profilo professionale di assistenti tecnici.

POSTI A CONCORSO
n. 50 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Edile (codice concorso TE01);
n. 48 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Elettronico (codice concorso TE02);
n. 50 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Elettrotecnico (codice concorso TE03);
n. 49 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Meccanico (codice concorso TM04);
n. 6 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico – Agrario (codice concorso TA05).

REQUISITI SPECIFICI
In base al profilo professionale per il quale intendono concorrere, i candidati devono possedere anche i seguenti requisiti specifici:
ASSISTENTE TECNICO EDILE – CODICE CONCORSO TE01
– diploma di geometra, ora diploma di istituto tecnico – “Costruzioni, ambiente e territorio” o titoli equiparati ed equipollenti.
ASSISTENTE TECNICO ELETTRONICO – CODICE CONCORSO TE02
– diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo elettronico, o titoli equiparati ed equipollenti.
ASSISTENTE TECNICO ELETTROTECNICO – CODICE CONCORSO TE03
– diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo elettrotecnico, o titoli equiparati ed equipollenti.
ASSISTENTE TECNICO MECCANICO – CODICE CONCORSO TM04
– diploma di Istituto Tecnico, settore tecnologico – indirizzo meccanico, o titoli equiparati ed equipollenti.
ASSISTENTE TECNICO AGRARIO – CODICE CONCORSO TA05
– diploma di perito agrario, ora diploma di istituto tecnico “Agraria, agroalimentare e agroindustria” o titoli equiparati ed equipollenti.

PROCEDURA SELETTIVA
L’Amministrazione, in considerazione del numero delle domande pervenute, si riserva la facoltà di indire una prova preselettiva comune a tutti i settori.
La selezione si espleterà mediante il superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale.

DOMANDE DI AMMISSIONE
Per partecipare alla selezione i concorrenti devono candidarsi entro il 28 Aprile 2022 esclusivamente con modalità telematica.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://concorsipersonale.giustizia.it/concorsi/login.jsf;jsessionid=tz8wGB5eLaRQBFnDcBenRCMdji5R8n7HtVitHW1R.mgconcasp03?session_expired=true)Domanda partecipazione[Domanda partecipazione]0.1 kB
Accedi a questo URL (https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-03-29&atto.codiceRedazionale=22E03951)Bando di concorso[Bando di concorso]0 kB

Finalità
La LINEA 2 “Strumento di Sostegno alle Imprese Sociali e Enti del Terzo Settore” è orientata al rafforzamento delle Imprese Sociali e degli ETS
La misura è finalizzata alla concessione di un sostegno sotto forma di:
prestito a tasso agevolato
supporto tecnico fornito da Fincalabra (accompagnamento e tutoraggio)
sovvenzione a fondo perduto
La misura ha ad oggetto la realizzazione di interventi volti ad agevolare il processo di rafforzamento delle Imprese Sociali e degli ETS che intendono realizzare programmi di investimento finalizzati a:
i. attività di certificazione di qualità delle imprese e delle organizzazioni del terzo settore che erogano servizi di welfare;
ii. attività di promozione di network tra imprese sociali;
iii. la promozione degli strumenti di rendicontazione sociale;
iv. la formazione e la qualificazione di specifiche figure professionali sociali;
v. progetti di innovazione delle forme giuridiche e organizzative.
e/o
vi. piani di sviluppo per incrementare il numero degli inserimenti lavorativi di persone svantaggiate, attraverso il potenziamento della produzione e il miglioramento dei processi organizzativi;
vii. piani di riconversione e riposizionamento nel mercato finalizzato a mantenere lo stato occupazionale delle persone svantaggiate, attraverso il rinnovamento e la trasformazione della produzione e la ristrutturazione dei processi organizzativi

Beneficiari
Imprese sociali, Enti del Terzo settore riconducibili alla definizione di piccola e media impresa di cui all’Allegato 1 al Reg. 651/2014 (Imprese sociali, di cui all’art. 1 del D. Lgs. 112/2017, iscritte nella sezione speciale delle imprese sociali del Registro delle imprese, e gli ETS di cui all’art. 4 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 e ss.mm.ii)

Investimenti agevolabili
i. opere murarie nel limite massimo del 30% delle spese ammissibili
ii. macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
iii. investimenti immateriali;
iv. l'imposta di registro, se afferente all'operazione;
v. spese per consulenze legali, parcelle notarili e spese relative a perizie tecniche o finanziarie, nonché le spese per contabilità o audit, se direttamente connesse all'operazione cofinanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione;
vi. le spese afferenti all’apertura di uno conto bancario esclusivamente dedicato all’operazione;
vii. le spese per garanzie fornite da una banca, da una società di assicurazione o da altri istituti finanziari.
Le spese ammissibili al sostegno finanziario sotto forma di sovvenzione sono concedibili entro il limite massimo del 20% delle spese ammissibili sopra elencate (Costi di investimento), e sono le seguenti:
i. costi di locazione;
ii. utenze;
iii. spese di promozione e pubblicità, comprese le campagne di web marketing;
iv. costi di consulenza;
v. spese per risorse umane inerenti ad oneri e retribuzioni;
vi. materie prime
vii. corsi di formazione volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali dei soci e dei dipendenti.

Dotazione finanziaria
Per gli aiuti concessi a valere sulle risorse di cui alla Linea 2 del FROIS, € 9.200.000,00; per gli aiuti concessi a valere sulle risorse della Exit Strategy FUOC, Fondo Garanzia Microcredito e Fondo Garanzia Occupazione POR CALABRIA FSE 2007/2014 DGR 375/2017 €1.781.000,00

Tipologia ed intensità dell’intervento finanziario
La misura di sostegno è concessa ai sensi del Reg. 1407/2013, “de minimis” o ai sensi dell’Art. 22 del Reg. 651/2014 , sotto forma sia di prestito sia di sovvenzione nella misura massima del 100% dell’importo ammissibile dell’investimento.

Importo massimo dell’intervento finanziario
L’importo massimo del prestito è pari ad euro 300.000 (finanziamento pari al 100% delle spese ammissibili)
L’importo del supporto tecnico (accompagnamento e tutoraggio) è pari a euro 10.000
L’importo della sovvenzione a fondo perduto nella misura massima del 20% delle spese ammissibili sotto forma di finanziamento

Caratteristiche finanziamento
Tasso di interesse: 0%
Durata finanziamento: 72 mesi, con decorrenza 12 mesi dalla data di erogazione
Rimborso: in rate costanti posticipate mensili, con decorrenza dodici mesi dalla data della prima erogazione
Garanzia: nessuna

Presentazione delle domande
Lo sportello per l'inserimento delle domande aprirà il giorno 20 Aprile 2022 alle ore 10:00 e chiuderà il giorno 31 Dicembre 2022 alle ore 18:00.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://calabriaeuropa.regione.calabria.it/bando/fondo-regionale-occupazione-inclusione-e-sviluppo-frois-dgr-n-617-del-07-12-2018)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

E’ stato pubblicato un bando concorso finalizzato alla copertura di 1660 posti di lavoro presso le sedi del Ministero della Giustizia in tutta Italia, rivolto a laureati.

Posti a concorso
n. 180 posti per Tecnico IT senior
Titolo di studio richiesto: Laurea triennale (L) in: L-31 Scienze e tecnologie informatiche; L-7 Ingegneria civile e ambientale; L-8 Ingegneria dell’informazione; L9 Ingegneria Industriale; L-30 Scienze e tecnologie fisiche; L-35 Scienze matematiche; e titoli equiparati (lauree vecchio ordinamento / specialistica / magistrale) o equipollenti;

n. 200 posti per Tecnico di contabilità senior
Titolo di studio richiesto: Laurea triennale (L) in: L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; e titoli equiparati (lauree vecchio ordinamento / specialistica / magistrale);

n. 150 posti per Tecnico di edilizia senior
Titolo di studio richiesto: Laurea (L) in: L-7 Ingegneria civile e ambientale; L-8 Ingegneria dell’informazione; L-9 Ingegneria Industriale; L17 Scienze dell’architettura e titoli equiparati (lauree vecchio ordinamento / specialistica / magistrale);

n. 40 posti per Tecnico statistico
Titolo di studio richiesto: Laurea (L) in: L-41 Statistica e titoli equiparati o equipollenti (lauree vecchio ordinamento / specialistica / magistrale);

n. 1060 posti per Tecnico di amministrazione
Titolo di studio richiesto: Laurea (L) in: L-14 Scienze dei servizi giuridici; L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; e titoli equiparati ed equipollenti (lauree vecchio ordinamento / specialistica / magistrale);

n. 30 posti per Analista di organizzazione
Titolo di studio richiesto: Laurea (L) in: L-14 Scienze dei servizi giuridici; L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; L-9 Ingegneria industriale; L-40 Sociologia; L- 41 Statistica; L-24 Scienze e tecniche psicologiche indirizzo psicologia del lavoro e dell’organizzazione del lavoro; e titoli equiparati ed equipollenti (lauree vecchio ordinamento / specialistica / magistrale).

Procedura selettiva
I concorsi si espleteranno attraverso due fasi:
valutazione dei titoli (massimo 15 punti in totale);
una prova d’esame scritta (massimo 30 punti in totale).
Dopo la valutazione dei titoli sarà creata una graduatoria distrettuale per ogni profilo. L’accesso alla prova scritta è riservata a un numero massimo di candidati pari a 20 volte il numero dei posti a concorso per ciascun profilo e per ciascun codice di concorso.
La prova d’esame scritta si svolgerà esclusivamente mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali, anche presso sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali, assicurando comunque la trasparenza e l’omogeneità delle prove somministrate in modo da garantire il medesimo grado di selettività tra tutti i partecipanti.
La prova scritta, unica per tutti i profili e per tutti i codici di concorso, consisterà in un test di 40 quesiti a risposta multipla, da risolvere nell’arco di 60 minuti.

Domanda di partecipazione
Gli interessati ai concorsi dovranno inviare la domanda esclusivamente per via telematica compilando il modulo elettronico sul sistema «Step-one 2019» entro le ore 14,00 del 28 Aprile 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-04-01&atto.codiceRedazionale=22E04101)Bando di concorso[Bando di concorso]0 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

via Cardinale Portanova

89123 Reggio Calabria

tel. 0965.880992

e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com

Privacy Policy

   

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi