Finalità
Realizzazione di iniziative di interesse regionale a sostegno del Sistema Bibliotecario Regionale e degli archivi storici calabresi

LINEA D’AZIONE 1 - “SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ DELLE BIBLIOTECHE CALABRESI DEGLI ENTI LOCALI, DEI SISTEMI BIBLIOTECARI, DELLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE E DELLE BIBLIOTECHE RICONOSCIUTE DI INTERESSE LOCALE

Soggetti Beneficiari Linea Azione 1
Sono ammessi a partecipare i seguenti soggetti:
- Enti Pubblici;
- Biblioteche riconosciute con Legge Regionale;
- Biblioteche di interesse locale riconosciute con Decreto del Presidente della Giunta Regionale, ai sensi della L.R. 17/85;
- Biblioteche di interesse culturale ai sensi del D. Lgs. 42/2004
- Sistemi bibliotecari territoriali;
- Biblioteche scolastiche inserite nella rete SBR o che documentino di aver richiesto l’inserimento

Tipologie interventi Linea Azione 1
- Sviluppo e potenziamento di servizi innovativi delle biblioteche per la promozione del libro e della lettura, per l’ampliamento dell’offerta culturale e per l’innovazione tecnologica delle strutture;
- integrazione e potenziamento dei cataloghi, con particolare riferimento a quelli concernenti l'editoria regionale e le opere di autori calabresi riguardanti la Calabria;
- potenziamento dei servizi di riproduzione, di digitalizzazione, di prestito interbibliotecario, ecc.;
- garantire l'accessibilità ai disabili e alle categorie svantaggiate; - miglioramento degli standard di qualità e offerta del patrimonio culturale;

Spese ammissibili Linea Azione 1
a) i costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
b) i costi operativi collegati direttamente al progetto o all'attività culturale approvata;
c) i costi dei servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio, da realizzare anche tramite l’utilizzo di professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali, ai sensi dell'art. 9 BIS della Legge, 22/07/2014 n° 110, Codice dei beni culturali e del paesaggio. (Es. Restauratori, Bibliotecari, Archivisti, iscritti in appositi albi). Nel caso in cui l’Ente non disponga di personale dotato di adeguate competenze e professionalità, è ammesso il ricorso a professionisti esterni selezionati con idonee procedure di evidenza pubblica.
d) acquisto di materiale bibliografico (libri, riviste, periodici, audiovisivi ecc.);
e) acquisto di arredi e attrezzature per un importo massimo del 25% del costo complessivo del progetto;
f) spese per il noleggio di strumentazione necessaria per la realizzazione del progetto;
g) costi per progetti ed eventi di animazione culturale. Sono ammissibili le spese direttamente imputabili all’intervento finanziato, fermo restando quanto previsto dalle norme relative alla tracciabilità dei pagamenti

Contributo concedibile Linea Azione 1
Il finanziamento è concesso nella misura dell’80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione delle attività.
L’ammontare massimo del contributo concedibile è il seguente:
- Biblioteche scolastiche fino ad euro 5.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti e Biblioteche di interesse locale, fino ad euro 10.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione tra i 10.001 e 20.000 abitanti, fino ad euro 15.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione a partire dai 20.001 abitanti e Sistemi bibliotecari territoriali fino ad euro 25.000,00.
- Biblioteche riconosciute con legge regionale come da criteri demografici ai punti precedenti.

LINEA D’AZIONE 2 – “SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ DEGLI ARCHIVI STORICI DELLA CALABRIA”
Riordino, catalogazione e digitalizzazione del patrimonio archivistico di pregio al fine di non disperdere nel tempo tale patrimonio e aumentarne la fruibilità al pubblico di studiosi e cittadini, favorendo nel contempo il collegamento degli istituti al Sistema Archivistico Nazionale, il progetto della Direzione generale per gli Archivi, nel quale i diversi sistemi informativi, statali e non, trovano un punto di incontro, coordinamento e integrazione. La Linea d’azione vuole pertanto migliorare le condizioni strutturali e gli standard di qualità e offerta del patrimonio culturale custodito negli archivi storici e garantirne l'accessibilità e la fruibilità ad un più vasto pubblico

Soggetti Beneficiari Linea Azione 2
- Enti Pubblici
- Soggetti proprietari e/o gestori di Archivi storici con decreto di riconoscimento del valore storico del MiBACT;

Tipologie interventi Linea Azione 2
1) “la sistemazione e la corretta collocazione del materiale archivistico” da intendersi come:
• attività di ricognizione e schedatura;
• ordinamento;
• condizionamento;
• censimento;
• inventariazione. Tutte le operazioni sopraelencate s’intendono realizzate secondo le corrette metodologie archivistiche e nel rispetto degli standard archivistici vigenti. Il relativo progetto deve essere autorizzato dalla competente Soprintendenza archivistica, comunque prima della stipula dell’Atto di adesione e obbligo.
2) “acquisto di attrezzature di contenimento e classificazione” da intendersi come: acquisto di contenitori quali scatole, buste, cartelle, camicie; carta barriera; etichette e scaffalatura, ecc.
3) “restauro del materiale archivistico di particolare interesse culturale” da intendersi come: attività di recupero e ripristino dell’originale integrità dei materiali documentari condotta da professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali
4) schedatura informatizzata e digitalizzazione del patrimonio.

Spese ammissibili Linea Azione 2
- costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
- costi operativi collegati direttamente al progetto o all'attività culturale approvata;
- costi dei servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio, da realizzare anche tramite l’utilizzo di professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali,
- l’acquisto di materiale bibliografico (libri, riviste, periodici, audiovisivi ecc.);
- l’acquisto di arredi e attrezzature per un importo massimo del 25% del costo complessivo del progetto;
- le spese per il noleggio di strumentazione necessaria per la realizzazione del progetto;
- i costi per progetti ed eventi di animazione culturale.
- compensi operatori archivistici, restauratori

Contributo concedibile Linea Azione 2
Il finanziamento è concesso nella misura dell’80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione delle attività.
L’ammontare massimo del contributo concedibile non potrà superare l’importo complessivo di € 20.000,00

LINEA D’AZIONE 3 - “SOSTEGNO ALL’ APERTURA DI NUOVE BIBLIOTECHE PUBBLICHE IN CALABRIA”
Sostegno all’apertura di nuove biblioteche al fine di ampliare l’offerta culturale ed in particolare di orientare i bambini e i ragazzi verso il libro e la lettura, pertanto, la costituenda biblioteca deve necessariamente: riservare una sezione dedicata ai bambini e ai ragazzi; oppure deve essere interamente dedicata ai bambini e ai ragazzi.

Soggetti Beneficiari Linea Azione 3
Sono ammessi a partecipare all’Avviso Pubblico:
- i Comuni della Calabria che abbiano intenzione o siano in procinto di attivare una biblioteca pubblica essendone sprovvisti nel proprio territorio comunale;
- i Comuni della Calabria in cui è già presente una biblioteca comunale e che abbiano intenzione o siano in procinto di garantire l’apertura di una ulteriore sede bibliotecaria pubblica in zone di periferia rispetto al centro o al luogo in cui è presente la biblioteca comunale già attiva.

Tipologie interventi Linea Azione 3
- creazione di cataloghi e inventari attraverso l’utilizzo delle tecnologie necessarie;
- allestimento degli spazi utili alle attività della biblioteca: alla conservazione del patrimonio bibliografico, alla consultazione, ai servizi resi al pubblico (predisposizione dei servizi di riproduzione, di digitalizzazione, di prestito interbibliotecario, ecc.), agli eventi di promozione della lettura e di animazione a carattere culturale in genere;
- creazione di mediateche;
- allestimento degli spazi pensati per i bambini e i ragazzi;
- interventi indispensabili a garantire l'accessibilità ai disabili e alle categorie svantaggiate;
- raggiungimento degli standard di qualità e offerta del patrimonio culturale (anche inerenti restauro del patrimonio librario e documentale);

Contributo concedibile Linea Azione 3
Il finanziamento è concesso nella misura del 80% delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione delle attività.
L’ammontare massimo del contributo concedibile è il seguente:
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti, massimo euro 10.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione tra i 10.001 e 20.000 abitanti, fino ad euro 15.000,00;
- Biblioteche comunali dei comuni con popolazione a partire dai 20.001 abitanti fino ad euro 25.000,00.

Spese ammissibili Linea Azione 3
a) i costi per migliorare l'accesso del pubblico ai siti e alle attività delle istituzioni culturali e del patrimonio, compresi i costi di digitalizzazione e di utilizzo delle nuove tecnologie, nonché i costi di miglioramento dell'accessibilità per le persone con disabilità;
b) i costi operativi collegati direttamente al progetto o all'attività culturale approvata;
c) i costi dei servizi di catalogazione e digitalizzazione del patrimonio, da realizzare anche tramite l’utilizzo di professionisti competenti ad eseguire interventi sui beni culturali, ai sensi dell'art. 9 BIS della Legge, 22/07/2014 n° 110, Codice dei beni culturali e del paesaggio. (Es. Restauratori, Bibliotecari, Archivisti, iscritti in appositi albi). Nel caso in cui l’Ente non disponga di personale dotato di adeguate competenze e professionalità, è ammesso il ricorso a professionisti esterni selezionati con idonee procedure di evidenza pubblica.
d) l’acquisto di materiale bibliografico (libri, riviste, periodici, audiovisivi ecc.);
e) l’acquisto di arredi e attrezzature per un importo massimo del 50% del costo complessivo del progetto;
f) le spese per il noleggio di strumentazione necessaria per la realizzazione del progetto;
g) i costi per progetti ed eventi di animazione culturale

Dotazione finanziaria complessiva
Le risorse finanziarie per la realizzazione delle attività previste dal presente Avviso Pubblico ammontano a euro 1.700.000,00

Modalità e Termini presentazione
La domanda di partecipazione, entro il 24 febbraio 2020 a mezzo PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Accedi a questo URL (https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_provvedimenti.cfm?28153)Avviso e allegati[Avviso e allegati]0.2 kB
f t g

Nicola Irto - Sito ufficiale

Vicepresidente Consiglio regionale della Calabria

via Cardinale Portanova
89100 Reggio Calabria
e-mail: segreteria.nicolairto@gmail.com
cell. 333.1137422

 

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere direttamente sulla tua e-mail news e bandi