"La Reggina ha una grande storia ed è la squadra della città più grande della Calabria"
Intervenuto nel corso della diretta su CityNow "Elezioni 2022", il segretario regionale del PD Nicola Irto ha rilasciato anche una breve dichiarazione sul momento della Reggina: "Sulla Reggina, lo dico da reggino, da tifoso della squadra amaranto, spero ci sia la forza e la capacità di raccogliere questa sfida da parte del gruppo imprenditoriale che deve conoscere due importanti questioni: intanto che la Reggina ha una grande storia e poi che è la squadra della città più grande della Calabria. Auspico che una soluzione si trovi ed ho visto che anche le Istituzioni si stanno muovendo, parliamo di un patrimonio non solo della singola città, ma dell'intera regione".

Articolo CityNow del 14 giugno 2022

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.citynow.it/reggina-irto-cessione/)Articolo CityNow[Articolo CityNow]0 kB

"Apprendiamo da notizie di stampa che la ministra Carfagna continua a fare riunioni ed incontri, pseudo o pre-istituzionali, in Campania per decidere se e come utilizzare alcune, non meglio precisate, risorse per determinati comuni del territorio. Al netto della fumosita' e nebulosita' del modello di gestione dei fondi e della modalita' di potenziale riparto degli stessi, ci chiediamo se la Ministra intende continuare ad occuparsi solo del suo ipotetico collegio elettorale o anche di altre aree del Mezzogiorno, come ad esempio la Calabria o la Sicilia, che appaiono oggi del tutto abbandonate a se stesse e presentano peraltro gravi ritardi nell'attuazione del Pnrr". Lo hanno detto i segretari regionali di Pd Sicilia e Calabria, Anthony Barbagallo e Nicola Irto, oggi a Messina per partecipare all'iniziativa "Lo Stretto necessario", organizzata dalle federazioni provinciali di Messina e Reggio Calabria a sostegno del candidato sindaco di Messina del Centrosinistra, Franco De Domenico. 

Oggi pomeriggio, con il Segretario Enrico Letta, siamo stati a Catanzaro per sostenere Nicola Fiorita Sindaco.
Ripartiamo dai territori per rigenerare la comunità democratica.
Al fianco di Nicola, #CambiaMÒ Catanzaro.
Facciamolo insieme.

Il Pd prova a ripartire dopo la doppia batosta patita nell'arco di un anno e mezzo alle elezioni regionali. Tolto il successo di Cosenza, con reiezione di Franz Caruso a sindaco, i dem sono reduci da sconfitte sui territori e nelle città progressivamente chiamate alle urne. La tornata elettorale del 12 giugno può rappresentare l'occasione per un riscatto, a maggior ragione perché rappresentano il primo vero banco di prova per il gruppo dirigente rappresentato a livello nazionale da Enrico Letta e, su scala calabrese, da Nicola Irto.

Segretario Letta, lei oggi sarà a Catanzaro, in un capoluogo dove il centrodestra, tranne qualche breve eccezione, è maggioranza da sempre. Nutre speranze di rivincita?
Nutro la speranza che si possa fare un buon lavoro per Catanzaro. Che il Pd torni ad essere percepito al fianco dei cittadini. Del resto, se oggi Catanzaro è così in difficoltà, è perché il centrodestra in questi anni non ha lavorato come avrebbe dovuto. Rivincita è una parola troppo autoreferenziale. Mi piace di più rinascita perché investe tutti ed evoca ricostruzione e futuro».

Il campo progressista a queste latitudini si è realizzato solo in parte. Una parte dello schieramento sostiene la corsa di Valerio Donato, i movimenti della sinistra radicale Francesco Di Lieto. Il Pd deve rimproverarsi qualcosa?
Con M5S, Volt, Psi abbiamo fatto un percorso importante e comune. Le divisioni non aiutano mai e in generale per battere questa destra populista e sovranista serve aggregare tutte le forse democratiche, progressiste ed europeiste. Quello è il nostro orizzonte».

Nicola Fiorita ha le caratteristiche per essere un buon sindaco di Catanzaro?
Certo, può essere un ottimo sindaco. Ha doti che la stessa città gli riconosce per l'impegno negli anni su temi sociali e di prossimità. Ha dimostrato di poter rappresentare i cittadini e di poter essere il punto di riferimento autorevole per un dialogo serio con le istituzioni, a tutti i livelli. Soprattutto ha cultura e visione. Ciò che serve a una realtà che in questi anni ha smesso di aprirsi al futuro e al mondo».

Che giudizio riserva alle prime scelte compiute dal neo segretario regionale del suo partito, Nicola Irto?
Le prime azioni, dalla campagna congressuale alle Agorà diffuse sul territorio, mostrano la volontà di capire i veri problemi dei cittadini e sono state in grado di raccogliere nuove adesioni: numeri importanti, sinonimo di forte fiducia nel progetto delle Agorà democratiche e nel nuovo segretario. Anche la gestione della situazione preelettorale dimostra che c'è una forza nuova che si impegna affinché il partito possa prendere terreno e capace di tener dentro esperienza e innovazione e freschezza delle nuove generazioni».

Non ritiene che il metodo migliore per la selezione dei candidati a sindaco delle grandi città e, dunque, per evitare spaccature, sia quello delle primarie?
Nel partito sono uno strumento utile laddove non c'è una soluzione comune, ma questo metodo vale per tutti, non solo per Catanzaro».

Teme una saldatura tra Movimento 5 Stelle e Articolo 1? Non crede che il Pd possa essere "scavalcato" a sinistra?
Le saldature che temiamo di più nel senso di problema sono quelle a destra. A sinistra, come dicevo, ciò che da sempre dobbiamo temere sono le divisioni, la mancanza di coesione. Su questo sono molto orgoglioso del Pd e di come in questo ultimo anno e mezzo abbia recuperato compattezza e si sia applicato principalmente sulla sua proposta, la sua identità, i suoi valori».

Quali azioni dovrà perseguire il suo partito per tornare a essere il fulcro dell'alleanza progressista?
Il Pd deve continuare a fondarsi su tre pilastri: lavoro e giustizia, diritti civili, sostenibilità ambientali. Sono tasselli complementari, mai alternativi, della nostra identità».

Gazzetta del Sud del 23/05/2022

Allegati:
Scarica questo file (Gazzetta del Sud  23052022.pdf)Articolo Gazzetta del Sud[Articolo Gazzetta del Sud]5169 kB

Non si fermano le Agorà Democratiche del Partito Democratico Calabria. Oggi saremo a Melito PS (RC) per il diritto alla salute nell’area grecanica.

   

f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

via Cardinale Portanova

89123 Reggio Calabria

tel. 0965.880992

e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com

Privacy Policy

   

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi