Finalità
Finanziamenti fino a 2 milioni di euro a enti pubblici e Fondi di investimento per efficientare scuole, ospedali e palestre.
Finanziamenti a tasso agevolato per interventi di efficienza energetica e di efficientamento e risparmio idrico su tutta una serie di edifici pubblici. Le risorse afferiscono al Fondo Kyoto destinato alla riqualificazione energetica degli edifici scolastici, degli impianti sportivi e delle strutture sanitarie di proprietà pubblica.

Destinatari
I progetti possano essere presentati dai soggetti pubblici proprietari (o che hanno in uso) le seguenti tipologie di immobili:
- Strutture destinate all’istruzione scolastica (inclusi gli asili nido) e universitaria, nonché gli edifici pubblici dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica AFAM);
- Impianti sportivi, non compresi nel “Piano per la realizzazione di impianti sportivi nelle periferie urbane”;
- Edifici adibiti a ospedali, policlinici e a servizi socio-sanitari.
Oltre agli enti pubblici, al bando possono anche partecipare i Fondi di investimento immobiliare (previsti dal dl 98-2011) purchè però gli interventi riguardino gli edifici scolastici.

Tipologia interventi
Gli interventi finanziabili possono essere aggregati in tre macro categorie:
1) opere di riqualificazione energetica, a condizione però di assicurare un miglioramento del parametro dell’efficienza energetica dell’edificio oggetto di intervento di almeno due classi, in un periodo massimo di tre anni dalla data di inizio dei lavori di riqualificazione energetica.
2) interventi di efficientamento e risparmio idrico;
3) interventi strutturali per la prevenzione sismica degli edifici e interventi per la bonifica o per la messa in sicurezza delle parti di immobile contaminate da amianto. Tali opere, ove ritenute necessarie dalla progettazione complessiva, devono essere però strettamente connesse con il progetto di efficientamento energetico e possono essere finanziate nel limite massimo del 50% del finanziamento richiesto.

Dotazione finanziaria
200 milioni di euro

Finanziamenti e importi
I finanziamenti agevolati assumono la forma di prestiti di scopo, a rate semestrali, costanti (metodo francese), posticipate. L’ammortamento dei prestiti decorre dal 1° gennaio dell’anno successivo alla sottoscrizione del contratto di finanziamento agevolato (oppure dal 1° luglio dello stesso anno per i contratti conclusi nel primo semestre dell’annualità).
Il bando prevede tre fasce di interventi. La prima interessa quegli interventi che riguardano esclusivamente l’analisi, il monitoraggio, l’audit e la diagnosi energetiche per i quali è previsto:
- Un finanziamento di durata massima pari a 10 anni;
- Un importo massimo finanziabile per singolo edificio pari a 30mila euro.
La seconda interessa gli interventi relativi alla sostituzione degli impianti, incluse le opere necessarie alla loro installazione e posa in opera, la relativa progettazione, certificazione energetica ex ante ed ex post. In questo caso le quote sono più alte e infatti prevedono;
- Una durata massima del finanziamento agevolato pari a massimo a 20 anni;
- Un importo massimo finanziabile per singolo edificio pari ad 1 milione di euro.
La terza racchiude, infine, interventi di riqualificazione energetica dell’edificio, inclusi gli impianti, l’involucro e le relative opere di installazione e posa in opera, la progettazione e certificazione energetica ex ante ed ex post. In questo caso:
- La durata massima del finanziamento agevolato è pari a massimo di 20 anni;
- Mentre l’importo massimo finanziabile per singolo edificio sale a 2 milioni di euro.

Termini e modalità di partecipazione
La domanda va inviata per PEC sia al Ministero dell'ambiente sia a Cassa Depositi e Prestiti (CDP) entro 180 giorni dalla data di pubblicazione di apposito comunicato in GURI.
L’istruttoria delle domande sarà fatta dal Ministero in base dell’ordine cronologico di ricezione delle domande, mentre sarà CDP ad attribuire il finanziamento e a stipulare il contratto.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.minambiente.it/comunicati/energia-200-milioni-da-fondo-kyoto-efficientamento-edifici-pubblici)Avviso[Avviso]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com

tel. 0965.880992

Privacy Policy

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi