Finalità
Cassa Forense ha indetto, per l’anno 2018, un bando per l’erogazione di prestiti, per un importo da € 5.000,00 ad € 15.000,00 con rimborsabilità fino a 5 anni, in favore dei giovani avvocati infratrentacinquenni, iscritti alla Cassa.
Tale iniziativa è volta a facilitare l’accesso dei giovani avvocati, nei primi anni di esercizio dell’attività professionale, al mercato del credito, al fine di poter far fronte alle spese di avviamento dello studio professionale.

Beneficiari
Gli iscritti alla Cassa, esclusi i praticanti, che non abbiano compiuto il 35° anno di età alla data di presentazione della domanda.
Per l’ammissione al bando il richiedente deve:
1. essere in regola con le prescritte comunicazioni reddituali alla Cassa (Modelli 5);
2. aver dichiarato, nell’ultimo Modello 5, un reddito professionale non superiore ad € 40.000,00;
3. essere iscritto alla Cassa da almeno due anni, compresi eventuali periodi di praticantato.
4. non aver beneficiato delle agevolazioni previste in forza del bando indetto da Cassa Forense per l’anno 2017

Cosa finanzia
Agevolazioni per l’accesso al credito, tramite interventi per l’abbattimento degli interessi su finanziamenti finalizzati all’allestimento ed al potenziamento dello studio legale.
Il servizio, affidato a Banca Popolare di Sondrio, prevede la possibilità per i richiedenti di beneficiare di un abbattimento al 100% degli interessi passivi relativi al prestito stesso che verranno versati dalla Cassa all’Istituto di credito e della garanzia fidejussoria prestata dall’Ente per coloro che abbiano dichiarato un reddito professionale inferiore ad € 10.000,00.
È stato previsto uno stanziamento annuo da parte della Cassa, pari, per l’anno 2017, ad € 1.500.000,00.

Entità dell’agevolazione
L’intervento della Cassa per i prestiti erogati sulla base del presente bando consiste:
- nell’abbattimento del 100% degli interessi passivi in favore di tutti gli iscritti alla Cassa e
- nella garanzia fidejussoria limitatamente ai professionisti con reddito dichiarato nell’ultimo Modello 5 inferiore ad € 10.000,00.
L’importo erogabile in conto capitale da parte della Banca non potrà superare complessivamente il limite di € 10.000.000,00 annuo.

Scadenza
La richiesta di prestito deve essere inviata entro il 31/10/2018, a pena di inammissibilità, tramite l’apposita procedura on line attivata sul sito internet www.cassaforense.it
Le richieste verranno evase in ordine di data di presentazione della domanda e fino ad esaurimento dei fondi stanziati per ciascun anno solare.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.cassaforense.it/media/6766/bando-prestiti-under-35-anno-2018.pdf)Bando[Bando]20 kB

Finalità
Sostenere progetti a carattere innovativo, pluridisciplinari, che incoraggino la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa, che sensibilizzino alla storia e ai valori comuni e che rafforzino il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo.

Beneficiari
Al bando possono partecipare le amministrazioni pubbliche, le istituzioni culturali e scientifiche, le fondazioni, associazioni, società, imprese con sede in Italia o in uno dei Paesi dell’Unione europea

Finanziamento
Il finanziamento richiesto non potrà superare il 50% del budget effettivo e non potrà eccedere il limite di 10.000 euro. La domanda dovrà essere inviata esclusivamente all’indirizzo di posta certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scadenze e modalità di presentazione
Il 21 maggio 2018 scade il termine per la presentazione delle domande delle iniziative attuate, in corso, da attuarsi o avviarsi nel 1° semestre 2018, ed entro il 15 settembre 2018 per quelle da attuarsi o avviarsi nel 2° semestre 2018.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://annoeuropeo2018.beniculturali.it/aperto-bando-sostegno-dei-progetti-dellanno-europeo-del-patrimonio-culturale/)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB

Finalità
L’avviso si inserisce nel quadro di azioni finalizzate all’innalzamento delle competenze degli adulti per costruire percorsi di rientro nel sistema dell’istruzione, favorendo il riavvicinamento di adulte e adulti e di giovani adulte e adulti drop-out e il completamento del ciclo di studi, con l’obiettivo di facilitare il rapporto con il mondo del lavoro attraverso percorsi di alternanza e orientamento, di certificazione o aggiornamento delle competenze professionali, da realizzare anche in sinergia con le Reti territoriali per l’apprendimento permanente e in collaborazione con le Regioni nel rispetto delle competenze e in un’ottica di integrazione dei servizi.

Destinatari dell’avviso
Possono partecipare all’avviso:
a) i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti;
b) le istituzioni scolastiche statali secondarie di secondarie di secondo grado che hanno sedi di percorsi di secondo livello per l’istruzione degli adulti, ivi comprese le sedi carcerarie collegate.
L’iniziativa prevede il coinvolgimento di amministrazioni centrali e locali, associazioni, fondazioni, enti del terzo settore, aziende sanitarie locali, università, centri di ricerca, operatori qualificati, reti già presenti a livello locale e altri attori presenti nell’ambito delle Reti territoriali per l’apprendimento permanente.

Interventi ammissibili
Sono finanziati gli interventi e i moduli riconducibili alle seguenti azioni:
- Potenziamento di competenze linguistiche di livello superiore all’ A2 in italiano per stranieri
- Sviluppo delle competenze digitali
- Sviluppo delle competenze per l’utilizzo dei servizi pubblici digitali (servizi per la eGovernment)
- Potenziamento delle competenze linguistiche nelle lingue straniere
- Sviluppo delle competenze chiave per l’apprendimento permanente
- Sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza
- Rafforzamento delle competenze di base anche legate a interventi di formazione professionale
- Lettura guidata, espressività artistica musicale teatrale, pittorica, interventi di integrazione e sostegno all’uscita dal circuito detentivo nelle scuole carcerarie
- Accoglienza, inclusione e socializzazione anche attraverso le Reti territoriali per l’apprendimento permanente.

Articolazione del progetto
Il progetto consiste in un insieme di moduli/attività che rappresentano l’unità minima di progettazione e sono contraddistinti da una specifica configurazione in termini di ambito disciplinare/tematico, durata e figure professionali coinvolte (alcune obbligatorie – Esperto e Tutor – e altre facoltative).
Ciascun modulo ha una durata minima di 30 ore. Possono essere previsti anche moduli di 60 o 100 ore.

Massimali del progetto
I progetti approvati saranno finanziati al 100% con i seguenti massimali:
50.000,00 euro per i CPIA
30.000,00 per le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado con percorsi per l’istruzione degli adulti

Articolazione dei costi di progetto e piano finanziario

1. Attività formativa – comprende i costi relativi alle figure professionali coinvolte nell’attività di formazione (esperto, tutor);
2. Attività di gestione – comprende tutte le spese legate alla gestione delle attività formative previste dal progetto (materiali didattici, di consumo, noleggio di attrezzature, rimborso spese di viaggio, compensi per DS, DSGA, referente per la valutazione, altro personale della scuola, pubblicità ecc.);
3. Costi aggiuntivi – comprende costi che la scuola può richiedere (una o più figure professionali per bisogni specifici)

Scadenza presentazione progetti
20/06/2018

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.istruzione.it/pon/avviso_formazione-adulti_2ed.html)Avviso[Avviso]0.3 kB

Finalità
Domande di sostegno/pagamento, annualità 2018, a valere sulle risorse previste dalle misure intese a promuovere l'utilizzo sostenibile dei terreni agricoli.

Interventi
Nello specifico, si stabilisce di aprire i termini per la presentazione delle domande di sostegno/pagamento (Misura 13) e di pagamento (Misure 214, 10, 11 e 14 - domande di conferma impegno in corso) come di seguito indicato:
Misura 13 – Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici:
- Intervento – 13.01.01 – Indennità compensative a favore delle zone montane;
- Intervento – 13.01.02 – Indennità compensative a favore di altre aree con altri vincoli naturali, diverse dalle zone montane.
Misura 214 – Pagamenti agro-ambientali:
- Azione 2: Agricoltura biologica;
- Azione 4: Salvaguardia della biodiversità animale.
Misura 10 – Pagamenti Agro – Climatici – Ambientali:
- Intervento – 10.01.01 – Produzione integrata;
- Intervento – 10.01.02 – Colture permanenti in aree ad elevata vulnerabilità ambientale;
- Intervento – 10.01.03 – Preservazione della biodiversità: colture a perdere;
- Intervento – 10.01.04 – Conversione colturale da seminativi a pascolo, prato-pascolo, prato;
- Intervento – 10.01.05 – Difesa del suolo ed incremento sostanza organica;
- Intervento – 10.01.07 – Preservazione della biodiversità Bergamotto;
- Intervento – 10.01.08 – Salvaguardia delle razze animali autoctone minacciate di abbandono e presenti sul territorio regionale.
Misura 11 – Agricoltura biologica:
- Intervento – 11.01.01 – Pagamenti per l’introduzione di metodi e pratiche biologiche;
- Intervento – 11.02.01 – Pagamento per il mantenimento di metodi e pratiche biologiche.
Misura 14 – Benessere degli animali:
- Intervento – 14.01.01 – Benessere degli animali.

Data scadenza
15/05/2018

Data max ritardo
11/06/2018

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.calabriapsr.it/news/660-reg-ue-n-1305-2013-apertura-termini-per-la-presentazione-delle-domande-sostegno-pagamento-per-le-misure-214-10-11-13-14-annualita-2018)Avviso[Avviso]0.2 kB

Finalità
L’obiettivo di rendere i percorsi di alternanza scuola-lavoro componenti strutturali della formazione al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti si incrocia sinergicamente con la strategia del PON “Per la scuola”, volta a perseguire la qualità e l’equità del sistema di istruzione, a consentire un ampliamento e un potenziamento dell’offerta curricolare, a migliorare l’aderenza al mercato del lavoro dei sistemi d'insegnamento e di formazione, a favorire la riduzione dei divari territoriali e a rafforzare le istituzioni scolastiche contraddistinte da maggiori ritardi, a promuovere nelle scuole esperienze innovative.
L’azione intende qualificare i percorsi di alternanza scuola-lavoro e prevede lo sviluppo di percorsi rivolti a studentesse e a studenti del III, IV e V anno delle scuole secondarie di secondo grado, nonché alle studentesse e agli studenti degli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Beneficiari
Istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado) e gli istituti scolastici-enti di riferimento degli Istituti Tecnici Superiori (ITS).
E’ possibile il coinvolgimento a titolo gratuito di altri soggetti del territorio, quali esemplificativamente amministrazioni centrali e locali, fondazioni, enti del terzo settore, camere di commercio, rappresentanze economiche e sociali, reti già presenti al livello locale.

Tipologia di proposte progettuali attivabili
E’ possibile prevedere i seguenti percorsi:
- percorsi di alternanza scuola-lavoro in filiera
- percorsi di alternanza scuola-lavoro presso una rete di piccole strutture ospitanti
- percorsi di alternanza scuola-lavoro in ambito interregionale e all'estero
- tirocini/stage aziendali in ambito interregionale e all’estero

Articolazione del progetto
Il progetto consiste in un insieme di moduli/attività.
I moduli rappresentano l’unità minima di progettazione e sono contraddistinti da una specifica configurazione in termini di ambito disciplinare/tematico, durata e figure professionali coinvolte (alcune obbligatorie – Esperto e Tutor – e altre facoltative).
I destinatari dei moduli formativi sono le studentesse e gli studenti.

Massimali del progetto
L'iniziativa è finanziata al 100% dal MIUR. Ciascuna proposta progettuale delle scuole non può superare i massimali previsti dall’avviso.

 

Articolazione dei costi di progetto e piano finanziario
1. Attività formativa – comprende i costi relativi alle figure professionali coinvolte nell’attività di formazione (esperti e tutor);
2. Attività di gestione – comprende tutte le spese legate alla gestione delle attività formative previste dal progetto (materiali didattici, di consumo, noleggio di attrezzature, rimborso spese di viaggio, compensi per DS, DSGA, referente per la valutazione, altro personale della scuola, pubblicità ecc.);
3. Costi aggiuntivi – comprende costi che la scuola può richiedere (figura professionale aggiuntiva, vitto, viaggio e alloggio)

Scadenza presentazione progetti
15/06/2017

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.istruzione.it/pon/avviso_alternanza_2ed.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.3 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Consiglio regionale della Calabria
via Cardinale Portanova
89123 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
Tel:  0965.880796 o 0965.880404
Fax: 0965.880637

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi