Finalità
Gli aiuti sono concessi per la realizzazione di interventi destinati a migliorare le condizioni di produzione e commercializzazione del miele, attraverso la riduzione dei costi di produzioni e commercializzazione del prodotto, l'ottimizzazione della lotta agli aggressori e alle malattie dell'alveare, ed il miglioramento del livello professionale degli addetti ai lavori.

Azioni finanziabili
Corsi di aggiornamento e formazione rivolti a privati
Seminari e convegni tematici
Azioni di comunicazione, sussidi didattici, abbonamenti, schede e opuscoli informativi
Assistenza tecnica alle aziende
Attrezzature per la conduzione dell’apiario, per la lavorazione, il confezionamento e la conservazione dei prodotti per l’apicoltura.
Lotta alla parassitosi - Incontri periodici con apicoltori, dimostrazioni pratiche ed interventi in apiario per l’applicazione dei mezzi da parte di esperti apistici, distribuzione dei farmaci veterinari appropriati
Lotta alla parassitosi - Indagini sul campo finalizzate all’applicazione di strategie di lotta caratterizzate da basso impatto chimico sugli alveari
Lotta alla parassitosi - Acquisto degli idonei farmaci veterinari e sterilizzazione delle arnie e attrezzature apistiche
Acquisto attrezzature per l’esercizio del nomadismo – Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo
Acquisto api regine

Presentazione delle domande

Le domande di aiuto previste dal presente bando devono essere inviate direttamente alla Regione Calabria – Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari - Settore n. 9 – Cittadella Regionale, 88100 Catanzaro. Il modello di domanda deve essere scaricato dal sito internet www.sian.it (cliccando in sequenza: UtilitàDownloadScarico modulistica domanda di premio del miele (nella sezione download modulistica)Domanda premio miele.

Termine presentazione
45 giorni dalla pubblicazione online dell’avviso (pubblicazione avvenuta il 30 dicembre 2019)

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?16153)Avviso[Avviso]0.2 kB

Finalità
Realizzazione di iniziative di interesse regionale a sostegno del Sistema Bibliotecario Regionale e degli archivi storici calabresi

LINEA D’AZIONE 1 - “SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ DELLE BIBLIOTECHE CALABRESI DEGLI ENTI LOCALI, DEI SISTEMI BIBLIOTECARI, DELLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE E DELLE BIBLIOTECHE RICONOSCIUTE DI INTERESSE LOCALE

Soggetti Beneficiari Linea Azione 1
Sono ammessi a partecipare i seguenti soggetti:
- Enti Pubblici;
- Biblioteche riconosciute con Legge Regionale;
- Biblioteche di interesse locale riconosciute con Decreto del Presidente della Giunta Regionale, ai sensi della L.R. 17/85;
- Biblioteche di interesse culturale ai sensi del D. Lgs. 42/2004
- Sistemi bibliotecari territoriali;
- Biblioteche scolastiche inserite nella rete SBR o che documentino di aver richiesto l’inserimento

Tipologie interventi Linea Azione 1
- Sviluppo e potenziamento di servizi innovativi delle biblioteche per la promozione del libro e della lettura, per l’ampliamento dell’offerta culturale e per l’innovazione tecnologica delle strutture;
- integrazione e potenziamento dei cataloghi, con particolare riferimento a quelli concernenti l'editoria regionale e le opere di autori calabresi riguardanti la Calabria;
- potenziamento dei servizi di riproduzione, di digitalizzazione, di prestito interbibliotecario, ecc.;
- garantire l'accessibilità ai disabili e alle categorie svantaggiate; - miglioramento degli standard di qualità e offerta del patrimonio culturale;

Spese ammissibili Linea Azione 1
a) i costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
b) i costi operativi collegati direttamente al progetto o all'attività culturale approvata;
c) i costi dei servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio, da realizzare anche tramite l’utilizzo di professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali, ai sensi dell'art. 9 BIS della Legge, 22/07/2014 n° 110, Codice dei beni culturali e del paesaggio. (Es. Restauratori, Bibliotecari, Archivisti, iscritti in appositi albi). Nel caso in cui l’Ente non disponga di personale dotato di adeguate competenze e professionalità, è ammesso il ricorso a professionisti esterni selezionati con idonee procedure di evidenza pubblica.
d) acquisto di materiale bibliografico (libri, riviste, periodici, audiovisivi ecc.);
e) acquisto di arredi e attrezzature per un importo massimo del 25% del costo complessivo del progetto;
f) spese per il noleggio di strumentazione necessaria per la realizzazione del progetto;
g) costi per progetti ed eventi di animazione culturale. Sono ammissibili le spese direttamente imputabili all’intervento finanziato, fermo restando quanto previsto dalle norme relative alla tracciabilità dei pagamenti

Contributo concedibile Linea Azione 1
Il finanziamento è concesso nella misura dell’80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione delle attività.
L’ammontare massimo del contributo concedibile è il seguente:
- Biblioteche scolastiche fino ad euro 5.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti e Biblioteche di interesse locale, fino ad euro 10.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione tra i 10.001 e 20.000 abitanti, fino ad euro 15.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione a partire dai 20.001 abitanti e Sistemi bibliotecari territoriali fino ad euro 25.000,00.
- Biblioteche riconosciute con legge regionale come da criteri demografici ai punti precedenti.

LINEA D’AZIONE 2 – “SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ DEGLI ARCHIVI STORICI DELLA CALABRIA”
Riordino, catalogazione e digitalizzazione del patrimonio archivistico di pregio al fine di non disperdere nel tempo tale patrimonio e aumentarne la fruibilità al pubblico di studiosi e cittadini, favorendo nel contempo il collegamento degli istituti al Sistema Archivistico Nazionale, il progetto della Direzione generale per gli Archivi, nel quale i diversi sistemi informativi, statali e non, trovano un punto di incontro, coordinamento e integrazione. La Linea d’azione vuole pertanto migliorare le condizioni strutturali e gli standard di qualità e offerta del patrimonio culturale custodito negli archivi storici e garantirne l'accessibilità e la fruibilità ad un più vasto pubblico

Soggetti Beneficiari Linea Azione 2
- Enti Pubblici
- Soggetti proprietari e/o gestori di Archivi storici con decreto di riconoscimento del valore storico del MiBACT;

Tipologie interventi Linea Azione 2
1) “la sistemazione e la corretta collocazione del materiale archivistico” da intendersi come:
• attività di ricognizione e schedatura;
• ordinamento;
• condizionamento;
• censimento;
• inventariazione. Tutte le operazioni sopraelencate s’intendono realizzate secondo le corrette metodologie archivistiche e nel rispetto degli standard archivistici vigenti. Il relativo progetto deve essere autorizzato dalla competente Soprintendenza archivistica, comunque prima della stipula dell’Atto di adesione e obbligo.
2) “acquisto di attrezzature di contenimento e classificazione” da intendersi come: acquisto di contenitori quali scatole, buste, cartelle, camicie; carta barriera; etichette e scaffalatura, ecc.
3) “restauro del materiale archivistico di particolare interesse culturale” da intendersi come: attività di recupero e ripristino dell’originale integrità dei materiali documentari condotta da professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali
4) schedatura informatizzata e digitalizzazione del patrimonio.

Spese ammissibili Linea Azione 2
- costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
- costi operativi collegati direttamente al progetto o all'attività culturale approvata;
- costi dei servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio, da realizzare anche tramite l’utilizzo di professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali,
- l’acquisto di materiale bibliografico (libri, riviste, periodici, audiovisivi ecc.);
- l’acquisto di arredi e attrezzature per un importo massimo del 25% del costo complessivo del progetto;
- le spese per il noleggio di strumentazione necessaria per la realizzazione del progetto;
- i costi per progetti ed eventi di animazione culturale.
- compensi operatori archivistici, restauratori

Contributo concedibile Linea Azione 2
Il finanziamento è concesso nella misura dell’80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione delle attività.
L’ammontare massimo del contributo concedibile non potrà superare l’importo complessivo di € 20.000,00

LINEA D’AZIONE 3 - “SOSTEGNO ALL’ APERTURA DI NUOVE BIBLIOTECHE PUBBLICHE IN CALABRIA”
Sostegno all’apertura di nuove biblioteche al fine di ampliare l’offerta culturale ed in particolare di orientare i bambini e i ragazzi verso il libro e la lettura, pertanto, la costituenda biblioteca deve necessariamente: riservare una sezione dedicata ai bambini e ai ragazzi; oppure deve essere interamente dedicata ai bambini e ai ragazzi.

Soggetti Beneficiari Linea Azione 3
Sono ammessi a partecipare all’Avviso Pubblico:
- i Comuni della Calabria che abbiano intenzione o siano in procinto di attivare una biblioteca pubblica essendone sprovvisti nel proprio territorio comunale;
- i Comuni della Calabria in cui è già presente una biblioteca comunale e che abbiano intenzione o siano in procinto di garantire l’apertura di una ulteriore sede bibliotecaria pubblica in zone di periferia rispetto al centro o al luogo in cui è presente la biblioteca comunale già attiva.

Tipologie interventi Linea Azione 3
- creazione di cataloghi e inventari attraverso l’utilizzo delle tecnologie necessarie;
- allestimento degli spazi utili alle attività della biblioteca: alla conservazione del patrimonio bibliografico, alla consultazione, ai servizi resi al pubblico (predisposizione dei servizi di riproduzione, di digitalizzazione, di prestito interbibliotecario, ecc.), agli eventi di promozione della lettura e di animazione a carattere culturale in genere;
- creazione di mediateche;
- allestimento degli spazi pensati per i bambini e i ragazzi;
- interventi indispensabili a garantire l'accessibilità ai disabili e alle categorie svantaggiate;
- raggiungimento degli standard di qualità e offerta del patrimonio culturale (anche inerenti restauro del patrimonio librario e documentale);

Contributo concedibile Linea Azione 3
Il finanziamento è concesso nella misura del 80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione delle attività.
L’ammontare massimo del contributo concedibile è il seguente:
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti, massimo euro 10.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione tra i 10.001 e 20.000 abitanti, fino ad euro 15.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione a partire dai 20.001 abitanti fino ad euro 25.000,00.

Spese ammissibili Linea Azione 3
a) i costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
b) i costi operativi collegati direttamente al progetto o all'attività culturale approvata;
c) i costi dei servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio, da realizzare anche tramite l’utilizzo di professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali, ai sensi dell'art. 9 BIS della Legge, 22/07/2014 n° 110, Codice dei beni culturali e del paesaggio. (Es. Restauratori, Bibliotecari, Archivisti, iscritti in appositi albi). Nel caso in cui l’Ente non disponga di personale dotato di adeguate competenze e professionalità, è ammesso il ricorso a professionisti esterni selezionati con idonee procedure di evidenza pubblica.
d) l’acquisto di materiale bibliografico (libri, riviste, periodici, audiovisivi ecc.);
e) l’acquisto di arredi e attrezzature per un importo massimo del 50% del costo complessivo del progetto;
f) le spese per il noleggio di strumentazione necessaria per la realizzazione del progetto;
g) i costi per progetti ed eventi di animazione culturale

Dotazione finanziaria complessiva
Le risorse finanziarie per la realizzazione delle attività previste dal presente Avviso Pubblico ammontano a euro 1.700.000,00

Modalità e Termini presentazione
La domanda di partecipazione, entro il 24 febbraio 2020 a mezzo PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_provvedimenti.cfm?28153)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB

Obiettivi
La Regione Calabria per favorire l’alta formazione post-lauream ai fini dell’accrescimento delle competenze di chi è in cerca di occupazione e di coloro che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa, sostiene la partecipazione a Master di I e II livello, attraverso la concessione di un voucher a copertura totale o parziale dei costi d’iscrizione. In particolare, saranno incentivati i percorsi formativi coerenti alle 8 aree di innovazione, definite nella "Strategia regionale per la specializzazione intelligente” – (S3):
- Agroalimentare
- Edilizia Sostenibile
- Turismo e Cultura
- Logistica
- ICT e Terziario innovativo
- Smart Manufacturing
- Ambiente e Rischi naturali
- Scienze della Vita

Beneficiari
Le persone che alla data della presentazione della domanda, rispondono ai seguenti requisiti:
- hanno conseguito uno dei seguenti titoli di studio: Laurea, Laurea Specialistica/Magistrale, Laurea a Ciclo Unico, Diploma accademico AFAM di primo livello o secondo livello nonché titoli accademici equipollenti rilasciati da Università straniere;
- siano residenti in Calabria da almeno sei mesi alla data di iscrizione al Master e per tutta la durata dello stesso sino allo svolgimento dell’esame finale e conseguimento del titolo
- non abbiano beneficiato di altri contributi erogati dalla Regione Calabria per altri Master
- risultino iscritti o ammessi al Master per il quale si richiede il finanziamento.

Stanziamento complessivo
3 milioni di euro

Contributo massimo concedibile
L’importo massimo del contributo erogabile è:
- per i master di I livello pari ad € 1.500,00 (millecinquecento/00)
- per i master di II livello pari ad € 4.000,00 (quattromila/00)

Tipologia di master ammissibili
È possibile far domanda di voucher sul presente avviso per la copertura totale o parziale dei costi di iscrizione a Master di primo e secondo livello in Italia, erogati da:
- Università italiane pubbliche o private legalmente riconosciute;
- Istituzioni AFAM riconosciute;

Modalità di partecipazione
La presentazione della domanda per i master annualità 2020 potrà essere effettuata dal 07/01/2020.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/382/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

FINALITÀ
Oggetto del presente avviso è il finanziamento di interventi di recupero e di riqualificazione ambientale di aree pubbliche degradate, finalizzati al contrasto dell’illecito abbandono di rifiuti attraverso interventi di rimozione degli stessi, con conseguente miglioramento della qualità e del decoro dell’area interessata, anche con la realizzazione di piccole opere.
Potranno essere inoltre finanziati piccoli interventi finalizzati al completamento o al miglioramento funzionale di isole ecologiche.

SOGGETTI BENEFICIARI
I beneficiari dei contributi previsti dal presente avviso sono i Comuni del territorio calabrese

COSTI AMMISSIBILI
Sono ammessi a finanziamento i costi afferenti:
- predisposizione del cantiere di lavoro e le opere di cantieramento;
- opere, prestazioni e somministrazioni occorrenti per la rimozione dei rifiuti;
- opere di rimozione e imballaggio dei rifiuti, carico su idoneo mezzo di trasporto, pulizia dell’area, ripristino viabilità, trasporto presso impianti di recupero o discarica autorizzati;
- smaltimento definitivo finale presso discarica controllata autorizzata in ambito nazionale e/o extranazionale (comunitario), ad esclusione dello smaltimento intermedio e del deposito preliminare (D15 di cui all’allegato B parte IV del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.);
- interventi di completamento o miglioramento funzionale di isole ecologiche già esistenti;
- redazione piani per la sicurezza;
- lavori di sistemazione area degradata
- predisposizione e realizzazione impianto di videosorveglianza area interessata
- IVA qualora indetraibile.

RISORSE FINANZIARIE
Per l’attuazione del presente avviso è prevista una dotazione finanziaria pari a € 419.00,00
L’importo massimo riconoscibile al soggetto beneficiario è pari a € 15.000,00 per interventi di recupero e riqualificazione ambientale di aree pubbliche degradate ed € 30.000,00 per piccoli interventi finalizzati al completamento o miglioramento funzionale di isole ecologiche.
I contributi sono al 100% a fondo perduto.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Le domande di ammissione a contributo, redatte in carta semplice, che dovranno avere ad oggetto: Avviso per il finanziamento di interventi di riqualificazione e recupero ambientale di aree degradate anno 2019, sono presentate esclusivamente in modalità telematica, con PEC indirizzata al: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. La domanda dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante pro tempore dell’Ente o da persona all’uopo delegata.

PROCEDURA VALUTATIVA
I progetti considerati idonei vengono ammessi a contributo secondo l’ordine di presentazione delle domande nel limite massimo della dotazione finanziaria disponibile per il presente bando.

TERMINE PRESENTAZIONE ISTANZA
20 dicembre 2019

Allegati:
Accedi a questo URL (https://portale.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?3132)Avviso[Avviso]0.2 kB

OBIETTIVO
L’intervento sostiene gruppi di produttori coinvolti nella produzione del medesimo prodotto riconosciuto da regimi di qualità elencati all’articolo 16 (1) (a) del Reg. (UE) 1305/2013, per la realizzazione di azioni di informazione e promozione sui mercati interni.

BENEFICIARI
Consorzi di tutela e valorizzazione dei vini ai sensi dell’art.14 lg 526/99
Per i Vini DOP e IGP non tutelati dai consorzi possono partecipare anche Associazioni di produttori (costituite o costituende) che aggregano produttori i del comparto vitivinicolo in uno o più dei regimi di qualità previsti dell’art. 16 par.1 lett A del Reg(CE) 1305/2013

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’
Le attività di informazione e promozione possono riguardare soltanto i prodotti rientranti nell’ambito dei regimi di qualità di cui alla lettera A art.16 del Reg(CE) 1305/2013
L’associazione proponente deve presentare un piano triennale integrato di informazione e promozione e lo stesso dovrà essere articolato in progetti annuali.
Il piano di informazione e promozione dovrà presentare i seguenti contenuti minimi:
- Elenco delle imprese che compongono l’associazione.
- Indicazione dei prodotti oggetto del piano di informazione e promozione e dei regimi di qualità interessati; indicazione delle dimensioni di ciascuna impresa in termini di quantità di prodotto certificato e, per i prodotti biologici ed i prodotti relativi ai regimi di qualità nazionali, valore della produzione certificata o certificabile alla data di presentazione della domanda.
- Analisi dei mercati di riferimento; attuale posizionamento sugli stessi dell’associazione e delle imprese che la compongono; difficoltà riscontrate e potenzialità.
- Obiettivi del piano di informazione e promozione.
- Scelta dei messaggi in relazione ai diversi segmenti di mercato (target); scelta degli strumenti attraverso i quali saranno veicolati i messaggi.
- Piano delle attività: descrizione dettagliata dei progetti annuali di informazione e promozione da realizzare; cronoprogramma di sintesi analisi dettagliata dei costi da sostenere per ciascun progetto annuale e ciascuna azione programmata, con riferimento ai “costi ammissibili
- Descrizione dei risultati attesi; definizione di un set di indicatori intermedi e finali per monitorare l’avanzamento del piano di informazione e promozione verso gli obiettivi stabiliti.

DOTAZIONE FINANZIARIA
1.500.000 €

SOSTEGNO
L’aliquota di sostegno è fissata al 70% delle spese ammissibili.
- Il sostegno è erogato come contributo pubblico in conto capitale e solo in base ai costi realmente sostenuti per le azioni di informazione e promozione.
- I progetti devono avere una dimensione di spesa annua minima di euro 500.000,00 e triennale di 1,5 milioni di euro triennale

Data scadenza
15/01/2020

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.calabriapsr.it/bandi/bandi-aperti/1126-psr-calabria-2014-2020-bando-misura-03-intervento-3-2-1-aiuti-ad-attivita-di-informazione-e-promozione-implementate-da-gruppi-di-produttori-sui-mercati-interni-sotto-intervento-b-azioni-di-informazione-e-promozione-relative-al-comparto-vitivinicolo-annualita-2019)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Vicepresidente Consiglio regionale della Calabria

via Cardinale Portanova
89100 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
cell. 333.1137422

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi