Finalità
La Regione Calabria intende realizzare un programma di eventi che possano contribuire ad una migliore e più efficace promozione dell’immagine della Calabria incidendo sull’offerta turistica in periodi ben definiti nel corso dell’anno. Gli eventi, il cui contenuto artistico culturale di qualità e in grado di competere in un più ampio circuito nazionale e internazionale, sono da ritenersi attrattori turistici perché capaci di accendere i riflettori sulla comunità locale, sul paesaggio, sulla tradizione e l’identità.
L’Avviso prevede l’attribuzione del marchio regionale dei grandi eventi e la concessione di un aiuto economico per la realizzazione dell’annualità 2020.

Beneficiari
I soggetti promotori di eventi artistico-culturali, pubblici o privati, che esercitano un ruolo di indirizzo culturale, sociale, economico e gestionale e sono responsabili delle scelte operate sia in fase di progettazione, sia di realizzazione dell’evento artistico culturale e che assumono inoltre la diretta responsabilità dell’attuazione dell’evento culturale nei confronti della Regione Calabria.

Caratteristiche del progetto
Sono ritenuti Grandi Eventi ai fini dell’attribuzione del marchio regionale e della concessione del contributo, i progetti aventi le seguenti caratteristiche:
a) che si realizzano all’interno di beni culturali, ambientali (ad esempio aree archeologiche, anfiteatri, musei, edifici storici, borghi, aree e parchi naturali etc.), centri storici e, più in generale, nei luoghi e località di maggiore attrattività turistica che hanno i requisiti necessari per la realizzazione di eventi.
b) i cui contenuti esprimono identità artistico culturale con carattere innovativo e di sperimentazione;
c) la cui programmazione ha come oggetto la storia, la letteratura, la musica, le produzioni originali, la drammaturgia, la cinematografia, la multidisciplinarità delle arti;
d) che hanno un alto profilo curriculare del soggetto proponente, della direzione artistica e della struttura organizzativa;
e) capace di coinvolgere la comunità locale, creando una forte connessione con il luogo in cui si svolge. Il grande evento deve, infatti, rappresentare in maniera unitaria e unica sia il contenuto artistico proposto sia le peculiarità del territorio che lo ospita;
f) capace di generare un indotto economico diretto e/o indiretto;
g) il cui programma della manifestazione ha una durata definita nel corso dell’annualità per un massimo di 10 giornate consecutive;
h) il cui periodo di svolgimento va dal giorno successivo alla presentazione della domanda fino al 31 dicembre 2020;
i) che propongono contenuti aventi un valore artistico culturale di particolare pregio, desumibili dalla presenza di ospiti di caratura internazionale e/o produzioni originali e/o opere prime, numero di appuntamenti all’interno del programma e qualità degli allestimenti.
j) che prevedano anche modalità di fruizione attraverso l’utilizzo di mezzi e piattaforme innovative e audiovisive e realizzano un prodotto audiovisivo della durata massima di 30 minuti, in grado di descrivere l’evento e al contempo promuovere il territorio sul quale lo stesso si realizza. Il soggetto proponente cede all’amministrazione regionale i diritti di utilizzo ai fini promozionali di detto prodotto audiovisivo.
k) che diventano attrattori, in virtù delle loro peculiarità, per un pubblico consapevole di appassionati di specifici generi incentivando la mobilità artistico culturale su scala nazionale e internazionale.

Spese ammissibili
Le spese ammissibili sono le seguenti:
1) i costi operativi collegati direttamente al progetto, all'attività artistico culturale, locazione o affitto di immobili, centri culturali, spazi, attrezzature e impianti, spese di viaggio, allestimenti, materiali, forniture con attinenza diretta al progetto; acquisto, noleggio di strumenti musicali, software e attrezzature.
2) le spese relative al personale impiegato cachet degli artisti, personale artistico, tecnico, curatori, esperti;
3) i costi dei servizi di consulenza e di progettazione degli eventi, direzione artistica, direzione tecnico-organizzativa, i costi per l'accesso a opere protette dal diritto d'autore e ad altri contenuti protetti da diritti di proprietà intellettuale, nel limite massimo del 20% dei costi totali ammissibili.
4) i costi per comunicazione e pubblicità dell’evento, nel limite massimo del 10% dei costi totali ammissibili;
5) i costi sostenuti per garantire la sicurezza e la salute pubblica anche in termini di prevenzione della diffusione del Covid-19;
6) i costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
7) spese relative ad allestimenti, alla personalizzazione e caratterizzazione del contesto urbano in cui l’evento si inserisce.

Contributo
I progetti saranno finanziati nella misura massima del 80% della spesa complessiva ritenuta ammissibile e per un importo massimo pari a Euro 300.000,00.

Dotazione finanziaria
2 milioni di Euro.

Domanda e tempistica
La domanda di partecipazione, completa della documentazione prevista, dovrà essere trasmessa in originale e in formato elettronico entro e non oltre le 12.30 del 28 luglio 2020.

Allegati:
Accedi a questo URL (http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/406/index.html)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Vicepresidente Consiglio regionale della Calabria

via Cardinale Portanova
89100 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
tel. 0965.880992

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi