Finalità
Selezione di n. 68 figure con diverse competenze principalmente riferite ad operazioni finanziate con fondi SIE, suddivise in tre profili professionali cui affidare lo svolgimento delle attività di controlli di primo livello e di gestione delle irregolarità sulle operazioni finanziate dal Programma Operativo Regionale (di seguito POR) Calabria FESR FSE 2014-2020 e dal Piano di Azione e Coesione (di seguito PAC), nonché dagli altri programmi finanziati con fondi SIE e/o altre risorse nazionali (periodo 20142020 e cicli di programmazione precedenti e successivi), con particolare riferimento ai fondi FSC (Patto per la Calabria e Piano regionale di attuazione).

Requisiti specifici
n. 60 figure di Revisori middle si richiede:
- Laurea (quadriennale/quinquennale) nelle classi previste dall’Art. 2, commi 1 e 2, del Decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 20 giugno 2012, n. 1451
- Iscrizione nel Registro dei Revisori legali tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze;
- Comprovata esperienza professionale (post-lauream) di almeno 3 (tre) anni in una delle seguenti aree professionali:
o Rendicontazione e/o certificazione della spesa dei progetti;
o Verifica e/o controllo dei programmi e dei progetti;

n. 6 figure di Revisori senior si richiede:
- Laurea (quadriennale/quinquennale) nelle classi previste dall’Art. 2, commi 1 e 2, del Decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 20 giugno 2012, n. 1451 ;
- Iscrizione nel Registro dei Revisori legali tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.
- Comprovata esperienza professionale (post-lauream) di 6 (sei) anni in attività di controllo di programmi e/o di progetti;

n. 2 figure di Esperti OLAF junior si richiede:
- Laurea (quadriennale/quinquennale) in discipline giuridiche, economiche o politico amministrative gestionali;
- Comprovata esperienza professionale (post-lauream) di almeno 1 (un) anno in una delle seguenti aree professionali:
o Rendicontazione e/o certificazione della spesa dei progetti;
o Verifica e/o controllo dei programmi e dei progetti; o Irregolarità, frodi ed OLAF

Modalità di partecipazione
I soggetti interessati possono presentare la propria candidatura compilando tutte le sezioni del proprio curriculum, che intendono sottoporre a valutazione, o aggiornando la posizione già esistente all’interno del Sistema Informatico di Gestione della Banca Dati all’indirizzo https://esperti.regione.calabria.it

Termine presentazione candidature
Entro le ore 12:00 del 29 luglio 2022

Allegati:
Accedi a questo URL (https://calabriaeuropa.regione.calabria.it/news/selezione-esperti-avviso-per-la-selezione-di-n-68-figure-a-supporto-alle-attivita-di-controllo-di-primo-livello-nonche-di-gestione-delle-irregolarita)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Sono stati pubblicati i concorsi del Ministero della Difesa per reclutare 264 assistenti tecnici e 69 funzionari tecnici.
I posti di lavoro sono complessivamente 333 e la selezioni pubbliche prevedono l’assunzione di diplomati e laureati, a tempo indeterminato e pieno.

Posti a concorso
264 posti di assistente tecnico così suddiviso
Codice ST45 – assistente tecnico per l’informatica. 1 posto
Codice ST47 – assistente tecnico per i sistemi elettrici ed elettromeccanici. 26 posti in totale
Codice ST48 – assistente tecnico per la cartografia e la grafica. 7 posti in totale
Codice ST49 – assistente tecnico chimico-fisico. 16 posti in totale
Codice ST50 – assistente tecnico artificiere. 22 posti in totale
Codice ST51 – assistente tecnico per l’edilizia e le manutenzioni. 6 posti in totale
Codice ST52 – assistente tecnico nautico.14 posti in totale
Codice ST53 – assistente tecnico per l’elettronica, l’optoelettronica e le telecomunicazioni. 22 posti in totale
Codice ST54 – assistente tecnico per le lavorazioni. 59 posti in totale
Codice ST55 – assistente tecnico per la motoristica, la meccanica e le armi. 91 posti in totale

69 posti di funzionario tecnico così suddiviso
Codice ST10 – Funzionario tecnico per l’informatica. 5 posti in totale
Codice ST12 Funzionario tecnico per la cartografia. 3 posti in totale
Codice ST13 Funzionario tecnico per la biologia, la chimica e la fisica. 9 posti in totale
Codice ST14 Funzionario tecnico per l’edilizia. 5 posti in totale
Codice ST15 Funzionario tecnico per l’elettronica, l’optoelettronica e le telecomunicazioni. 9 posti in totale
Codice ST16 Funzionario tecnico per i sistemi elettrici ed elettromeccanici. 6 posti in totale
Codice ST18 Funzionario tecnico per la motoristica e la meccanica. 21 posti in totale
Codice ST19 Funzionario specialista tecnico. 8 posti in totale
Codice ST20 Funzionario specialista scientifico. 3 posti in totale

Titoli di studio
Ai candidati ai concorsi per funzionari e assistenti tecnici presso il Ministero della Difesa sono richiesti i seguenti titoli di studio :
concorso per assistenti tecnici: diploma di istruzione secondaria di II grado conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto;
concorso per funzionari tecnici: laurea triennale (L) oppure laurea magistrale (LM) specifica per ogni profilo professionale. L’elenco delle lauree ammesse è indicato nel bando.

PROCEDURA SELETTIVA
La procedura selettiva di entrambi i concorsi si articolerà attraverso le seguenti fasi:
- una prova d’esame scritta, distinta per i codici di concorso, che consisterà in un test di 40 quiz da risolvere in 60 minuti, con un punteggio massimo attribuibile di 30 punti;
- una prova d’esame orale, anch’essa distinta per i codici di concorso;
- la valutazione dei titoli distinta per i codici di concorso.
Le prove si svolgeranno esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e anche in più sessioni consecutive non contestuali.

DOMANDA DI AMMISSIONE
La domanda di partecipazione andrà inviata esclusivamente per via telematica compilando il format di candidatura sul portale «inPA».
La registrazione, la compilazione e l’invio on-line della domanda devono essere completati entro il 16 Agosto 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://riqualificazione.formez.it/content/concorso-ripam-ministero-difesa-pubblicazione-bandi-concorso-pubblico-selezione-complessive)Bandi di concorso[Bandi di concorso]0 kB

FINALITÀ
Il bando, inserito nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), si pone l’obiettivo di selezionare e finanziare proposte progettuali da parte di musei e luoghi della cultura privati, aventi ad oggetto la rimozione delle barriere fisiche, cognitive e sensoriali, per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura.

ENTI AMMISSIBILI
Possono presentare proposte istituti e luoghi di cultura privati, dotati di personalità giuridica, quali musei, biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici, nonché i complessi monumentali appartenenti a soggetti privati e aperti al pubblico che espletano un servizio privato di utilità sociale. Possono presentare domanda anche soggetti che rivestano la qualifica di gestori degli stessi, purché producano apposita dichiarazione attestante l’autorizzazione del proprietario all’intervento oggetto della domanda di finanziamento.

INTERVENTI FINANZIABILI
I progetti possono prevedere interventi riguardanti opere materiali o azioni immateriali all’interno dello spazio fisico e virtuale del museo, archivio, biblioteca, area o parco archeologico e complesso monumentale, quali:
- Accessibilità all’esterno: implementazione del sito web dell’istituto e realizzazione di un punto informativo.
- Raggiungibilità e accesso ai percorsi e ai diversi servizi: segnaletica, interventi sui percorsi, parcheggi, arredi, servizi igienici, punti ristoro.
- Percorsi orizzontali e verticali: interventi per consentire il pieno utilizzo degli spazi, dispositivi che consentano un’esperienza di visita autonoma.
- Percorsi museali: strumenti che consentano una fruizione ampliata, dispositivi/ausili per il superamento di specifiche disabilità.
- Formazione specifica del personale per un’accoglienza cortes e attenta alla più vasta platea di visitatori.
- Sicurezza ed emergenza: interventi di messa in sicurezza di recenzioni, cancelli e percorsi, implementazione del piano di sicurezza ed emergenza volta all’accessibilità
- Valorizzazione: interventi volti al miglioramento dei temi dell’accessibilità ampliata.
I progetti devono essere avviati entro il 30 giugno 2023 e terminare entro il 30 giugno 2026.

RISORSE
Le risorse disponibili sono complessivamente pari a € 7.460.000,00.
L’entità del contributo non può superare i 200.000,00 euro. Il finanziamento è pari al 100% delle spese ammissibili per la realizzazione degli interventi.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica, tramite la piattaforma telematica SERVIZI ONLINE del Ministero della cultura entro le ore 12.00 del 12 agosto 2022.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://musei.beniculturali.it/notizie/notifiche/avviso-pubblico-per-proposte-di-intervento-per-la-rimozione-delle-barriere-fisiche-cognitive-e-sensoriali-dei-musei-e-luoghi-della-cultura-privati)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Finalità
Sostenere tutti quegli interventi finalizzati alla valorizzazione e promozione delle risorse del territorio che pongono in risalto il legame tra cultura, storia, arte, costume, tradizione, natura e sostenibilità ambientale.

Destinatari
Possono presentare domanda:
a) Enti pubblici per come definiti all’art. 1, comma 2, del D. Lgs. 30 marzo 2001 n. 165;
b) Fondazioni e Associazioni;
c) Imprese e loro consorzi;
d) Società cooperative.

Progetti ammissibili
I progetti presentati a valere sul presente Avviso sono volti alla realizzazione di Eventi culturali che potranno riguardare uno dei seguenti ambiti:
Letterario: evento realizzato anche in luoghi tra loro diversi e/o in più date, volto alla promozione/ diffusione di ogni forma di opera scritta, alla promozione e diffusione della lettura, alla presentazione/promozione di opere letterarie e/o all’organizzazione di premi letterari;
Teatrale amatoriale a carattere identitario: organizzazione, produzione e rappresentazione di opera teatrale amatoriale (non professionale), anche in luoghi tra loro diversi e/o in più date, le cui opere sono legate alla cultura e/o alla tradizione locale;
Esibizioni d’orchestra, Opera lirico-sinfonica, Jazz, Canto classico e Danza: concerti, esecuzioni canore, spettacoli di danza e teatro – danza, realizzate anche in luoghi tra loro diversi e/o in più date;
Esibizioni bandistiche: concerti e/o esecuzioni dal vivo, realizzati da gruppi bandistici composti da almeno 10 elementi, anche in luoghi tra loro diversi e/o in più date;
Mostre: eventi realizzati anche in luoghi tra loro diversi e/o in più date, volti alla promozione/diffusione di ogni forma di opera artistica, attraverso l’esposizione di opere tematiche;
Multidisciplinare: organizzazione di manifestazione di intrattenimento che presenti almeno tre discipline diverse conferenti agli ambiti sopra indicati (comprese le esibizioni musicali non previste ai punti 3 e 4) anche in luoghi tra loro diversi e/o in più date.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria disponibile è pari a €. 2.000.000,00 ed è articolata secondo le seguenti tipologie di intervento

Forma ed intensità del contributo
Il contributo concedibile è pari al 70% delle spese ammissibili.
A. Letterario - Importo massimo concedibile per progetto €. 20.000,00
B. Teatrale amatoriale a carattere identitario - Importo massimo concedibile per progetto €. 8.000,00
C. Esibizioni d’orchestra, opera lirico sinfonica, Jazz, Canto classico e Danza - Importo massimo concedibile per progetto €. 40.000,00
D. Esibizioni bandistiche - Importo massimo concedibile per progetto €. 20.000,00
E. Mostre - Importo massimo concedibile per progetto €. 50.000,00
F. Multidisciplinare - Importo massimo concedibile per progetto €. 30.000,00

Modalità di presentazione
Le domande unitamente alla documentazione prevista devono essere inviate esclusivamente a mezzo PEC, al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Nell’oggetto della PEC dovrà essere indicata la seguente dicitura: “Avviso pubblico Eventi Culturali 2022”.

Termini presentazione
L’avviso attualmente è in preinformazione

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?4007)Avviso[Avviso]0.2 kB

Finalità
Il Fondo per piccole e medie imprese creative promuove la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese operanti nel settore creativo, attraverso la concessione di contributi, l’agevolazione nell’accesso al credito e la promozione di strumenti innovativi di finanziamento, nonché altre iniziative per lo sviluppo del settore.

Destinatari
Il Fondo è rivolto a sostenere imprese di micro, piccola e media dimensione, con sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, operanti nel settore creativo, in fase di costituzione ovvero già costituite alla data di presentazione della domanda di agevolazione
Tipologia Agevolazioni
E’ prevista la concessione di agevolazioni nell’ambito di una delle tre seguenti linee di azione:
- programmi di investimento realizzati da singole imprese creative;
- programmi di investimento realizzati da imprese creative con una prospettiva di collaborazione rispetto ad altre imprese creative o a imprese anche non operanti nel settore creativo;
- investimenti nel capitale di rischio delle imprese creative, a beneficio esclusivo di quelle che costituiscono start up innovative e PMI innovative.
Il Fondo si rivolge, altresì, alle imprese di micro, piccola e media dimensione operanti in qualunque settore, fatte salve le esclusioni derivanti dalla normativa in materia di aiuti di Stato applicabile, che intendono acquisire un supporto specialistico nel settore creativo.

Iniziative finanziabili
Le iniziative volte a promuovere la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative devono:
- essere realizzate entro 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione;
- prevedere spese ammissibili non superiore a 500.000,00 euro, al netto di IVA;
- riguardare, per le imprese costituite da non più di 5 anni al momento della presentazione della domanda di agevolazione l’avvio o lo sviluppo dell’impresa creativa ovvero, per le imprese costituite da più di 5 anni al momento della presentazione della predetta domanda, l’ampliamento o la diversificazione della propria offerta di prodotti e servizi e del proprio mercato di riferimento o l’introduzione di innovazioni ed efficientamento del processo produttivo.

Dotazione finanziaria
28 milioni di euro

Cosa finanzia
Il Fondo imprese creative finanzia progetti fino a 500.000 euro - considerando sia le spese di investimento che il capitale circolante - finalizzati alla creazione, sviluppo e consolidamento delle imprese creative, da realizzare in 24 mesi.
Le agevolazioni:
- finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 40% della spesa ammessa
- contributo a fondo perduto fino al 40% della spesa ammessa
Le imprese devono finanziarie con risorse proprie la quota non coperta dalle agevolazioni.

Spese finanziabili
- impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica
- componenti hardware e software
- brevetti, marchi e licenze
- certificazioni, know-how e conoscenze tecniche direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa
- opere murarie nel limite del 10% del programma complessivamente considerato ammissibile
Alcuni esempi di capitale circolante:
- materie prime
- servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa
- godimento beni di terzi
- costo del lavoro dipendente assunto a tempo indeterminato

Presentazione della domanda
La domanda può essere inviata esclusivamente online attraverso la piattaforma web di Invitalia a partire dal 5 luglio 2022

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/fondo-imprese-creative)Portale Invitalia[Portale Invitalia]0 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

via Cardinale Portanova

89123 Reggio Calabria

tel. 0965.880992

e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com

Privacy Policy

   

 

 

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter per ricevere news e bandi